Speciale 5 gadget wearable pensati per il pubblico femminile

Ecco cinque gadget indossabili pensati per il pubblico femminile, grazie a un look curato e a caratterisitche tecniche all'avanguardia, che non fanno rimpiangere i modelli da uomo.

speciale 5 gadget wearable pensati per il pubblico femminile
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

La maggior parte dei gadget indossabili presentano un design adatto soprattutto ad un target maschile. Sono pochi i dispositivi eleganti e dal look raffinato che hanno trovato un certo apprezzamento anche nel pubblico femminile, citiamo ad esempio il Moto 360, lo smartwatch con display circolare di Motorola.
Negli ultimi tempi stiamo assistendo, però, ad un'inversione di tendenza, con molte aziende impegnate nello sviluppo di una nuova generazione di wearable pensati esclusivamente per le donne. Prodotti raffinati e alla moda, veri e propri gioielli, realizzati con materiali pregiati e in grado di abbinarsi ai look più diversi.
Oggi vi presentiamo una rassegna di prodotti molto interessanti che miscelano con grande maestria fashion e hi-tech.

MICA

Acronimo di "My Intelligent Communications Accessory" il MICA è un elegante bracciale ingegnerizzato da Intel e disegnato da Opening Ceremony. Quest'ultimo è un famoso brand americano con negozi in tutto il mondo che vende abiti e accessori, sia per un pubblico maschile sia per quello femminile. In collaborazione con il colosso dei processori, questo marchio è stato in grado di realizzare un dispositivo molto versatile.
Da un lato si presenta, infatti, come un elegante bracciale disponibile in 2 versioni. La prima realizzata in Ayer nero (pelle di serpente d'acqua) arricchita di perle provenienti dalla Cina e pietre di lapislazzuli del Madagascar, mentre l'altra versione è contraddistinta da una colorazione bianca, pietra occhio di tigre del Sud Africa e ossidiana della Russia. Ricordiamo, inoltre, che entrambi i modelli sono placcati in oro a 18 carati.
Nella seconda metà del bracciale è, invece, inserito un display OLED touch da 1,6 pollici, con risoluzione 256x160, protetto da un vetro in zaffiro curvo. Grazie ad un sistema operativo sviluppato ad hoc e basato su Linux, il MICA consente la ricezione di SMS ed email e di inviare brevi messaggi di risposta tramite frasi preimpostate. Inoltre, il bracciale avviserà, anche tramite vibrazione, dell'arrivo di notifiche provenienti da Facebook e da Gmail.
Tra le funzioni più interessanti ricordiamo anche la possibilità di creare una lista di contatti VIP per dare priorità a determinate persone e messaggi. Grazie a questo bracciale sarà possibile consultare rapidamente l'agenda personale e gestire facilmente i vari impegni della giornata. Ad esempio, promemoria intelligenti, sviluppati con TomTom, indicheranno quando è il momento di partire per il prossimo appuntamento.
Inoltre, grazie alla collaborazione con Yelp e grazie alla funzionalità "Near Me", il MICA aiuterà a trovare ristoranti, negozi e altri servizi nelle vicinanze. Sarà possibile ricaricare questo wearable anche tramite la tecnologia wireless, basterà semplicemente posizionarlo all'interno di un elegante contenitore senza premere pulsanti o utilizzare cavi.
Il MICA può ospitare una SIM dati e viene offerto con un piano dati gratuito fornito da AT&T della durata di due anni. Attualmente è disponibile negli Stati Uniti al costo di 495 dollari, presso gli store di Opening Ceremony e di Barneys New York.

Misfit Swarovski Shine

Misfit, il celebre produttore di activity tracker ha, di recente, stretto una partnership con Swarovski, marchio di gioielleria famoso in tutto il mondo. Questa collaborazione ha dato vita ad una nuova linea di prodotti chiamata Misfit Swarovski Shine, che consentirà al pubblico femminile di tenere al polso un dispositivo in grado di monitorare vari parametri fisici, senza mettere però da parte l'eleganza, grazie alla presenza di numerosi cristalli, presenti anche nel cinturino. Come negli altri prodotti Misfit, l'unità circolare può essere inserita in vari tipi di bracciali di forme e colori differenti, realizzati anche in pelle. Inoltre, è possibile scegliere anche dei pendenti da indossare al collo.
Diamo ora uno sguardo alle caratteristiche tecniche di questo dispositivo. Innanzitutto sarà possibile controllare l'evoluzione di vari tipi di allenamenti fisici tramite una app disponibile per Android, iOS e anche Windows Phone. Basterà semplicemente appoggiare lo Shine sullo schermo del cellulare per sincronizzare i dati raccolti. Tramite l'app dedicata, sarà possibile definire gli obiettivi da raggiungere e tenere sotto controllo vari parametri, come le calorie bruciate e la distanza percorsa. Previste anche funzionalità social, per condividere e confrontare con gli amici i progressi delle varie attività fisiche. Lo Swarovski Shine funziona grazie ad un semplice tocco, anche come un normale orologio, ed è in grado di monitorare il riposo notturno. Non sarà necessario ricaricare spesso il dispositivo, grazie alla tradizionale batteria integrata CR2025, che andrà sostituita dopo circa 6 mesi.
E' prevista, infine, una seconda versione, con un cristallo di colore viola con all'interno un sistema di ricarica della batteria, che sfrutta la luce del sole. Lo Swarovski Shine arriverà sul mercato il prossimo agosto ad un prezzo di partenza di 169 dollari.

June

Proseguiamo la nostra rassegna con un wearable da indossare al polso veramente utile in questo periodo dell'anno. June è, infatti, un raffinato bracciale che nasconde al suo interno un sensore in grado di rilevare l'intensità dei raggi ultravioletti (UVA e UVB). Tutte le persone sono esposte quotidianamente ad una certa dose di radiazioni UV; queste possono essere molto nocive e provocare diversi problemi. Per questo motivo è particolarmente importante monitorare l'esposizione al Sole, soprattutto durante l'estate.
Prodotto dell'azienda francese Netatmo, June è un bracciale con al centro un grossa pietra (con dimensioni di 30x18x10 mm) disponibile in tre colori (platino, oro e grigio canna di fucile) accompagnata da un cinturino in pelle che può essere sostituito con un pratico modello in gomma, incluso nella confezione. Questo device comunica solo con prodotti Apple (iPhone 4s e successivi) tramite tecnologia Bluetooth e può vantare un'autonomia di un mese. La carica completa richiede tempi molto lunghi (12 ore) e può essere effettuata tramite un cavo USB incluso nella confezione, insieme ad una pratica pochette. Sarà possibile accedere ai dati raccolti da June tramite l'app dedicata disponibile sull'Apple Store. Questo software crea un profilo utente basato su vari dati fisici, come il colore degli occhi, dei capelli, della pelle, la presenza o meno di lentiggini ed altro ancora. Il software sviluppato da Netatmo, grazie ai dati raccolti dai sensori integrati nel bracciale e sulla base delle previsioni meteo (Indice UV), comunicherà in tempo reale la quantità di raggi assorbiti e la percentuale raggiunta rispetto al limite quotidiano consigliato.
June non integra al suo interno nessun LED o sistema di vibrazione ma invierà tramite la sua app eventuali messaggi di allerta. Questa inoltre, consiglierà di indossare occhiali da sole o un cappello e di proteggersi con un'apposita crema per la pelle a seconda del grado di esposizione al sole.
June è già ordinabile sul sito ufficiale al prezzo di 129 dollari.

Beacon and Lively

Continuiamo con i bracciali, con un dispositivo più semplice ma sempre molto elegante, sviluppato dall'azienda Beacon and Lively. Si tratta di un wearable che ci invierà in modo molto discreto le notifiche provenienti dal nostro smartphone.
Questo dispositivo si collega tramite Bluetooth al cellulare tramite un app disponibile per Android e iOS. Da qui sarà possibile configurare il tipo di vibrazione e il colore da associare ad ogni singola notifica. Ad esempio, il colore arancione potrà essere attribuito ad una chiamata proveniente dall'ufficio o il rosso per segnalare l'arrivo di un SMS da un'amica. Basterà poi toccare il bracciale per disattivare immediatamente la notifica. Si potrà poi anche decidere di ricevere segnalazioni solo tramite vibrazione, ad esempio, durante una riunione. Sarà, inoltre, possibile definire una lista di contatti particolari (VIP) a cui dare la priorità. Questo bracciale è realizzato in metallo ed ospita al suo interno una batteria che dovrebbe durare fino a 5 giorni. Disponibile in grigio, nero o champagne è, per ora, ancora in via di sviluppo.

Ringly

Dopo bracciali e orologi ci soffermiamo ora sugli anelli ed in particolare sul Ringly. Potremo definirlo un anello intelligente, grazie alla sua capacità di segnalare le notifiche provenienti dal nostro smartphone tramite una combinazione di segnali luminosi e vibrazioni.
Come nel Beacon è possibile, tramite l'app dedicata, (disponibile per iOS e Android) personalizzare ogni tipo di notifica, come chiamate, messaggi o email provenienti dalle varie app, come Facebook e Twitter, scegliendo 5 diversi colori e 4 schemi di vibrazione da abbinare ad un determinato numero di contatti selezionati. Questo anello si collega al nostro smartphone via Bluetooth fino ad un raggio massimo di 10 metri circa ed ha un'autonomia compresa tra le 24 e le 48 ore.
Per ricaricare il Ringly basterà semplicemente riporlo nell'apposito contenitore. Questo particolare caricatore, dotato di porta USB, ha al suo interno una batteria con un'autonomia di una settimana circa. In questo modo sarà possibile caricare il Ringly anche se si è lontani da una presa di corrente. Disponibile in 3 misure, sarà in vendita con 5 diverse pietre di vario colore, tutte con placcatura in oro 18 carati. E' già possibile ordinare quest'anello con un prezzo di partenza di 195 dollari, con consegne previste durante l'estate.

Wearable I prodotti appena presentati sono una chiara dimostrazione di come sia possibile conciliare un ottimo design e materiali ricercati con tecnologie di nuova generazione. Gioielli belli da vedere ma soprattutto molto utili durante le varie attività quotidiane, che possono essere indossati in modo discreto, in grado di adattarsi ad ogni stile, molto semplici da utilizzare e con una lunga autonomia, tallone di Achille di molti wearable device presenti sul mercato.