Recensione Netgear Nighthawk X4S: modem/router ad alte prestazioni

Netgear propone un modem/router ad alte prestazioni, dotato della migliori tecnologie attualmente disponibili in ambito domestico e capace di gestire senza problemi grandi quantità di dati.

recensione Netgear Nighthawk X4S: modem/router ad alte prestazioni
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Il numero di servizi che si servono della rete per funzionare sta aumentando sempre di più, di anno in anno. Non bastasse questo, i dispositivi presenti nelle case, e connessi a internet, cominciano a diventare tanti. Prima erano solo i PC ad avere accesso al web, oggi invece troviamo smartphone, tablet, console da gioco e TV, ma l'elenco sarebbe ancora lungo. Da questo deriva un certo intasamento della banda disponibile, che deve dividersi ora tra tanti utilizzi differenti, causando spesso problemi di velocità. Ecco perché sul mercato si stanno affacciando con maggiore insistenza apparati in grado di gestire al meglio i moderni ecosistemi domestici, raggiungendo transfer rate estremamente elevati. Qualche mese fa abbiamo provato il router Netgear Nighthawk X4 AC2350, un dispositivo ad alte prestazioni che si è dimostrato molto valido nell'utilizzo quotidiano. Oggi invece parleremo del suo successore, il Nighthawk X4S, che raggiunge velocità di picco ancora superiori e si trasforma anche in un modem all'occorrenza.

Design, connessioni e dotazione

Sotto il profilo puramente estetico non riscontriamo differenze tra la nuova variante e quella precedente, visto che il design è praticamente identico. Le linee sono tagliate e piuttosto aggressive, non certo per tutti i gusti e soprattutto per tutti i salotti, con le antenne che possono far storcere il naso ai più attendi all'arredamento domestico. Le dimensioni sono praticamente identiche a quelle del Nighthawk X4 e sono piuttosto generose, di 285 x 185 x 50 mm.
Trattandosi di un modem/router di fascia alta, la dotazione è completa, con tanto di manualistica in Italiano, molto curata, una cosa che non si vede spesso, soprattutto nei modelli economici. Oltre ai manuali, troviamo il CD di installazione del software Genie (ma meglio scaricare direttamente la versione più aggiornata dal sito Netgear), un cavo di rete, un cavo telefonico, un filtro ADSL e l'alimentatore, oltre alle quattro antenne.
Molto ricca la dotazione di connessioni, in grado di non far mancare nulla anche agli utenti più esigenti. Troviamo 4 porte di rete Gigabit, un'altra LAN per connettere un eventuale modem principale, una presa telefonica, una eSata e ben 2 USB 3.0. La presenza delle USB 3.0 è un vero toccasana, soprattutto per chi desidera utilizzare il modem come NAS, visto che le USB 2.0 forniscono un transfer rate troppo basso, soprattutto se si ha a che fare con file di grandi dimensioni. Sulla superficie del modem troviamo anche un pratico switch per spegnere i LED frontali, davvero tanti, evitando così l'effetto "albero di natale", la presa per l'alimentazione, il tasto di accensione spegnimento e un piccolo pulsante per il reset.

Caratteristiche tecniche

Le caratteristiche tecniche mostrano un dispositivo in grado di coprire spazi di ampie dimensioni, il tutto con una velocità elevata. La tecnologia Quad Stream trova una sua naturale evoluzione in questo Nighthawk X4S, e si trasforma in Quad Stream Wave 2, in grado di raggiunge una velocità di picco di 2.53Gbps (800+1733Mbps), contro i 2,33 Gbps (600+1733 Mbps) del modello precedente. Altra differenza è rappresentata dalla presenza del Wi-Fi MU-MIMO: questo permette di inviare nello stesso istante segnali a 3 dispositivi diversi, quando in precedenza il router doveva dialogare con un client alla volta. A tutto ciò si unisce anche il QoS dinamico, che fornisce una priorità diversa alla banda disponibile in base alle applicazioni in esecuzione, il tutto in modo automatico. Il Wi-Fi MU-MIMO e il QoS sono tecnologie nate per consentire una migliore gestione di reti a cui si interfacciano tanti dispositivi, in modo da garantire le massime performance dove realmente sono necessarie, ad esempio per il gaming online, dove una linea non costante nelle prestazioni può significare la presenza di lag o ping elevati. Questo, unito all'ampia copertura offerta dalle quattro antenne, dovrebbe garantire l'utilizzo simultaneo, e senza rallentamenti, della rete da parte di più utenti. Il tutto viene gestito da un processore Dual Core da 1.4 GHz, che si occupa anche del software interno, di cui parleremo dopo.
Nighthawk X4S funziona come modem per le reti VDSL,VDSL2, ADSL,ADSL2 e ADSL2+, quindi sia con la comune ADSL sia con la Fibra (ma non con Vodafone, legata all'utilizzo obbligatorio della Vodafone Station) e supporta lo streaming simultaneo sulle bande 2.4 GHz e 5 GHz. Nel primo caso si può arrivare fino a 800 mbps, nel secondo a 1733 Mbps. Ovviamente, velocità simili sono difficili da raggiungere con i normali dispositivi, ma la banda in eccesso viene sfruttata per permettere a più client di avere le maggiori performance possibili.

Software

Il software di gestione messo a disposizione da Netgear è molto completo, e permette di accedere alle impostazioni in ben tre modi diversi. Troviamo infatti la classica interfaccia via web browser e il software Netgear Genie, disponibile sia per Windows/Mac, sia per il mondo mobile, dove purtroppo manca l'app ufficiale per Windows Phone.
Ognuna di queste presenta diversi gradi di complessità delle opzioni, dove la versione mobile è quella più semplice mentre l'interfaccia via browser presenta un maggior numero di funzionalità. Partiamo da quest'ultima, più completa, che riesce comunque a non essere troppo dispersiva. A disposizione degli utenti ci sono due pannelli, "Base" e "Avanzate", che permettono di configurare al meglio la propria rete. Gli utenti meno esperti troveranno nella sezione base tutto il necessario per gestire l'apparato al meglio. Da qui si possono determinare le impostazioni per le reti Wi-Fi, oppure configurare la connessione ad internet. L'interfaccia provvede a fornire un elenco dettagliato di tutti i dispositivi connessi alla rete, con tanto di statistiche sull'utilizzo della stessa. Con una semplice spunta è possibile attivare il QoS Dinamico, che suddivide la banda disponibile in base ai dispositivi e al loro utilizzo, dando la priorità a quelli che necessitano di maggiori prestazioni. La sezione dedicata al ReadyShare permette di creare delle cartelle di rete condivise, mentre quella riservata alla "Rete Guest" fornisce un accesso separato alla rete per gli ospiti. In questo pannello è disponibile anche una sezione per il parental control, che rimanda però all'app Netgear Genie, l'unica, purtroppo, a poter gestire questo aspetto.
Nella sezione "Avanzate" invece il grado di complessità aumenta, mettendo a disposizione degli utenti strumenti di gestione avanzata della rete. Da qui si può configurare il prodotto in modalità Router o Access Point, gestire in modo approfondito le impostazioni del Wi-Fi oppure aggiornare il firmare del dispositivo. Sono presenti tonnellate di opzioni, adatte davvero a un pubblico eterogeneo, che apprezzerà la facilità delle configurazione ma anche la complessità dell'offerta.
La versione desktop dell'app Netgear Genie riprende in parte le opzioni disponibili nell'interfaccia via web browser, semplificando però il tutto. Gestire la propria rete domestica è molto semplice, basta avere un minimo di dimestichezza con gli apparati di rete per fare del Nighthawk X4S un NAS, oppure un server multimediale ad alte prestazioni, vista la velocità messa a disposizione delle antenne e la presenza della USB 3.0, che non temono file video di grandi dimensioni. Su smartphone le funzioni disponibili sono circa le stesse, anche se leggermente semplificate. Interessante però la possibilità di inviare file direttamente dall'app al PC, soprattutto su iPhone, molto veloce e semplice da usare.

Prestazioni

Il modem/router Nighthawk X4S è perfettamente in grado di gestire lo streaming video di qualsiasi tipo di file Full HD, anche con bitrate elevati, con la connessione wireless. Inutile dire che le prestazioni in ambito gaming e con i più diffusi client di Video On Demand, come Netflix o Sky Go, sono perfette, anche in 4K nel caso dell'operatore americano. Del resto la banda disponibile è tantissima, tanto che un solo dispositivo non è in grado di saturarla. Ecco perché abbiamo deciso di mettere alla prova il router con un test che metta in seria difficoltà l'apparato, attraverso l'utilizzo simultaneo di più dispositivi, ognuno dei quali sfruttato per compiti diversi. Questo per testare se le tecnologie impiegare, come il QoS Dinamico, sono realmente efficaci sul piano pratico. Tutti i dispositivi usati durante la prova sono connessi al router via Wi-Fi, alcuni sulla frequenza da 2.4 GHz e altri su quella da 5 GHz, in base alle esigenze di banda e alle loro caratteristiche tecniche. Nello specifico, verificheremo l'impatto sulle prestazioni in ambito gaming, grazie World of Tanks, osservando le variazioni del ping. A cercare di saturare la connessione ci sono una TV dedicata allo streaming in 4K con Netflix, un iPad Pro e un iPad Air 2 per la visualizzazione di video su YouTube in Full HD, un iPhone 6s Plus su cui viene visualizzato un altro film su Netflix e un Lumia 920 su cui viene effettuata una semplice la navigazione web, il tutto con una connessione in fibra da 81 Mbps in download e 18 Mbps in upload. Un tale carico di lavoro, eseguito nello stesso momento, sarebbe impossibile per i comuni apparati economici, ma non per il Nighthawk X4S. Nelle condizioni ideali, con il solo World of Tanks attivo, il ping si mantiene stabile trai 25 e i 40 ms, con una media di 30 ms. Una volta attivati tutti i dispositivi sopracitati, il risultato è davvero sorprendente. WoT risulta perfettamente giocabile, mentre il ping si è mantenuto praticamente agli stessi livelli visti in precedenza, con un picco negativo di 60 ms, ma si tratta di un picco, visto che durante il gioco si mantiene pressoché stabile tra i 35 e i 50 ms. Un risultato davvero ottimo, che testimonia le capacità di trasmissione di questo apparato. Avremmo voluto vedere fino a che punto si può spingere il Nighthawk X4S, ma nonostante il numero di dispositivi connessi e l'utilizzo intenso della rete non siamo riusciti a saturarlo.

Netgear Nighthawk X4S Il modem router Nighthawk X4S è un prodotto ad alte prestazioni, indicato per i fortunati a cui arriva una connessione in fibra decente o per coloro che fanno ampio uso dello streaming in casa, con la necessità di gestire più flussi video contemporaneamente, senza che questi incidano sulle prestazioni della propria rete. Saturare la banda disponibile non è affatto semplice e le nostre prove lo confermano, visto che non siamo riusciti a portarlo al limite. Non sono molti gli utenti che possono, a oggi, sfruttarlo a dovere, ma resta il fatto che con la diffusione sempre maggiore dei servizi legati a internet, gli apparati forniti dagli IPS spesso non riescono a reggere il passo, soprattutto per gli utenti più esigenti. Viste le prestazioni, il prezzo sale di conseguenza, e il Nighthawk X4S si trova a circa 270€ online, una cifra elevata ma comunque commisurata alle prestazioni offerte da questo tipo di prodotti, indirizzati a un pubblico che non vuole compromessi e che cerca un apparato di rete destinato a durare a lungo.

8