Speciale 5 prodotti curiosi in arrivo dalle piattaforme di Crowdfunding

Dalle stampanti 3D che realizzano vestiti alle finestre digitali, ecco cinque prodotti curiosi ma dalle ampie potenzialità, realizzati attraverso le piattaforme di finanziamento collettivo.

speciale 5 prodotti curiosi in arrivo dalle piattaforme di Crowdfunding
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il mondo del crowdfunding è oggi una fonte straordinaria di prodotti all'avanguardia e di tecnologie innovative. Per trovare spazio in un mercato sempre più affollato e competitivo, le nuove aziende che si affacciano in questo settore devono essere in grado di anticipare le tendenze emergenti, di intercettare i desideri e le mutevoli esigenze dei consumatori.
La continua ricerca di nuove soluzioni tecnologiche ha portato, però, in alcuni casi, alla nascita di dispositivi veramente fuori dall'ordinario. Abbiamo, quindi, selezionato una serie di prodotti, veramente singolari, che di recente hanno attirato la nostra attenzione.

Flic

Flic è un pulsante wirelless intelligente, un prodotto all'apparenza estremamente semplice ma che nasconde soluzioni tecniche innovative. L'azienda lo definisce come una scorciatoia per le nostre azioni quotidiane. La tecnologia al suo interno è in grado di ridurre ad un semplice clic una serie di comandi, anche complessi, che eseguiamo abitualmente dal nostro smartphone. Flic può essere posizionato ovunque, in casa, in auto, sulla nostra scrivania o anche indossato.
Al suo interno ospita una batteria interna standard (CR2016) con un autonomia di 5 anni, che può essere facilmente sostituita in pochi istanti. Comunica tramite Bluetooth con dispositivi Android e iOS e attraverso l'app dedicata può essere facilmente programmato in pochi semplici passaggi. Questo dispositivo è impermeabile, può quindi essere posizionato anche all'esterno tramite un pratico adesivo e può comunicare con il nostro smartphone fino a 45 metri di distanza. E' disponibile in vari colori e supporta 3 azioni diverse attraverso un singolo clic, un click doppio o una pressione prolungata.
Per capire il suo funzionamento e la sua utilità facciamo alcuni esempi. In auto basterà un clic per impostare il navigatore e condurci a casa ovunque ci troviamo, potremo inviare un SMS per avvertire la nostra ragazza che siamo appena usciti dal lavoro o avviare direttamente la nostra playlist preferita.Se indossato, Flic potrà trasformarsi in un pulsante di emergenza, potrà essere utilizzato per condividere la nostra posizione o chiamare automaticamente i nostri contatti preferiti. Flic si potrà inoltre interfacciare con i sistemi domotici di casa. Basterà la pressione di un solo pulsante per spegnere la luce, accendere la TV e così via. Il pulsante è, inoltre, compatibile con le più comuni app di automazione come Atooma, per cui le possibilità di personalizzazione sono praticamente infinite. Basterà programmare l'app con una sequenza, anche complessa, di comandi per avviarla tramite un semplice clic.
Dovrebbe arrivare sul mercato nel mese di Agosto ad un prezzo variabile a seconda del numero di dispositivi acquistati, ad esempio 139 dollari per 6 Flic.

Here

Here è un nuovo tipo di cuffie stereo wireless. A differenza di altri dispositivi analoghi, queste non saranno utilizzate per riprodurre musica o l'audio delle nostre conversazioni telefoniche.
Scopo di Here è di filtrare ed elaborare l'audio proveniente dall'ambiente in cui ci troviamo. Grazie al microfono e al sofisticato DSP (Digital Signal Processor) integrato, queste cuffie saranno in grado di eliminare i disturbi sonori provenienti, ad esempio, dal pianto di un bambino nelle nostre vicinanze o i fastidiosi rumori di sottofondo, come il traffico cittadino, senza nessun problema di latenza.
Potranno, inoltre, migliorare l'audio percepito. Ad esempio, si potrà intervenire sul volume e sull'equalizzazione di un concerto Live a cui stiamo partecipando e adattarlo ai nostri gusti musicali, modificando vari parametri come il riverbero o l'intensità dei bassi. A differenza di altri sistemi di riduzione del rumore, le Here, secondo quanto affermato dall'azienda, dovrebbero essere in grado di selezionare in modo molto più accurato le frequenze da eliminare o da ridurre.
Le cuffie, dotate di connessione Bluetooth e con un autonomia di circa 6 ore, si potranno facilmente comandare tramite una semplice app presente sul nostro smartphone che consentirà di adattare facilmente il suono ambientale alle nostre preferenze. Le Here dovrebbero debuttare sul mercato il prossimo dicembre ad un prezzo di 179 dollari.

Electroloom

Electroloom è la prima stampante 3D in grado di realizzare dei vestiti pronti all'uso. Un piccolo team di San Francisco è riuscito a sviluppare un macchinario al limite della fantascienza, una stampante 3D non solo in grado di realizzare un tessuto filato ma addirittura vari tipi di indumenti, senza nessuna cucitura.
Come nella tradizionali stampanti tridimensionali il punto di partenza è un progetto in Cad dell'abito che si vuole produrre. Viene poi impiegato un particolare liquido che, una volta vaporizzato, è in grado di trasformarsi in sottilissimi filamenti capaci di aderire, tramite una carica elettrica, ad un modello in metallo dell'abito presente nella stampante.
In questo modo, dopo circa una decina di ore di lavoro (dalle 8 alle 16 a seconda del tipo di vestito) si otterrà ad esempio una T-shirt pronta per essere indossata. Per ora il tessuto è bastato su un mix di poliestere e cotone e risulta già, grazie ai filamenti molto sottili, leggero e confortevole. In futuro il team pensa di realizzare abiti in altri materiali come seta e acrilico, ovviamente in diversi colori.
Il team di Electroloom, dopo un anno e mezzo di lavoro, ha prodotto un primo Dev Kit destinato per ora non al pubblico finale ma ad appassionati ed esperti di stampanti 3D e più in generale di tecnologie DIY (Do It Yourself). I primi esemplari dovrebbero essere consegnati il prossimo marzo a partire da 4500 dollari.

Wondercube

Grande solo 2.5 cm per lato, Wondercube contiene al suo interno la maggior parte degli accessori per smartphone di cui abbiamo quotidianamente bisogno.
E', innanzitutto, capace di trasformarsi in una cavo USB lungo 7,5 cm, compatibile con Android grazie alla presa Micro USB o con i dispositivi Apple tramite la versione dotata di porta Lightning. Ovviamente questa funzione permetterà sia di trasferire dati sia di ricaricare lo smartphone.
Potremmo, inoltre, utilizzare questo simpatico cubetto come stand per cellulari. Grazie ad un pratico sistema di aggancio, è possibile appoggiare lo smartphone su qualsiasi superficie, sia in verticale sia in orizzontale, con l'angolazione più adatta alle nostre esigenze.
Il Wondercube è dotato anche di uno slot Micro SD in grado di accettare schede fino a 64 GB. Questo permetterà di trasferire file dal nostro cellulare (per ora solo con dispositivi Android) o di utilizzarlo come una comune chiavetta USB nei nostri PC.
Le sorprese non sono ancora finite, grazie alla capacità di trasformarsi in un power bank in grado di ricaricare i nostri dispositivi utilizzando una comune batteria da 9V. Questa garantirà almeno tre ora e mezza di conversazione extra.
Il Wondercube ospita al suo interno anche una potente torcia a LED e può essere utilizzato come portachiavi, grazie alle sue piccole dimensioni e ad un peso di solo 20 gr. Il gadget dovrebbe arrivare sul mercato in almeno 4 colori diversi e sarà disponibile dal prossimo autunno a partire da 55 dollari.

Atmoph Window

Concludiamo la nostra rassegna con uno dei prodotti più curiosi, Atmoph Window, una finestra digitale capace di mostrare i più bei panorami del nostro pianeta. Posizionabile ovunque, sarà in grado di offrire una splendida vista di ambienti naturali e non, lontani da noi migliaia di chilometri, grazie a video e suoni di ottima qualità.
Al momento dell'acquisto potremo scegliere tra 80 diversi filmati ripresi in 4K, direttamente realizzati dall'azienda.
Oltre ai video registrati sarà possibile accedere a riprese live e dare uno sguardo in tempo reale a quello che accade in una strada di Londra, in un giardino zen di Tokyo, in una prateria della Nuova Zelanda e molto altro ancora. Si potranno, inoltre, caricare i propri video per rivivere le emozioni di un viaggio o di un panorama ripreso durante le nostre vacanze. Atmoph Window sarà, anche, capace di mostrarci informazioni utili come la data, le previsioni del tempo e il calendario con i nostri appuntamenti.
Disponibile con 4 cornici di diverso colore, si interfaccerà con il cellulare (Android o iOS) o con l'Apple Watch. In questo modo potremo decidere quali contenuti visualizzare ed eventualmente acquistarne di nuovi. Atmoph Window è dotata anche di un sensore di prossimità per comandare varie funzionalità aggiuntive, come la sveglia.

Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, questo particolare dispositivo ospita al suo interno un display Full HD da 27 pollici, un processore ARM Cortex A5 da 1,5 Ghz, 1 GB di Ram e 32 GB di memoria interna. E' inoltre dotato di connessione Wi-Fi e di uno speaker da 3 W.
Sarà anche possibile collegare più finestre digitali fra loro per ritrovarsi davanti un panorama digitale veramente coinvolgente e di grandi dimensioni. La singola unità costerà 399 dollari e il suo arrivo sul mercato è previsto per il prossimo marzo.
Atmoph Window potrebbe essere solo il primo di una serie di prodotti di questo tipo, ricordiamo infatti che LG ha da poco presentato un prototipo temporaneamente chiamato "Wallpaper". Si tratta di un display OLED molto sottile (meno di 1 mm) e leggero (meno di 2 kg) che può essere agganciato alla parete con dei semplici magneti, trasformandosi in un vero e proprio poster digitale.

Crowdfunding L’acquisto di vestiti on-line è oggi una pratica molto comune. Ma se potessimo invece scaricarli da Internet e produrli da soli durante la notte? Questo è solo uno dei tanti scenari che saranno possibili grazie ai prodotti che vi abbiamo presentato. Dispositivi geniali e anche un po’ folli, a seconda delle opinioni, ma in grado di portare veramente una ventata d’aria fresca nel mondo della tecnologia.