Rubrica Hardware Pc: Guida all'acquisto Novembre 2012

Avete in previsione di comprare un nuovo PC per questo Natale? Ecco cosa potete mettere sotto l'albero quest'anno...

rubrica Hardware Pc: Guida all'acquisto Novembre 2012
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Il Natale si avvicina e con esso la possibilità di farsi un bel regalo, come un computer nuovo per giocare ai titoli della prossima stagione, oppure l'occasione di aggiornare semplicemente la propria macchina con del nuovo hardware. Il recente rilascio di Windows 8 ha impegnato l'industria manifatturiera a sviluppare nuovi driver ed ottimizzare i firmware per l'arrivo del nuovo sistema operativo di Microsoft.
Non ci sono state grandi novità in quello che sembra un mercato in continuo rallentamento, a fronte di un interesse sempre maggiore - sia delle case di sviluppo che dell'utenza - per le tecnologie portatili e mobile. Le maggiori novità sul fronte PC arrivano sul versante delle schede grafiche, con NVIDIA che ha recentemente presentato le sue schede per la fascia bassa e la fascia media, rispettivamente le GTX 650 e 660, disponibili nei modelli Ti e in diverse incarnazioni pensate per l'overclocking e per il massimo delle prestazioni.
Qualche leggera variazione di prezzo, specialmente sul fronte dei dischi rigidi e degli SSD, ma niente di particolarmente rilevante.

La seguente guida può essere considerata sia per l'assemblamento di una macchina ex novo, oppure come un utile strumento per il piccolo upgrade hardware che stavate meditando da tempo.

EVERYEYE HARDWARE

Everyeye Hardware nasce in risposta all'esigenza di noi utenti PC di conoscere la tecnologia del momento in ambito gaming, ovvero quali prodotti soddisfano le nostre elevate aspettative di videogiocatori. Un'esigenza che è da sempre connaturata alla piattaforma Personal Computer e troppo spesso trascurata dai siti d'informazione videoludica o relegata ai soli siti tecnici espressamente dedicati all'hardware, che -in generale- magari non si dilungano sugli aspetti legati esclusivamente ai videogame.

FASCIA BASSA (PREZZO: CIRCA 600 EURO)

CASE: Sharkoon - T9 Economy Middle Tower (50 € circa)

Sharkoon ha sempre proposto al suo pubblico dei prodotti di qualità ad prezzi molto competitivi. Lo Sharkoon T9 Economy è l'esempio lampante: un case entry level di tipo middle tower, con possibilità di installare VGA lunghe fino a 300 mm. Il case si difende bene anche sul fronte del raffreddamento, con la possibilità di installare ben quattro ventole fino a 120 mm di diametro per un flusso d'aria ottimale all'interno del computer. Nove bay da 5,25 pollici, dotati di agganci rapidi tool less, mentre il tray della motherboard non ha nulla da invidiare ad un case di livello ben superiore. Interno completamente nero, per un middle tower davvero sobrio ed elegante al minimo costo.


ALIMENTATORE: Aerocool - Strike-X 500W PSU 80 PLUS BRONZE (55 € circa)

Anche questo mese vi proponiamo l'impareggiabile offerta a marchio AeroCool, per l'esattezza il 500 W della serie Strike X, la gamma di prodotti per gamer a prezzo contenuto del noto hardware manifacturer taiwanese. La PSU in questione si presenta in un accesissimo rosso fiammante, con una grossa X ritagliata nella scocca in alluminio. Approfittiamo per ricordare ai meno esperti l'importanza di un alimentatore ad alto rendimento, un componente che non dovrebbe mai essere sottovalutato quando si considera l'assemblamento di un nuovo computer. Il prodotto in questione vanta un'efficenza del 83% a pieno carico, guadagnandosi quindi la certificazione 80 Plus Bronze. Naturalmente, un alimentatore con questo tipo di vattaggio potrebbe essere moderatamente vincolante qualora si dovesse ricorrere ad un upgrade, in particolar modo della scheda grafica.


PROCESSORE: Intel - i3 2120 (Sandy Bridge) (120 € circa)
Socket 1155 - 2 core fisici + HyperThreading - 3.30Ghz - 32nm

Poche novità dal mondo delle CPU, con l'industria dei microprocessori che lavora a pieno ritmo sul mobile e sulla prossima generazione di chip. Anche questo mese abbiamo quindi il nostro dual core i3 di Intel, per l'esattezza il 2120 Sandy Bridge che lavora ad un clock di 3.30 Ghz. Grazie alla tecnologia Turbo Boost 2, il processore di Intel vanta una resa sempre ottimale a consumi ridotti. Con la tecnologia Dual-Core siamo ormai agli sgoccioli però e pensare ad un Quad-Core è quasi d'obbligo.


MAINBOARD: MSI - Motherboard - Z77A-G43 (100 € circa)
Socket 1155 - Chipset Intel Z77 - 4xDIMM DDR3 - 2xPCIe 16x (dual @ 8x/8x) - 4xSATA3 - 4xUSB3

La MSI con la scheda Z77A-G43 offre ad un prezzo davvero competitivo quel che Asus e altri produttori offrono a supporto di processori Intel di seconda e terza generazione. Quattro slot per memorie RAM fino a 2667 Mhz (OC), fino ad un totale di 32 Gb di memoria, due connettori Sata 3 Gb/s e quattro connettori Sata 6 Gb/s. Non possono mancare due porte USB 3.0, affiancate da sei USB 2.0, che ancora per poco sarà lo standard della comunicazione seriale su computer. Chiude la panoramica la presenza di due slot PCI-E 16x per e quattro PCI-E 1x. La Z77 di MSI dispone anche della tecnologia Military Class III, in grado di ottimizzare le prestazioni per un utilizzo gaming con giochi di ultima generazione. Davvero un'ottima motherboard, ad un costo ridotto all'osso.


MEMORIE: Corsair - Vengeance 2x4 Gb 1600 Mhz CL9 (45 € circa)
Kit 8 Gb CL9

Per quanto riguarda le memorie RAM, rinnoviamo la proposta dell'ultimo appuntamento, con un kit 8Gb di Corsair Vengeance ddr3 1600Mhz unbuffered. Per un utilizzo gaming sono solitamente sufficienti 4 Gb di memoria, tuttavia se per soli 10 € in più possiamo permetterci il doppio della memoria, tanto vale approfittare: sicuramente in futuro la cosa potrà tornarci utile, per acquisizione e montaggio video o magari per un software di fotoritocco!


HARD DISK: Western Digital - WD Blue 500 GB (60 € circa)
Sata III 6 Gb/s - Buffer 16 Mb - 7200 rpm

Western Digital si conferma stabilmente in questa posizione, forte di una qualità meccanica impareggiabile e grande robustezza nel tempo (statisticamente parlando sono i dischi meccanici più robusti sul mercato) e non meno importante, un acquisto protetto fino a 5 anni di garanzia. Il disco in questione vanta un trasferimento dati di 126 MB al secondo, con una velocità di 7200 rpm. Naturalmente un disco da 500 GB risulta un poco ridotto qualora si volesse fare archiviazione, tuttavia è la scelta migliore per avere un po' di spazio senza salire troppo nel prezzo.


SCHEDA VIDEO: ZOTAC - GTX 650Ti (160 € circa)
GPU 941 MHz - 2048Mb GDDR5 5400 MHz

Ed eccoci al momento cruciale, la scelta della scheda grafica, da sempre il componente basilare per ogni piattaforma da gioco che si rispetti. Questa volta NVIDIA fa le scarpe alla concorrenza, grazie al recente rilascio della gamma entry level della serie 600 della casa verde. La GTX 650Ti è il miglior prodotto di fascia bassa, con l'incredibile offerta prestazionale dell'architettura Kepler a 23nm, un core grafico dotato di 768 stream processor a 941 MHz e 2 GB di memoria a 5400 Mhz. Possiamo garantire che, guardando all'attuale panorama videoludico, i compromessi da mantenere con questa scheda sono davvero pochissimi, potendo tranquillamente giocare a molti dei più recenti titoli sugli scaffali, con risoluzioni elevate e filtri attivi. Il mercato è già pieno di varianti della stessa scheda, con 1 o 2 GB di memoria video, sistemi di raffreddamento ottimizzati e in versione OC.


MOUSE E TASTIERA: Logitech - Desktop MK120 (20 € circa)

Restando fedeli a Logitech, il kit MK120 rimane la migliore soluzione input per gli utenti poco esigenti a cui non interessa la competizione del gioco multiplayer o la taratura perfetta della periferica. Il kit di Logitech è wired, ma con soli 5 € in più potrete portarvi a casa la versione wireless dello stesso, la MK220 se vi trovate con la scrivania piccola o se preferite non avere l'impiccio del cavi.

COSA MIGLIORARE

La configurazione proposta per la fascia bassa è quasi identica a quella del mese scorso, se escludiamo l'arrivo della nuova GPU di NVIDIA che fa capolino nella nuova offerta: si può migliorare davvero tanto naturalmente, ma dipende tutto dal vostro budget. Generalmente quando si effettua un upgrade si pensa sempre alla VGA che, com'è naturale che sia, è la fonte primaria in ambito videoludico. Poi si passa alla CPU se cercate maggior potenza di calcolo e magari potreste pensare ad un disco SSD per velocizzare i caricamenti in game e del sistema operativo. Questi dischi ora si trovano a prezzi davvero competitivi, e con circa 100 € potete affiancare un SSD da 128 GB al normale disco meccanico, e possiamo garantirvi che ne gioverete enormemente grazie a dei tempi di caricamenti ridottissimi.

FASCIA MEDIA (PREZZO: CIRCA 1000 EURO)

CASE: Cooler Master - 690 II Lite KKN5 (85 € circa)

Coler Master è una delle aziende leader nella produzione di case per computer. Questo mese torniamo sul classico e vi consigliamo il 690 II in versione lite, uno dei case più celebri e amati da gemer e modder d'ogni tipo, dotato di ben due ventole da 200 mm per il ricircolo d'aria tra i componenti hardware. Il case in questione dà anche possibilità di smontare le due grosse fan in dotazione e installare fino a sei più modeste ventole da 120/140 mm. Il frame degli HD è rimovibile, il che rende questo middle tower compatibile con le schede video di ultima generazione, anche quelle più lunghe e ingombranti. Il case è completamente nero, molto sobrio e per questo adatto ad ogni tipo di ambiente e di scrivania. Ottenere di meglio a questo prezzo è davvero impossibile.


ALIMENTATORE: Antec - High Current Gamer 750 (110 € circa)
750W - 6x 4 pin - 9x SATA

Certificazione ed efficienza sono due elementi sempre preponderanti e fondamentali, ecco perché rimane in stabile posizione l'80 Plus Bronze Antec 750 W che vanta un'efficienza del 88% a massimo carico. Una ventola da 135 mm si occupa di dissipare il calore e i test sui banchi di prova dimostrano chiaramente l'efficenza della PSU a temperature sempre contenute.
Purtroppo questo modello di alimentatore non dispone di cablaggio modulare, ma a un prezzo del genere nessuno si preoccuperebbe di questo dettaglio; inoltre con qualche fascetta in plastica e una spirale avvolgicavi, avete risolto il problema e avete comunque risparmiato.


PROCESSORE: Intel - i5-3570K Ivy Bridge (200 € circa)
Socket 1155 - 4 core fisici + HyperThreading - 3.40Ghz - 22nm

Leggerissime variazioni di prezzo sul versante CPU, anche se nulla di trascendentale, quindi oggi inseriamo nella fascia media un 3570K a 3.40Ghz. I consumi a massimo regime sono di poco superiori ad un i3 (senza contare una situazione di OC naturalmente), con 77W di picco. La serie K del 3570 con moltiplicatore sbloccato si presta alla pratica dell'overclock spinto, quindi non indugiate su uno dei processori a miglior rapporto qualità prezzo nel mercato attuale, adatto ad ogni tipo d'utilizzo e di applicazione, ludica e non.


MOTHERBOARD: Asus P8Z77-V LE (150 € circa)
Socket 1155 - Chipset Intel Z77- 4xDIMM DDR3 - 2xPCIe 16x (dual @ 8x/8x) - 4xSATA2 - 2xSATA3 - 4xUSB3

Asus si è imposta stabilmente come la produttrice di mainboard più importante sulla scena mondiale, per questioni sia tecniche che di qualità software e firmware. Complice un leggero innalzamento dei prezzi tipico del momento, vi proponiamo oggi la P8Z77-V LE, uno dei modelli mid-level della casa produttrice di Taipei, che dispone di due porte SATA a 6 GB/s, USB 3.0 e due slot PCI-E per l'installazione multi VGA in SLI o Crossfire. La V-PRO è dotata di 12 fasi di alimentazione per la CPU più 4 per la GPU, dunque un’ottima scelta per chi vuole cimentarsi in overclock anche molto spinti. Audio HD integrato ad 8 canali per una mainboard certificata per Windows 8 dalla stessa Asus.


MEMORIE: Corsair Vengeance 2x4Gb Kit 1600mhz CL9 (45 € circa)
Kit 8Gb - 1600mhz - CL9 - 1.5v

Considerando che per il gaming non è certo indispensabile disporre di grossi quantitativi di memoria volatile, anche per la fascia intermedia decidiamo di montare 8 GB di RAM, con le Vengeance di Corsair a 1600 Mhz. Naturalmente è possibile optare per un kit 4x4 se volessimo registrare comodamente e senza intoppi video Full HD delle nostre partite preferite, ma naturalmente a doppia memoria, doppio prezzo.


HARD DISK: Crucial - M4 128Gb (80 € circa)
Sata II - Velocità massima in lettura 500 MB/s - scrittura 175 MB/s
Western Digital - WD Blue 500 GB (65 € circa)
Sata III 6 Gb/s - Buffer 16 Mb - 7200 rpm

Avendo risparmiato su altri fronti, per la soluzione mid level proponiamo un sempre comodo SSD in aggiunta al normale hard disk meccanico WD Blue da 500 GB. Il Crucial M4 da 128GB si trova facilmente a meno di 90 €, offrendo così al nostro sistema operativo una velocità di caricamento mai vista prima, con una lettura a 500 MB/s circa e 175 Mb/s in scrittura.


SCHEDA VIDEO: AMD - XFX - Radeon HD 7950 (240 € circa)
GPU 800 MHz - 3GB gddr5 5000 MHz

Per la soluzione intermedia troviamo come al solito AMD, questa volta in una soluzione leggermente più costosa rispetto a quella di due mesi fa, ma quindi ancora più performante e dalle prestazioni superiori. Con questa soluzione andiamo a montare all'interno del nostro computer una GPU ad altissime prestazioni, che eguaglia le soluzioni lievemente più costose di NVIDIA, con una signora scheda che vanta 1792 core che lavorano a 800 MHz e ben 3 GB di memoria video per i giochi più esigenti come Battlefield 3, Max Payne 3 o The Witcher 2.


MOUSE: Roccat Pyra (35 € circa)
1000Hz - 1600DPI - Funzione EasyShift

Non c'è niente da fare, per ottenere prestazioni da urlo in multiplayer allo shooter di turno, occorrono i giusti strumenti. Il mouse Pyra di Roccat è uno di questi: semplice, leggero, maneggevole, dotato di cinque tasti programmabili macro è la soluzione migliore per chi non vuole compromessi ma ha pur sempre un budget da considerare. Pyra è un mouse compatto, molto comodo per essere portato in giro, come durante le trasferte per tornei e LAN Party.


TASTIERA: Speedlink DarkSky LED Keyboard (20 € circa)
Tasti retroilluminati - US Layout

Una tastiera di poche pretese, comoda, piccola e con tasti illuminati per intense ore di gioco notturno, quando a luci spente non riusciamo a capire dove sono finite le nostre dita. Mancano purtroppo i tasti macro, ma ad un prezzo simile non potevamo certo chiedere di più. Il layout US la rende un po' scomoda per scrivere, ma i led azzurri fanno il loro effetto. Se invece non volete badare a spese potreste preferire una Roccat Arvo, un input device sicuramente più adatto all'uso gaming, facilmente reperibile su numerosi store online a 44 € circa.

COSA MIGLIORARE

La configurazione appena descritta ha ben poco da invidiare anche ad alcune soluzioni più costose, ma naturalmente è sempre possibile migliorare le prestazioni. Come prima cosa si può considerare l'acquisto di una GPU più performante e veloce, inoltre si può aggiungere una scheda audio PCI-E a patto che abbiate a disposizione un sistema audio multicanale che giustifichi la spesa, dato che dei normali speaker o una cuffia stereo non necessitano certo di hardware audio dedicato. Infine è sempre possibile montare un processore i7 invece del più modesto ma ugualmente valido esponente della linea i5.

FASCIA ALTA (PREZZO: 2000 € CIRCA)

CASE: Corsair - Graphite 600T (170 € circa)

Per cambiare le carte in tavola e per risparmiare un po', per la fascia alta di questo appuntamento passiamo da Cooler Master a Corsair, con il modello Graphite 600T della casa di Freemont. Questo gioiello di Corsair dispone di un eccezionale sistema di un interno pulito e sgombro, un ottimo sistema di areazione comprensivo di 3 ventole da 120mm e la possibilità di installare fino ad un massimo di 8 fan. I bay interni da 3.5" sono 6, divisi in due gruppi da tre, mentre poco sopra possono trovare posto quattro drive da 5.25". Nella parte superiore troviamo il pannello d'accensione con quattro USB 2.0, una USB 3.0 e una IEEE1394, così come gli immancabili ingressi audio per cuffia e microfono. Al centro è presente una manopola che comanda il rehobus a quattro canali integrato. Il case è naturalmente predisposto per il montaggio di un sistema di raffreddamento a liquido.


ALIMENTATORE: Antec - Corsair AX850 (180 € circa)
80 Plus Gold - 850 Watt

Questo mese proponiamo un prodotto un po' più economico e meno dispendioso in termini energetici. Corsair è un marchio leader nell'industria degli alimentatori, che poi sia diventata famosa anche per quanto riguarda il mercato delle memorie o dei case è un'altra questione. L'AX850 è un alimentatore da 850W con certificazione 80 Plus Gold, con efficienza che difficilmente scende al di sotto del 90%. Collegamenti modulari con cavi flat sleved per ottimizzare il ricircolo dell'aria e per evitare che il calore ristagni nel case. Questo alimentatore è adatto a sistemi SLI e Crossfire, anche se per GPU high-end è preferibile un PSU di maggior potenza.


PROCESSORE: Intel Core i7 2700K (280 € circa)
Socket 1155 - 4 core fisici + 4 logici - 32nm
Antec Liquid Cooling System KÜHLER H2O 920 (90 € circa)

Tutto invariato sul fronte delle CPU, quindi restiamo fedeli alla linea i7 di Intel con le proposte di inizio estate. Il 2700K si rivela un ottimo compromesso tra prezzo e potenza, con la possibilità di sbizarrirsi con l'overclock estremo: se invece puntate ad una riduzione dei consumi, allora potreste optare per un chip Ivy Bridge a 22nm come il 3770K. La CPU 2770K è invece un Sandy Bridge che opera a 3,50GHz, con quattro cuori in cui batte la tecnologia HyperThreading che permette l’esecuzione di 8 thread simultanei.
Al processore possiamo aggiungere un dissipatore non di serie, sempre consigliato a chi vuole cimentarsi in overclocking: noi abbiamo scelto un liquido di tipo compatto, il KÜHLER H2O 920 di Antec.


MOTHERBOARD: ASUS - Motherboard MAXIMUS V EXTREME Z77 (340 € circa)
socket LGA 1155 chipset Intel Z77 ATX


Esattamente come allo scorso appuntamento, anche questa volta Asus ci delizia con il suo prodotto di punta per il mercato di fascia alta e per le soluzioni gaming. La nuova ammiraglia di casa Asus monta finalmente il chip Z77 con supporto ai processori Intel di terza generazione Ivy Bridge e di seconda generazione Sandy Bridge con socket LGA 1155. La nuova Maximus supporta le tecnologie NVIDIA 4-Way SLI, AMD CrossFireX e LucidLogix Virtu MVP, e dispone di ben 4 porte USB 3.0 e 4 USB 2.0. Inutile dirlo, l'overclocker si sentirà a casa con questa motherboard montata nel proprio PC, grazie ad una predisposizione alla pratica stessa e al supporto di memorie OC fino a 2800MHz.
Impossibile non rimanere soddisfatti da un acquisto simile, ma se l'esborso di 350 € vi sembra esagerato, allora potete sempre puntare alla sorella minore, la Maximus IV, in grado di regalare comunque prestazioni e feature senza paragoni.


MEMORIE: Corsair Vengeance 4x4Gb Kit 1600mhz CL9 (75 € circa)
Kit 16Gb - 1600Mhz - CL9 - 1.5v

Con la soluzione high end abbondiamo, e scegliamo di montare ben 16Gb di memoria per ogni tipo di esigenza. Con la presente configurazione solitamente si procede anche all'overclocking delle memorie, pratica per la quale consigliamo un dissipatore custom per un miglior raffreddamento delle stesse.


HARD DISK: Corsair - Force GT 240 GB (190 € circa)
Sata III - Velocità massima in scrittura 555 MB/s - scrittura 525 MB/s

Il Force GT della Corsair ritorna dopo qualche mese d'assenza come la miglior scelta per un hard disk a stato solido. Nominalmente è uno dei dischi più veloci e performanti sul mercato, eccezion fatta per gli SSD Intel e per la fascia top di un mercato in continuo sviluppo: abbiamo testato personalmente la periferica e ci siamo ritenuti soddisfatti in ogni occasione, con prestazioni sempre elevate anche a disco pieno. Questa volta abbiamo osato un taglio un po' più generoso, per poterci permettere l'installazione di qualche gioco e software in più. La serie GT è attualmente in promozione su svariati lidi online e grosse catene, motivo per il quale consigliamo di tenere gli occhi aperti.


SCHEDA VIDEO: Nvidia - MSI - GeForce GTX680 (410 € circa)
GPU 1058 MHz - 2Gb gddr5 6008 MHz

La GTX 680 torna in una nuova incarnazione targata MSI. Escludendo la costosissima GTX 690 a doppio processore, la 680 è ancora il modello di punta della casa di Santa Clara, dotata di GPU che lavora fino a 1124 MHz con Boostclock e 2 GB di memoria video gddr5 a 6008 MHz (3004x2). Il grande pregio di questa versione è un eccezionale sistema di raffreddamento a doppia ventola per un miglior ricircolo dell'aria all'interno dei case meno spaziosi e ventilati. Grazie all'ampio dissipatore e agli heatpipes del Twin Frozr III, possiamo spingere la nostra scheda con l'overclock estremo, ottenendo prestazioni che potremmo avere solo in soluzioni ancor più costose. Non solo il sistema di cooling è molto performante, ma le ventole sono anche molto silenziose. Se non siete soddisfatti potete optare per un modello potenziato, come le recenti release per il brand Asus, oppure un potentissimo SLI affiancando una o più schede ma dovreste essere pronti a rompere un altro salvadanaio...o a chiedere un prestito in banca.


MOUSE E TASTIERA: Razer Imperator 2012 + Razer Blackwidow Tournament Edition (150 € circa)

Razer è da sempre uno dei migliori marchi per quanto riguarda il gaming gear: tecnicamente all'avanguardia e dotati di un'estetica eccezionale, il brand si è imposto nel settore come leader indiscusso. L'imperator è un mouse wired ottico dotato di doppio sensore 4G a 6400dpi, ideale per ottenere precisione e accuratezza nei migliori sparatutto e nel gioco multiplayer. Dotato di 7 pulsanti programmabili, si presta anche per MMO e giochi che necessitano di memorizzazioni macro. La Blackwidow è una tastiera con tasti a corsa breve e ad alto responso, con retroilluminazione circoscritta ad alcuni pulsanti di utilità: piccola e compatta (è priva del tastierino numerico) si presta per i pro gamer che desiderano viaggiare comodi o per coloro che amano una postazione ridotta e poco invasiva.
Siamo di fronte ad una soluzione costosa e assolutamente non indispensabile per il videogiocatore medio così come per il gamer incallito, anche se la differenza rispetto alle soluzioni input più economiche si avverte eccome.

COSA MIGLIORARE

E' inutile dire che qui possiamo migliorare qualunque cosa, anche se i costi potrebbero alzarsi di molto anche per i più piccoli dettagli. Il mercato delle CPU vanta dei prodotti molto interessanti, come gli i7 six core della famiglia Sany Bridge-E con socket 2011, così come delle mainboard con chip Z79, ma è inutile dire che dovrete essere disposti ad investire un vero capitale per la sola base del PC. Possiamo pensare anche ad una doppia VGA o addirittura ad un sistema quad-SLI, che ci costringerebbe però ad optare per un alimentatore più potente. Si può installare una scheda audio dedicata, sempre a patto che si possa poi godere di un impianto multicanale coi fiocchi. Dopo natale le grandi case hardware presenteranno i loro nuovi prodotti, quindi se siete in vena di spese folli forse è bene aspettare, visto che i prezzi caleranno a breve.