Recensione Turtle Beach XLa

Le nuove cuffie economiche per Xbox 360, pensate per i giocatori che cercano qualità ad un prezzo contenuto.

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Torniamo a parlare di cuffie, anche oggi con un modello stereo della serie Ear Force, in un momento in cui il mercato ha bisogno di prodotti nuovi pensati per ogni tipo di giocatori. Questa volta Turtle Beach pensa agli utenti meno avvezzi alle ingenti spese, con un modello di cuffie a padiglione medio, economiche ma al tempo stesso in grado di offrire qualità ed ergonomia. Stiamo parlando della serie entry level del marchio americano, disponibile proprioda questi giorni nei negozi in due modelli, uno per Xbox 360, le XLa e l'altro per PS3/PC, le sorelle PLa.

COSTRUZIONE E MATERIALI

La cuffia è realizzata in plastica, leggermente ruvida al tatto, priva di particolari rifiniture se non un sottile bordo verde intorno ai padiglioni. Questi sono realizzati in spugna nera, comodi sull'orecchio anche se dal feedback un po' ruvido. Immaginamo che l'utilizzo di queste cuffie durante la stagione calda non sia proprio il massimo della comodità, ma rimane comunque un problema cui possiamo ovviare con qualche piccola pausa tra una sessione di gioco e un'altra. Il microfono sfortunatamente non è estraibile, ma può essere piegato in alto quando non utilizzato. La costruzione appare solida e la cuffia robusta, dimostrandosi immediatamente superiore rispetto a tanti altri modelli economici presenti sul mercato. Il cavo di collegamento è lungo circa tre metri, in gomma resistente, che termina con un USB, i due spinotti RCA per l'audio stereo e il supermini-jack da collegare al controller di Xbox 360 per la comunicazione con il microfono. Il collegamento risulta semplice e veloce: la porta USB alimenta le cuffie, che sono di tipo attivo e quindi amplificate, mentre i due cavi RCA si collegano direttamente alla televisione grazie al comodo sdoppiatore. Sotto il padiglione sinistro troviamo i controlli del volume audio e della chat, con il comodo pulsante per l'attivazione del microfono.

AUDIO E QUALITÀ

La qualità audio è ottima, il suono potente, soprattutto se consideriamo le dimensioni relativamente ridotte degli altoparlanti montati all'interno dei due padiglioni. Colpiscono prima di tutto i toni medi, pieni e rotondi; buoni gli alti anche se sembrano perdersi alcune tonalità; discreti i bassi che risultano anch'essi potenti ma con un certa distorsione sotto una certa frequenza o quando alziamo il volume. Abbiamo testato le cuffie con alcuni dei più recenti titoli usciti per Xbox 360, come Darksiders 2 e Borderlands 2, ottenendo sempre ottimi risultati. Considerato il prezzo ridotto, le cuffie si rivelano un acquisto valido anche per un utilizzo multimediale con musica e film (naturalmente ci riferiamo anche alle gemelle PXa, compatibili non solo con la rivale Playstation 3 ma anche con la piattaforma PC) pur considerando che le stesse non sono compatibili con lettori portatili o impianti audio standard.

Turtle Beach XLa L'azienda di New York fa centro ancora una volta, non con un complesso e costoso imput device per pochi, ma con un prodotto popolare, economico ma di qualità. Ci sentiamo di consigliare queste cuffie a chi non vuole spendere un patrimonio per godersi i propri giochi in totale isolamento, ma anche agli amanti della qualità in cerca di un prodotto compatto, adatto ad un utilizzo intensivo e prolungato. Le nuove Turtle Beach sono già disponibili in tutti i negozi al costo approssimativo di 34,90 €.

8.0