Rubrica Hardware Shop - Vol 17

Comincia l'autunno porta qualche novità, ma la vera rivoluzione sarà quella del prossimo mese

rubrica Hardware Shop - Vol 17
Articolo a cura di

Eccoci arrivati al numero 17 di questa rubrica. Il consueto numero "sfigato", anche in questo ambito fa sentire la sua presenza, semplicemente a causa della mancanza di materiale nuovo da consigliarvi. Mancanza che verrà compensata il mese prossimo (finalmente) con il debutto dei processori Bulldozer di AMD: ne vedremo delle belle. Detto questo vi consigliamo caldamente un altro po’ di attesa nel caso foste in procinto di assemblarvi un pc o aggiornare il vostro: con l’uscita il mese prossimo della nuova architettura della casa verde arriverà probabilmente anche un abbassamento dei prezzi da parte di Intel, il che renderà la scelta sicuramente più difficile ma quantomeno più ampia e bilanciata. In questo numero troviamo dunque piccoli aggiornamenti di prezzo e un cambio di rotta nella fascia media, dove si nota l’assenza del SSD, scelta preferita dalla maggior parte degli utenti più comuni che ancora prediligono utilizzare un Hard Disk classico per via dei costi nettamente inferiori di quest’ultimi e di una maggiore affidabilità. Troviamo inoltre un consolidamento della fascia bassa sul fronte grafico optando per un buon miglioramento a costo supplementare praticamente nullo. Al mese prossimo, stavolta per sostanziali novità!

FASCIA BASSA (Prezzo: circa 500 Euro)

CASE: Antec Three Hundred (circa 50€)
Mid-Tower - 205 x 457 x 465 mm
L'Antec Three Hundred è il case ideale per chi vuole approdare nel mondo del gaming su pc senza spendere un patrimonio; per appena 50€ infatti avremmo un vero Antec a tutti gli effetti, in formato mid tower , dalle linee essenziali e sobrie. La presenza di 2 ventole stock, una da 140mm superiore e una da 120mm posteriore, e le numerose predisposizioni aggiuntive lo rendono un prodotto degno di nota e consigliato a chiunque voglia "poca spesa e tanta resa". Da segnalare le prese USB e audio nella parte superiore del case, dettaglio importante quanto spesso trascurato da molte case costruttrici, e l'assenza di spigoli taglienti di cui prodotti della stessa fascia di prezzo spesso abbondano. Non manca lo spazio per ben 6 drive da 3.5" e 3 da 5.25".


ALIMENTATORE: Corsair GS600 (circa 70€)
600 watt - 8x 4pin - 6xSATA
Tra le nuove serie di alimentatori di Corsair, troviamo il GS600, un alimentatore di fascia media per gli utilizzi più comuni; dall’immissione sul mercato dei suoi prodotti, l’azienda in considerazione ha dimostrato come si possano unire prezzi ragionevoli a prodotti di qualità, perciò punteremo ancora una volta su di essa. 600 watt sono più che sufficienti per gestire qualsiasi tipo di configurazione a scheda video singola e qual si voglia aggiornamento futuro, perciò per questa fascia non andremo oltre. Nessuna nota particolare, la certificazione 80Plus (efficienza dell’80%) lo rende un buon alimentatore, unica pecca: la gestione dei cavi non è modulare, dovremmo accontentarci per questa volta.


PROCESSORE: Intel Core i3 2100 (circa 100€)
Socket 1155 - 2 core fisici + HyperThreading - 3.1Ghz - 32nm
Il processore di base della piattaforma Sandy Bridge. L’i3 2100 è la cpu di livello più basso che possiate trovare su socket 1155, dispone di grafica integrata Intel HD2000 e nulla da invidiare in fatto di prestazioni ai Phenom II X4 di AMD che dispongono di 2 core fisici in più, ma che vengono in ogni caso sconfitti dal più piccolo della famiglia Intel, un ottimo risultato quindi; per questa fascia di prezzo è l’ideale, soprattutto considerando che in futuro, se necessario, potrete fare un aggiornamento con un i7 senza spendere una fortuna e ottenendo un sostanziale aumento di prestazioni.


GPU:AMD Radeon HD6870 (circa 140€)
Chip Barts XT- 1024Mb GDDR5 - 40nm
L’allineamento dei prezzi porta la 6870 praticamente al vecchio valore della 6850, consigliata fino al mese scorso. Quasi inutile dire che è un salto prestazionale che riuscirete a notare molto bene in quanto si andrà ad aggiungere, rispetto alla sorella minore, un gap prestazionale che potrebbe fare la differenza in-game nei giochi più pesanti, tenendovi nella soglia della fluidità visiva; dunque il gioco varrà senza dubbio la candela rispetto al risparmiare quei pochi € di differenza scegliendo una 6850. La scheda supporta pienamente le Dx11 e sarà sufficiente per giocare a qualsivoglia titolo in commercio con dettagli massimi a risoluzioni Full-HD; unicamente sui titoli decisamente più pesanti graficamente sarà obbligatorio lesinare sui filtri più gravosi, filtri che spesso in ogni caso risultano superflui ai fini qualitativi.


SCHEDA MADRE:ASRock Z68 Pro3 (circa 90€)
Socket 1155 - Chipset Intel Z68 - 4xDIMM DDR3 - 1xPCIe 16x - 2xSATA3 - 4xSATA2 - 6xUSB2 - 2xUSB3
Questa scheda madre è decisamente la più economica che possiate trovare in commercio con chipset Z68, non aspettatevi perciò prestazioni eccezionali o una moltitudine di features complesse, questa scheda farà soltanto il suo lavoro che, per chi non esige il top, è più che sufficiente. In ogni caso, ASRock è cresciuta molto dagli anni in cui produceva piastre decisamente economiche e di bassa qualità, il livello qualitativo dei componenti ora è ai livelli delle concorrenti perciò non dubitatene su quest’aspetto.


RAM:Corsair Vengeance 2x2Gb 1600mhz CL9 (circa 30€)
Kit 4Gb - 1600mhz - CL9 - 1.5v
Se siete sprovvisti di un kit di ram DDR3, le Corsair Vengeance sono da preferire ad altri modelli generici in quanto funzionanti a 1.5v e quindi entro specifiche del chipset P67; nonostante questo, è comunque confermata la compatibilità per le DDR3 funzionanti a 1.65v, perciò se già ne disponete, potete evitare questa spesa (consigliamo comunque un'occhiata alla tabella di compatibilità della scheda madre per essere sicuri che sia presente il vostro kit). Questo specifico kit da 4Gb complessivi capaci di funzionare a 1600mhz con 9 cicli di latenza sono il perfetto connubio tra prezzo e prestazioni.


HARD DISK:Samsung Spinpoint F3 500Gb (circa 30€)
500Gb - 7200rpm
Il giusto compromesso tra prezzo, prestazioni, rumorosità e affidabilità; con veramente poco avremo un hard disk versatile adatto a ogni compito, 500Gb dovrebbero bastare per qualsiasi software vogliate installare sul vostro pc.

FASCIA MEDIA (Prezzo: circa 1000 Euro)

CASE: Cooler Master CM 690 II Advanced (circa 90€)
Mid-Tower - 214,5 x 511,8 x 528,8 mm
Cooler Master, ormai famosa per prodotti come case e alimentatori, ha letteralmente conquistato il pubblico con la nuova versione del suo già famoso CM 690. Sono ormai in molti a possedere questo case e altrettanti ne sono rimasti pienamente soddisfatti. Decisamente spazioso e qualitativamente molto valido, il CM 690 II ospita 6 slot da 3.5”, 4 da 5.25” e 3 ventole stock, tutte dotate di filtri anti polvere. Da segnalare l’utilizzo di soluzioni tool-less (ovvero che evitano l’utilizzo di utensili per la disposizione dell’hardware) e un bay per la connessione rapida di un hard disk (di cui la versione Lite è sprovvista). Le linee semplici ed eleganti, la qualità dei materiali e la praticità di utilizzo, fanno di questo case un acquisto obbligatorio, in questa fascia, per il prezzo a cui viene proposto.


ALIMENTATORE: Corsair AX750 (circa 145€)
750 watt - 8x 4pin - 12xSATA - Cablaggio modulare
La serie AX di Corsair spopola nelle configurazioni di fascia media e di fascia alta; un successo più che meritato visto il livello di qualità di questi gioiellini. Gli alimentatori di serie AX sono tutti certificati 80Plus Gold (efficienza superiore al 90% con un carico del 50% della capacità totale), sono completamente modulari, il che garantisce un ordine impeccabile e una perfetta gestione dei cavi all’interno del case, e godono di una garanzia di ben 7 anni, decisamente superiore alle aspettative di vita di un qualsiasi pc; ciò vi permetterà di farne uso anche per configurazioni future e negli anni a venire. Sono sicuramente soldi ben spesi.


PROCESSORE: Intel core i5 2500K (circa 175€)
Socket 1155 - 4 core fisici - 3.3Ghz - 32nm
L’i5 2500K parte da una frequenza di clock di 3.3Ghz (mantenendo sempre 4 core fisici e lo stesso chip grafico integrato), per di più avrete il moltiplicatore della CPU sbloccato, ciò significa che potrete cimentarvi nell’overclocking senza problemi. Queste piccole bestie possono tranquillamente arrivare a frequenze superiori ai 4Ghz con poco sforzo, vi consigliamo quindi di munirvi di un dissipatore aftermarket di buona qualità e di vedere le prestazioni salire considerevolmente.


GPU: nVidia Geforce GTX560Ti (circa 180€)
Chip GF110 - 1024Mb GDDR5 - 40nm
Ritorniamo sui nostri passi consigliandovi nuovamente la GTX560Ti al posto della HD6950 per via del leggero calo di prezzi della scheda video di casa nVidia ora facilmente reperibile a 180€; c’è da aggiungere che nel caso troviate ad un prezzo all’incirca analogo la versione Twin Frozr II della MSI, è da preferire a tutte le altre in quando dispone di un sistema di dissipazione decisamente più efficiente e di componenti di classe superiore.


SCHEDA MADRE:AsRock Z68 Extreme 4 (circa 140€)
Socket 1155 - Chipset Intel Z68- 4xDIMM DDR3 - 2xPCIe 16x - 4xSATA2 - 2xSATA3 - 2xUSB3
L'Extreme 4 è un'ottima scheda su tutti i fronti, pluripremiata da molte testate giornalistiche e preferita alle concorrenti dalla maggioranza degli utenti anche per via del prezzo leggermente inferiore che non va comunque a discapito della qualità. La Extreme 4 è disponibile con qualsiasi dei 3 chipset Intel disponibili al momento (vi consigliamo comunque il più recente Z68), è completamente stabile e testata, possiede features interessanti provenienti dalla precedente sorella maggiore, la P67 Extreme6, e non sarà un collo di bottiglia nemmeno in overclock dove numerosi praticanti hanno avuto le loro soddisfazioni. Questa scheda vale perfettamente i suoi 140€.


RAM:Corsair Vengeance 2x4Gb Kit 1600mhz CL9 (circa 50€)
Kit 8Gb - 1600mhz - CL9 - 1.5v
Già consigliate nella fascia bassa, le Corsair Vengeance saranno perfette anche per questa configurazione; questa volta però vi consigliamo un kit da 8Gb con cui saremo in grado di gestire meglio anche lavori da ufficio come video e photo editing e di aumentare le prestazioni nei giochi troppo esosi di memoria.


HARD DISK: Samsung Spinpoint F3 500Gb + Western Digital Caviar Green 2Tb (circa 70€)
Samsung Spinpoint F3: 500Gb - 7200rpm
Caviar Green: 2Tb - 7200rpm
Meglio optare per un Hard Disk separato per il Sistema operativo e i vari programmi che andremo a installare; 500Gb è il taglio massimo che vi consigliamo di scegliere in quanto un taglio maggiore potrebbe comportare perdite di prestazioni eccessive nel tempo a causa della frammentazione su troppo spazio dei file. Per l’archiviazione dei dati come di consueto ci affideremo invece al classico Caviar Green da 2Tb.


SCHEDA AUDIO:Asus Xonar DX (circa 60€)
DSP Asus AV100 - Rapporto segnale/rumore 116db - 7.1 - PCIe 1x
Spesso in un pc la parte audio è quella che viene più ignorata, la maggior parte delle volte perché non si ha un impianto audio adeguato per poter sfruttare a pieno i vantaggi di una scheda audio dedicata. Se siete tra coloro che dispongono di un impianto audio di buona qualità, utilizzando questa scheda sarà come passare dal semplice rumore a qualcosa di ben definito. Questa scheda permette di emulare il sistema di posizionamento virtuale nei giochi e migliora significativamente la qualità audio di musica, film e qualsiasi suono vogliate riprodurre; dimenticatevi pure i chip integrati dopo questa.

FASCIA ALTA (Prezzo: circa 1900 Euro)

CASE: Corsair Graphite 600T Black/White (circa 150€/170€)
Mid Tower - 507mm x 592mm x 265mm - 3x Stock Fan
Non tutti possono permettersi o possiedono abbastanza spazio da scegliere un full-tower come case per il proprio pc, anche se di fascia enthusiast; ragion per cui questo mese consigliamo l’ennesimo prodotto Corsair, che ultimamente si sta accaparrando fette sempre più grosse di mercato, meritatissime a nostro avviso tra l’altro. Il Corsair Graphite 600T è un case mid-tower fuori e oseremmo dire full-tower dentro: la gestione dello spazio all’interno è perfetta, è capace di contenere qualsiasi cosa come configurazioni multi-gpu o impianti a liquido completi, la qualità costruttiva è ad altissimi livelli ovviamente per un prodotto di questa fascia, e la praticità d’uso ancor di più. All’interno troviamo dei fori completi di guarnizioni sulla piastra per l’alloggio della scheda madre per ottimizzare il passaggio dei cavi, in aggiunta alla classica finestra per sistemare il dissipatore della cpu senza smontare per intero il pc; nella parte dei bay ritroviamo l’utilizzo di soluzioni tool-free e la meno nota disposizione a cestelli rimovibili dei bay inferiori per guadagnare maggiore spazio nel caso ve ne fosse bisogno. Sempre all’interno, per il raffreddamento non avremo problemi, il case dispone di 3 ventole stock sul lato anteriore, superiore e posteriore, rispettivamente di 200, 200 e 120 mm, che potranno essere regolate da una manopola posta nella parte frontale del case. Da ultimo ma non per importanza, il design, decisamente troppo soggettivo per dare un parere, a noi pare un discreto accoppiamento tra aggressività ed eleganza che esprime solidità e qualità generale del prodotto; resta solo da scegliere: bianco o nero? A voi l’ardua sentenza.


ALIMENTATORE:Corsair AX1200 (circa 250€)
1200 watt - Cablaggio modulare
Ancora una volta ci affidiamo alla serie AX di Corsair, in questo caso però meglio puntare sul top di gamma se avete intenzione di aumentare le performance del vostro pc con una seconda scheda grafica in futuro, o perché no, anche una terza, e overclockare qualsiasi componente di cui disponiate senza avere alcun timore sui consumi del vostro sistema (magari solo per la bolletta, ma quello è un altro paio di maniche).


PROCESSORE:
Intel core i7 2600K (circa 280€)
Socket 1155 - 4 core fisici + 4 logici - 3.4Ghz - 32nm
L’i7 2600K è il non plus ultra dei processori desktop disponibili al momento: frequenza di clock di 3.4Ghz, moltiplicatore sbloccato, 4 core fisici e 4 logici e processo produttivo a 32nm introdotto dall'architettura Sandy Bridge, lo rendono il miglior processore del momento; se volete il massimo questa dovrà essere la vostra scelta. Questo processore integra un chip grafico Intel HD3000 che se la cava egregiamente nella maggior parte dei giochi a dettagli minimi, ma ovviamente il nostro obiettivo è ben più alto. Per ultima cosa vi consigliamo vivamente un dissipatore aftermarket, il moltiplicatore sbloccato vi garantirà largo margine di overclock con conseguente notevole aumento delle prestazioni.


GPU: nVidia GTX 580 (circa 380€)
Chip nVidia GF110 - 1536MB GDDR5 - 2xDVI
Nel posto della GPU a scheda singola più veloce troviamo ancora la GTX 580, ormai reperibile nelle versioni dei produttori migliori a circa 380€; non sono certamente pochi ma vi garantiamo che con una di queste vi sarete aggiudicati dettagli massimi e filtri completamente attivi per veramente molto tempo. Questa scheda dispone di 1.5Gb di memoria dedicata che saranno perfetti anche per risoluzioni superiori al FullHD; c’è poco da dire, se volete il top questa è la scheda che fa per voi.


SCHEDA MADRE:Asus Maximus IV Extreme Z (circa 320€)
Socket 1155 - Chipset Intel Z68 - 4xDIMM DDR3 - 2xPCIe 16x + 2XPCIe 8x - 4xSATA2 - 2xSATA3 - 8xUSB2 - 10xUSB3
Ritorna nella nostra fascia alta la Maximus IV Extreme, questa volta in versione “Z” grazie al chipset Z68 che sicuramente agli utenti più smaliziati in questo campo non potrà che fare comodo. Non ci sono bisogno di presentazioni ovviamente, questa scheda è da sempre la più ambita e desiderata dagli appassionati di gaming e di overclocking per via delle innumerevoli features uniche, le prestazioni superiori a qualsiasi altra scheda, la precisione infinitesimale e l’assoluta linearità con cui vengono gestiti i voltaggi e il look più accattivante di tutti. Questo fantastico pezzo di architettura tecnologica, tra l’infinita lista di features, possiede il chip nVidia nForce 200 che garantisce l’utilizzo di 2 slot PCIe funzionanti a 16x/16x o di 4 slot a 8x/8x/8x/8x; inoltre troviamo, come di consueto sulle schede della serie Maximus, il chip audio Asus Supreme FX, che è sicuramente un passo avanti rispetto ai soliti chip integrati delle schede più comuni, se non volete comprare una scheda audio dedicata. Per chi ha qualche € in più del normale da spendere, questa scheda è sicuramente una grossa soddisfazione e ne rimarrete soddisfatti al 100%.


RAM: Corsair Vengeance 4x4Gb Kit 1600mhz CL9 (circa 90€)
Kit 16Gb - 1600Mhz - CL9 - 1.5v
Questo mese potete avere 16Gb di RAM al prezzo di 8; perché non approfittarne? 16Gb sono ottimi per un RamDisk, potrete utilizzare la RAM come disco fisso per alcuni programmi o alcune funzioni del sistema operativo, inutile dirvi che le prestazioni faranno impallidire perfino il Vertex 3 consigliato in questa fascia.


HARD DISK: OCZ Vertex 3 120Gb (circa 170€) + Western Digital Caviar Black 2Tb (circa 120€)
Vertex 3: 120Gb - Vel.Lettura 550Mb/s - Vel.Scrittura 525Mb/s - 25nm
Caviar Green: 2Tb - 7200rpm
L’OCZ Vertex 3 rimane tra gli ssd più veloci in commercio, oltretutto il prezzo è drasticamente diminuito: ora è facilmente reperibile a un prezzo medio di circa 170€ dunque un must-buy. Questo SSD ha una velocità massima di 550MB/s in lettura e di 500MB/s in scrittura, dispone di un’interfaccia SATA3 ma di nuovo, in ogni caso, sorge il problema del prezzo per Gb di queste periferiche che rimane comunque abbastanza elevato e ci costringe ad acquistarne di piccoli tagli; ci viene in contro il Caviar Black questa volta, rispetto al Green, per via delle prestazioni preferibili nel caso vogliate installare software su quest’ultimo e non sul Vertex 3, per non occupare spazio riservato a programmi più bisognosi della sua estrema velocità.


SCHEDA AUDIO: Asus Xonar Essence STX (circa 150€)
DSP Asus AV100 - Rapporto segnale/rumore 124db - 7.1 - PCIe 1x
Asus, leader mondiale nella produzione di schede madri, propone una scheda audio in grado di tenere testa anche a prodotti più blasonati o dal costo decisamente più elevato: la Xonar Essence STX. Questa scheda audio, curatissima nella confezione così come nella componentistica di prima qualità, è in grado di garantire un intervallo dinamico di 127dB con una distorsione armonica di appena 0.0004% per i segnali di uscita e ovviamente di processare tutti i tipi di segnali digitali, che provengano da film o da videogames. La massima fedeltà è l’obiettivo di questa scheda, e sembra raggiungerlo appieno; la Essence non è una scheda per tutti, ma di certo farà la felicità di chi nell’audio cerca prima di tutto la qualità.