Recensione MSI GT80 Titan

MSI supera se stessa con un portatile dotato di SLI di 980M, in grado di mettere in difficoltà sistemi desktop dotati di una singola Titan X: un vero mostro di potenza, racchiuso nella consueta confezione di qualità.

recensione MSI GT80 Titan
Articolo a cura di
Andrea Porta Andrea Porta è un fanatico, divoratore (e occasionalmente critico) di videogame, serie TV, cinema, letteratura sci-fi e fantasy, progressive rock, comics, birre belga, rolling tobacco e molto altro ancora. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Da sempre MSI concentra i propri sforzi produttivi più approfonditi su una fascia ben specifica del mercato laptop da gaming. Mantenendo fermi i suoi capisaldi, ossia materiali di prima qualità, design mai banale e assemblaggi destinati a durare nel tempo, il GT 80 Titan SLI rappresenta l'espressione quintessenziale del lavoro della casa taiwanese, un vero e proprio mostro di potenza, in grado di rivaleggiare senza problemi con macchine desktop più che aggiornate. Rinuncia quasi del tutto alla portabilità "quotidiana", con i suoi quattro chili e mezzo di peso e un utilizzo a piene prestazioni sostanzialmente legato all'alimentazione via cavo, ma restituisce prestazioni eccezionali. L'incarnazione del desktop replacement di fascia altissima, proposto ad un prezzo inevitabilmente molto elevato ma comunque in linea con la qualità e l'assemblaggio della componentistica.

Zero compromessi

Aprendo la scocca del GT 80 Titan SLI non si può non rimanere colpiti dall'organizzazione della superficie orizzontale, solitamente occupata per intero dalla tastiera. Sfruttando l'ampio spazio a disposizione, gli ingegneri di MSI sono riusciti a incastonarne una meccanica occupando solamente metà dello spazio, caratterizzata tra l'altro da ottime specifiche. I tasti sono naturalmente SteelSeries retroilluminati con switch Cherry MX Brown, e il feedback restituito è notevole, senza contare una rumorosità ridotta al minimo. Sulla parte destra trova invece spazio un ampio touchpad che può fare sia da mouse, sia, all'occasione, da tastierino numerico. Come avrete intuito dalle immagini, la principale rinuncia consiste nella superficie di appoggio dei polsi, un problema che può essere risolto grazie alla striscia in materiale morbido fornita in dotazione assieme al portatile. Nel complesso, soprattutto sfruttando quest'ultima, l'usabilità si rivela ottima, grazie all'estensione della tastiera e all'ottimo feedback dei tasti, facendone una macchina ottima anche per sessioni di scrittura prolungate. Date le dimensioni, ci aspettavamo una connettività di prim'ordine, garantita da cinque porte USB 3.0, un connettore S/PDIF, presa microfono, presa cuffie, due Minidisplay Port, una HDMI e l'immancabile Ethernet. Non mancano masterizzatore Blu Ray con cassetto estraibile e una webcam integrata a 1080p. Lo schermo è un ottimo 18,4 pollici a 1080p: date le prestazioni di cui il GT 80 TITAN SLI è capace, sorprende onestamente l'assenza di un pannello a 4K, ma questo avrebbe probabilmente causato un ulteriore aumento del costo della macchina, portando il prezzo complessivo a livelli davvero proibitivi. L'immagine risulta comunque nitida e i colori riprodotti fedelmente, senza contare una retroilluminazione di prim'ordine, e la presenza delle DisplayPort, che permettono a chi lo voglia di collegare in ogni caso il portatile a un pannello capaci di risoluzioni più elevate. Come sempre, la scelta dei materiali e la qualità dell'assemblaggio non lasciano nulla a desiderare, e in questo caso MSI ha pensato anche a facilitare il più possibile gli upgrade. Nella parte posteriore si notano infatti i pannelli rimovibili che permettono di accedere rapidamente a RAM, dischi fissi e schede grafiche.

Passando alla dotazione hardware, a risplendere sono senza dubbio le due GTX 980M in SLI, con 16 GB di VRAM dedicata. A seconda delle versioni, le troverete affiancate da un i7 4890HQ e 24 GB di RAM, oppure da un i7 4720HQ e 16 GB di memoria, oltre a quattro dischi SSD. Eravamo onestamente ansiosi di vedere all'opera questo concentrato di potenza, e i risultati sono stati sorprendenti. Tutti i nostri test sono stati effettuati con impostazioni grafiche al massimo e una risoluzione di 1080p, ottenendo medie di FPS sopra i 100 al secondo nella quasi totalità dei giochi provati, tra i quali citiamo Shadow of Mordor, Metro Last Light Redux, Ryse: Son of Rome, Far Cry 4. Gli unici a rimanere poco sotto la soglia dei 100, stabilizzandosi poco oltre gli 80, sono (naturalmente) Crysis 3 e Assassin's Creed: Unity. Si tratta, sostanzialmente, di prestazioni in linea, e leggermente superiori in alcuni casi, a quelle ottenibili su un PC desktop dotato di una Titan X e processore consono, confermando come il GT 80 Titan SLI sia una macchina per chi cerca il gaming ad altissimi livelli in uno spazio tutto sommato contenuto.

Venendo alla portabilità, questa è naturalmente limitata, non solo dall'ingombro e dal peso, ma anche dal netto calo di prestazioni che si avverte in caso l'alimentazione passi alla batteria integrata. In caso comunque si decida per un utilizzo più "soft" (è presente anche un tasto dedicato che permette di escludere le due Titan e passare al processore grafico integrato) la durata è di circa 4 ore complessive. La buona qualità dell'assemblaggio e del sistema di dissipazione del calore concede temperature attorno ai 30 gradi nella parte bassa dopo una mezz'ora di utilizzo intensivo: non freschissimo, ma comunque più che accettabile, soprattutto per una macchina pensata per rimanere saldamente sulla scrivania. Unica nota davvero negativa, anche considerati i prezzi, è la dotazione audio: la coppia di altoparlanti Dynaudio con subwoofer dedicato non riesce purtroppo a restituire un suono sufficientemente pieno, con carenze soprattutto sul fronte dei bassi. Venendo ai prezzi, il GT 80 Titan SLI è al momento presente sul mercato italiano con la sola versione Core i7 4720HQ, con prezzi online che oscillano tra i 3200 e i 3700 euro a seconda del rivenditore e della disponibilità.

MSI GT80 Titan Per fascia di prezzo, prestazioni, qualità dell'assemblaggio e potenzialità di aggiornamento, il GT 80 Titan SLI è un vero e proprio mostro. L'unica pecca degna di vera nota è relativa all'impianto audio, purtroppo non all'altezza della restante componentistica, ma per tutto il resto si tratta di un concentrato di potenza in grado di affiancare, e in alcuni casi superare, sistemi desktop a singola GPU dotati di Titan X. Un prodotto davvero fuori scala in ogni sua caratteristica, dedicato ovviamente a una nicchia di mercato ben specifica, che qui può trovare prestazioni incredibili (e destinate a durare nel tempo grazie alla facilità d'aggiornamento) racchiuse in uno spazio tutto sommato contenuto.

Altri contenuti per MSI GT80 Titan