Recensione MSI GS70 2QE Stealth Pro

Un nuovo portatile di fascia alta per i gaming enthusiast

recensione MSI GS70 2QE Stealth Pro
Articolo a cura di
Andrea Porta Andrea Porta è un fanatico, divoratore (e occasionalmente critico) di videogame, serie TV, cinema, letteratura sci-fi e fantasy, progressive rock, comics, birre belga, rolling tobacco e molto altro ancora. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

L'apprezzata linea gaming di MSI si arricchisce di un nuovo modello adatto soprattutto ai gamer entusiasti, disposti a pochi sacrifici dal punto di vista qualitativo delle esperienza ludiche. Anche il form factor parla subito chiaro, con lo schermo a 17 pollici e la tastiera full, oltre agli alloggiamenti per l'ottimo sistema audio, che portano l'ingombro a livelli piuttosto elevati. Grazie tuttavia ai materiali di qualità, il peso è rimasto davvero contenuto, solo 2,66 chilogrammi con batteria inserita (si tratta, di fatto, del portatile da gioco da 17 pollici più sottile e leggero attualmente reperibile sul mercato). Durante le ultime settimane abbiamo avuto modo di passare diverse ore in compagnia di un campione di prova del MSI GS70 2QE Stealth Pro, facendoci un'idea molto chiara delle potenzialità di questa macchina da gioco.

TOP DI GAMMA

Farsi un giro sulla pagina ufficiale dedicata al portatile (che potete trovare qui) è più che sufficiente per comprendere come lo Stealth Pro sia un prodotto di fascia alta. Processori core i7, Nvidia GTX 970M, tastiera Steelseries, sistema audio Dynaudio e Sound Blaster Cinema 2. C'è tutto il necessario per godere del meglio che l'intrattenimento digitale può offrire, ma l'esclusività parte anche dal packaging. Oltre allo zaino da trasporto in omaggio (di buona qualità), e al buon mouse da gaming incluso, la scatola in cartone si distingue subito per eleganza e praticità, nascondendo nei vari scomparti tutta la cavetteria e la manualistica di corredo.
Una volta avviato il portatile, si apprezza immediatamente la buona qualità dello schermo a 17 pollici full hd (1920x1080) con anti glare, sufficientemente luminoso e privo di particolari sporcature nella resa dei neri. Il modello reso disponibile per la nostra prova era dotato di 16 GB di RAM DD3 a 1600 MHz, un SSD da 256 GB affiancato da un normale disco SATA da 1 terabyte e di una CPU Core i7-4710hq. Questa dotazione di primo piano gli ha permesso di comportarsi molto bene nelle prove cui l'abbiamo sottoposto, portando Metro: Last Light con tutti i dettagli al massimo oltre la soglia dei 30 FPS, senza cali, Crysis 3 e La Terra di Mezzo: L'Ombra di Mordor tranquillamente sopra i 40. Qualche leggera incertezza per Assassin's Creed: Unity, a fronte tuttavia di un rendering notevole, e di un'ottimizzazione che deve ancora completare il suo corso. Lo Stealth Pro si è inoltre rivelato ben dotato dal punto di vista software, grazie soprattutto a SHIFT, programma di gestione proprietario di MSI, che permette non solo di monitorare costantemente la temperatura di CPU e GPU, ma anche di impostare istantaneamente tre diversi livelli di consumo energetico in base alle esigenze (Sport, Comfort e Green), con relativo impatto sulle prestazioni e sulla produzione di calore. Quanto a quest'ultima, utilizzando il profilo più elevato e stressando il portatile con giochi impegnativi non abbiamo mai superato gli 80 gradi, peraltro riscontrando una buona dissipazione, sebbene non silenziosa. Le due potenti ventole laterali estraggono l'aria calda con efficacia, e anche la dissipazione passiva è stata gestita con intelligenza, relegandola alla parte più alta del corpo del portatile (subito sopra alla tastiera), così da mantenere relativamente fresca la parte bassa, permettendo di tenere il PC appoggiato sulle gambe senza particolari sofferenze. Per coloro che dovessero scegliere di passare a questo portatile provenendo da una classica configurazione desktop, l'unica considerazione da tenere a mente è relativa alla dissipazione sul lato destro, che soffia l'aria calda proprio all'altezza ideale del mouse. Aggirare tale limite, data la buona lunghezza del cavo della periferica, non è un problema, ma la postura va adattata di conseguenza.

Ottima prova anche per il comparto audio, con i due speaker e il subwoofer integrati in grado di restituire adeguatamente un sonoro sufficientemente profondo, sebbene leggermente carente nelle tonalità medie.
Quanto alla connettività, grazie alla generosa superficie lo Stealth Pro non si fa mancare nulla, con ben 4 porte USB 3.0, un card reader SD 4.0, una porta HDMI con supporto per il 4K, porta microfono, cuffie e line-in, ethernet, WiFi e Bluetooth 4.0 integrati. Non mancano una webcam 1080p e un masterizzatore DVD-Blu Ray a chiudere l'ottima dotazione.
Veniamo all'unica nota dolente, ossia i consumi quando non collegato alla rete elettrica. Nonostante la batteria a 6 celle sulla carta ottima, in condizione di pesante stress e con configurazione Sport abbiamo ottenuto poco più di un'ora di autonomia, naturalmente destinata ad aumentare (fino circa a 3 ore) in caso si impieghi il profilo Green, il quale tuttavia impone rinunce importanti sui dettagli (o sul frame rate, a seconda delle impostazioni scelte). Se è vero che questo fattore limita in parte l'effettiva portabilità dello Stealth Pro, va anche detto che lo schermo a 17 pollici e il conseguente form factor lo inseriscono in una categoria più adatta a coloro che prediligono un utilizzo casalingo, e non vogliono rinunciare alla qualità dell'intrattenimento pur in assenza di spazio sufficiente a sistemare una postazione desktop.

MSI GS70 2QE Stealth Pro Con l'avvento della serie 900M di Nvidia, MSI è riuscita a condensare un eccezionale concentrato di potenza mantenendo peso e spessore a livelli da record, e proprio questo distingue lo Stealth Pro dalla concorrenza. Se alle ottime prestazioni si aggiunge la qualità realizzativa di primo piano che da sempre caratterizza i prodotti della casa taiwanese, quello che si ottiene è un prodotto consigliato soprattutto a coloro che, in presenza di problemi effettivi di spazio, non vogliono rinunciare a un intrattenimento ai massimi livelli qualitativi. Se infatti a livello di peso e dimensioni la portabilità si rivela sufficientemente agile, la durata della batteria limita in buona parte tale aspetto. Quanto al prezzo, il modello da noi provato si trova in vendita presso gli store autorizzati MSI al prezzo di 1999 euro, certamente impegnativo, ma in linea con le attuali quotazioni di mercato e con le prestazioni offerte.