Recensione MSI GeForce GTX 780 Gaming

In collaborazione con NVIDIA, MSI ci regala un vero mostro di potenza, in grado di far ruggire il nostro PC.

Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Nel corso della prima metà del 2013, NVIDIA ha presentato al pubblico la serie 700, la nuova famiglia di schede grafiche rilasciata sul mercato proprio per accogliere le nuove IP in dirittura d'arrivo. Parliamo di GPU a 28nm, della stessa architettura Kepler già saggiata con i modelli precedenti, una tecnologia che ci sta dimostrando d'avere ancora tanto da raccontare. A fronte di un prezzo di listino ancora poco popolare e non adatto alle tasche dei più, la GeForce GTX 780 rappresenta oggi la prima scelta dell'hardcore gamer che opta per il marchio verde di NVIDIA.
MSI porta avanti fiera la sua tradizione, offrendoci un modello indirizzato ai fanatici dell'overclocking, pensato appositamente per i gamer che non intendono farsi mancare nulla, la GTX 780 Gaming. Ecco com'è andato il nostro incontro ravvicinato con questo mostro di potenza.

UNA GPU PER DOMARLE TUTTE

Sebbene la famiglia GeForce sia ancora rappresentata dal modello Titan - la scheda grafica ammiraglia di NVIDIA, gioiello di potenza nel quale si cela la miglior architettura della casa verde di Santa Clara - possiamo garantire che la GTX 780 uscita qualche mese fa indivia poco o nulla alla sorella maggiore rilasciata sempre nel corso del 2013. Parliamo di due hardware basati sulla medesima GPU, la GK110, schede quasi identiche tra loro se non fosse per una diversa configurazione del core (cambia il count degli Shader Processor e la quantità di Texture Mapping Unit). Il chip in questione è stato introdotto per la prima volta da NVIDIA sull'hardware della famiglia Tesla, schede di tipo GPCPU (general-purpose computing on graphics processing units) destinate quindi all'ambito computazionale e non a quello di elaborazione grafica. La riduzione dei costi di produzione ha permesso al colosso di verde di portare il chip sulle schede consumer, ottenendo hardware dalle prestazioni mai viste prima. Sfortunatamente non ci è stato possibile fare un confronto diretto tra le due belve sopracitate, ma abbiamo però avuto occasione di fare un paragone con la discendente, la GTX 680. La nuova scheda di NVIDIA trova infatti terreno fertile proprio tra l'utenza già in possesso di schede di fascia alta, giocatori entusiasti che aggiornano periodicamente l'hardware per avere un gaming rig sempre al top.

HARDWARE ALLA MANO

La GeForce GTX 780 Gaming di MSI si presenta nella colorazione che marchia i prodotti Gaming G Series del manufacturer taiwanese, rosso e nero. Il design è elegante, adatto anche alle soluzioni modding con case aperto o finestrato, complice il dissipatore custom di tipo TwinFrozr che contraddistingue la scheda dagli altri modelli di GTX 780. La confezione non è granché ricca di contenuti e presenta la sola scheda munita di due cavetti per l'alimentazione, un CD con driver e software, un adattatore VGA/DVI e infine una quick start guide ridotta all'osso. L'installazione è rapida e indolore e in pochi istanti siamo pronti per configurare il terminale e partire quindi con i test. MSI ci consiglia l'utilizzo di un alimentatore di qualità, in grado di erogare almeno 600W di potenza. Un rapido calcolo ci dice che anche una PSU da 520/550 W potrebbe bastare: il nostro consiglio è piuttosto quello di puntare ad un marchio noto e ad un modello in grado di garantire stabilità ed efficenza. La scheda si presenta solida e massiccia, ottima nella costruzione e nelle rifiniture. MSI garantisce l'utilizzo di materiali di prima scelta (MIL-STD-810 certified), assicurando con il marchio Military Class 4 che ne certifica qualità e durevolezza nel tempo.

"La scheda si presenta solida e massiccia, ottima nella costruzione e nelle rifiniture."

L'azienda con sede a Nuova Taipei ci tranquillizza, informandoci che i componenti utilizzati hanno una vita media che supera abbondantemente i dieci anni. Le dimensioni della scheda sono del tutto simili a quelle già osservate recentemente con gli altri modelli NVIDIA, con i suoi 130mm di altezza, 270 di lunghezza ed uno spessore pari a due slot PCI-e. Come da prassi per la serie Gaming di MSI, la scheda esce di fabbrica già overclockata. Il clock della GPU passa dagli 863MHz base a 954, con una funzionalità NVIDIA Boost 2.0 che promette di portarla a ben 1006MHz (anche se i nostri test sono riusciti a spingerla addirittura fino a 1045 senza particolari problemi sulle temperature). Il modello di punta della casa di Santa Clara, Titan, equipaggia 6GB di memoria DDR5, mentre la GTX 780 che abbiamo per le mani si deve "accontentare" di soli 3GB. Le caratteristiche della memoria ivi montata sono tuttavia le stesse, con un bus di 384-bit, velocità di clock a 6008MHz e una banda passante pari a 288,4GB/s. Inutile dire che l'hardware si basa sull'undicesima versione di DirectX, è pienamente compatibile con il nuovo sistema operativo Microsoft, Windows 8, supportando tutte le tecnologie NVIDIA già note, come TXAA, FXAA, PhysX, 3D Vision, SLI, CUDA e ultimo ma non per importanza, il supporto con il device portatile basato su tecnologia Tegra, NVIDIA SHIELD. Gli output offerti dalla scheda sono il DVI, di cui troviamo ben due uscite, HDMI e DisplayPort.

GLI STRUMENTI DI MSI

Per sbaragliare la concorrenza, MSI offre ai suoi acquirenti una serie di strumenti e feature, atti a dare un valore aggiunto ad un hardware già estremamente performante. Il dissipatore custom Advanced TwinFrozr IV lo conosciamo bene ormai, abituati dai prodotti rilasciati da MSI gli anni scorsi - sia per il brand NVIDIA che per quello AMD - ora migliorato ulteriormente grazie a piccoli accorgimenti su heatpipes e ventole. Il sistema brevettato da MSI offre il giusto compromesso tra dissipazione, riduzione delle temperature e rumorosità. Le due ventole da 80mm unite al dissipatore in alluminio, garantiscono un raffreddamento ottimale anche ai bassi regimi, riducendo così la rumorosità rispetto a modelli di scheda che montano ventole più piccole. I test fonometrici rivelano valori inferiori rispetto a quelli registrati con il modello a dissipatore standard, mostrando inoltre quanto TwinFrozr IV sia meno rumorso di tante schede high-end ora disponibili sul mercato. Grazie al software offerto da MSI possiamo configurare in poche e rapide mosse i principali parametri della scheda grafica, quindi il voltaggio, frequenze di GPU e memoria, e infine la velocità di rotazione delle due grosse ventole montate sul dissipatore Twin Frozr.

"I test fonometrici rivelano valori inferiori rispetto a quelli registrati con il modello a dissipatore standard."

Per quanto riguarda invece le temperature, abbiamo registrato 30°C medi quando in idle, e un picco di 74°C a pieno carico: un grande traguardo, soprattutto se paragonato ai risultati registrati invece con la GTX 680 in nostro possesso, dati che si riflettono anche in un'ottimizzazione dei consumi. Al pari di altri software di tuning, MSI Afterburner offre la possibilità di configurare il proprio overclock in maniera semplice e rapida, bypassando procedure lunghe e rischiose. A questo si aggiunge il sistema dinamico già equipaggiato da NVIDIA, capace di gestire clock e voltaggio a seconda di carico, temperatura e altri fattori. E' possibile salvare i profili, passando rapidamente da un parametro OC all'altro, mentre dei grafici ci riassumono l'utilizzo di GPU e memoria, con un occhio di riguardo anche al sistema di raffreddamento e soprattutto alle temperature. Come sempre, precisiamo che l'overclock è una procedura da approcciare con le dovute cautele, perché anche una piccola avventatezza rischia di arrecare danni irreparabili all'hardware stesso.

IL TEST

I benchmark sono stati effettuati utilizzando il PC redazionale, un fascia alta ovviamante, testando con alcuni dei più recenti titoli del mercato. Ovviamente la prima scelta è ricaduta sui tre mostri sacri della scena videoludica, trittico composto da Crysis 3, Metro: Last Light e Arma 3. In seguito abbiamo dato sfogo alla nostra insaziabile sete di conoscenza, ponendo sotto esame tutto quel che avevamo installato su disco fisso. I dati sono stati registrati su base di prove delle durata di 10 minuti circa. Per una miglior valuazione dei dati ottenuti, abbiamo registrato le performance anche con la GTX 680, così da avere un raffronto diretto con la vecchia famiglia GeForce. Tutti i test sono stati effettuati con AA 4x (salvo dove diversamente specificato) e alla risoluzione di 1920x1080. I driver utilizzati sono gli ultimi resi disponibili da NVIDIA, i 320.49 (stable build). Ecco le caratteristiche del banco di prova da noi utilizzato.

CPUIntel i7 3770K @ 4GHz
MainboardMSi Z77A-GD65
MemorieCorsair Vengeance 16 GB DDR3
DischiSSD CorsairGT 240 GB + WD Caviar Blue 500 GB
AlimentatoreCorsair AX850 80+ Gold

I FANTASTICI TRE

CRYSIS 3



Non si può certo negare: il titolo di Crytek rappresenta, a distanza di un anno dalla sua uscita, il massimo in termini di qualità e design, a partire dai modelli poligonali, eccezionalmente dettagliati e ben animati, fino a degli ambienti ricchissimi di detagli, vivi e pulsanti più che mai. Equipaggiando una scheda grafica di fascia alta possiamo certamente osare impostazioni video a livello massimo, tuttavia esagerare con AntiAliasing e filtro Anisotropico rischia di abbassare drasticamente il livello di framerate durante le scene più movimentate e adrenaliniche.

Impostazioni: Tutte le impostazioni a livello massimo, MSAA 4x (medio), Anisotropico 8x.
Missione: Benvenuto nella Giungla

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB376144.5
GeForce GTX 680 - 2GB255035.6


METRO: LAST LIGHT



Sebbene tra alti e bassi, la fatica dell'ucraina 4A Games è un titolo capace di sfoggiare un comparto tecnico davvero sbalorditivo. Ciò che rende il gioco un osso davvero duro da sconfiggere sono la massiccia presenza di effetti ambientali, come fumo, nebbia, acqua e fuoco, uniti ad una fisica davvero mai vista prima. Purtroppo se non si dispone di un sistema a doppia scheda è difficile ottenere il massimo da questo titolo, in particolar modo se vogliamo attivare il PhysX avanzato o massimizzare l'SSAA, parametri comunque superflui ai fini ludici.

Impostazioni: Qualità grafica "Molto Alta", SSAA 2x, Anisotropico 16x, PhysX avanzato non attivo.
Missione: Eco

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB306148.6
GeForce GTX 680 - 2GB166127


ARMA 3



Arma 3 è il miglior rappresentante delle simulazioni su PC, fiore all'occhiello dell'industria videoludica europea. Il titolo sviluppato da Bohemia Interactive è senza dubbio uno dei prodotti tecnicamente più complessi e difficili da muovere, specialmente per via di un sistema d'illuminazione incredibilmente realistico, effetti di fisica e una profondità di campo mai vista prima.

Impostazioni: Impostazioni Ultra, FXAA Alto, Anisotropico Alto.
Missione: Dimostrazione "Armi Combinate"

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB94433.7
GeForce GTX 680 - 2GB94733

I GIOCHI

HITMAN ABSOLUTION

Impostazioni: Impostazioni Ultra, MSAA 4x, Anisotropico 8x, SSAO disattivato.
Missione: Cacciatore e Preda (Capodanno Cinese)

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB486158.3
GeForce GTX 680 - 2GB426154.5


DEAD SPACE 3

Impostazioni: Qualità grafica "Molto Elevata", SSAO disattivato.
Missione: Intro

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB303229.9
GeForce GTX 680 - 2GB293129.9


BIOSHOCK: INFINITE

Impostazioni: Livello di qualità "Ultra".
Missione: Tetti di Comstock Center

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB546359.8
GeForce GTX 680 - 2GB346259.6


GUILD WARS 2

Impostazioni: Tutto al massimo, FXAA, Supersample disattivato.
Missione: Esplorazione libera, Arco del Leone.

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB76141.2
GeForce GTX 680 - 2GB157652.9


WAR THUNDER

Impostazioni: Tutto al massimo, Anisotropico a 16x
Missione: Modalità volo libero

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB142182162.2
GeForce GTX 680 - 2GB108162135.8


DISHONORED

Impostazioni: Impostazioni al massimo, MLAA.
Missione: Casa di Piacere

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GBNR6160
GeForce GTX 680 - 2GBNR6258.8


DEVIL MAY CRY

Impostazioni: Impostazioni al massimo.
Missione: La Tresca del Diavolo

SchedaMinimoMassimoMedio
MSI GeForce GTX 780 Gaming 3GB446359.6
GeForce GTX 680 - 2GB306359.4

MSI GeForce GTX 780 Gaming Con l'arrivo della serie GTX 700 di NVIDIA GeForce, MSI propone un hardware davvero ben confezionato e alla quale non manca proprio nulla. Il software on-board e il dissipatore custom completano infatti l'offerta, per una scheda indirizzata all'utente che non vuole scendere a compromessi. Il test effettuato sul parco titoli mostra chiaramente l'incremento prestazionale, specialmente su giochi come Crysis e Metro, ma siamo sicuri che il meglio si vedrà solo nel corso dei prossimi mesi e con l'ottimizzazione software/driver che ben conosciamo. Prodotto consigliato chiederete? In quanto a qualità senza dubbio, ma dato che la spesa si fa tanto alta, la scelta finale sta solo a voi, come sempre in questi casi. Se il vostro portafogli ve lo permette e siete in cerca di un hardware high-end, difficilmente troverete di meglio in termini prestazionali, a meno che le vostre finanze non vi diano possibilità di spendere cifre davvero folli s'intende. Ricordate però che con circa 50 € in più potete puntare alla versione Lightning, equipaggiata di dissipatore TriFrozr a tripla ventola, garantendo così una miglior dissipazione del calore e quindi temperature più basse (pensando specialmente alla stagione calda, la peggior nemica del PC gamer).