AMD Radeon RX Vega, le schede video economiche per il gaming di fascia alta

AMD ha presentato le nuove schede video da gaming di fascia alta della famiglia Vega, molto attese dagli appssionati.

speciale AMD Radeon RX Vega, le schede video economiche per il gaming di fascia alta
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

AMD ha finalmente presentato le nuove schede video Radeon RX Vega 56 e 64 dedicate al gaming, che vogliono sfidare le prestazioni della GeForce GTX 1080 di NVIDIA proponendosi con prezzi davvero accattivanti: si parte da 399$ per il modello base fino ad arrivare a 599$ per quello con raffreddamento a liquido. Chiaramente c'è da aspettarsi un rincaro per quando arriveranno sul mercato europeo ed è auspicabile pensare che la versione base arrivi a 500€. Rimane un po' di amaro in bocca nel sapere che AMD si presenta al mercato con schede video per il gaming con una potenza computazionale che rivaleggia con le GeForce GTX 1070 e 1080 con più di 1 anno di ritardo, ma il rincaro delle GPU dovuto alla mania del mining e il prezzo conveniente sulla carta delle schede video Vega potrebbero convincere i gamers che hanno saltato la serie GTX 1000 di NVIDIA ed ora vogliono puntare al gaming in 4K.


Le novità della tecnologia Vega

La caratteristica che AMD ha sponsorizzato maggiormente delle nuove schede video è quella che l'azienda stessa definisce il rivoluzionario HBCC, High-Bandwidth Cache Controller, un hardware dedicato che garantisce il massimo sfruttamento della memoria disponibile nella scheda video per ridurre il più possibile il calo di frame in situazioni di gioco concitate. Dunque l'HBCC è stato creato pensando soprattutto a quei giochi open-world che hanno un costante bisogno di caricare dati e textures, con l'idea che questo caricamento debba essere efficiente ed evitare possibili perdite di frame che minerebbero la fluidità del gioco. Secondo AMD stessa questo controller agisce in modo intelligente nel processare grandi dataset senza la necessità di programmare manualmente la gestione della memoria. Gli FPS annunciati da AMD stessa per il modello RX Vega 64 a liquido vanno dai 53FPS ai 76FPS in 4K a seconda del gioco, contro l'intervallo tra i 45FPS e i 78FPS della GeForce GTX 1080: secondo i dati di AMD l'High-Bandwidth Cache Controller potrebbe davvero fare la differenza ed evitare un eccessivo drop di frame, ma è sempre bene aspettare i benchmark di terze parti per il risultato definitivo. Confermato il supporto alle API DirectX 12 e Vulkan, nonché alla tecnologia FreeSync (che richiede un monitor compatibile) che minimizza il tearing, la latenza e lo stutter. Supportati anche la Virtual Reality e l'HDR. Per quanto riguarda i giochi, AMD si sta impegnando con diverse sofware house per garantire l'ottimizzazione dei relativi titoli sulle Radeon RX Vega: i nomi fatti sono Far Cry 5, Prey, Wolfenstein 2 The New Colossus, Quake Champions e The Evil Whitin 2.

AMD Radeon RX Vega 56 con raffreddamento ad aria, 210Watt TDP a 399$

La scheda video più economica tra quelle presentate è la Radeon RX Vega 56 con raffreddamento ad aria, che esteticamente si presenta con lo stesso design della sorella maggiore ma con meno potenza computazionale. Le nCU (Next-Generation Compute Unit) presenti sono 56 per un totale di 10.5 TFLOPs (operazioni FP32), 3584 cores con un Clock Speed di base a 1156MHz che può arrivare a 1471MHz. Il processo sfruttato è a 14nm con più di 12 miliardi di transistor FinFET. Dal lato della memoria sono presenti 8GB HBM2 ed è garantita una larghezza di banda di 410GB/s. I connettori per l'alimentazione sono da 8 e 6 pin. La scheda video tendenzialmente dovrebbe rivaleggiare con la GeForce GTX 1070 a livello di prestazioni.


AMD Radeon RX Vega 64 con raffreddamento ad aria, 295Watt TDP a 499$

La scheda video che promette prestazioni paragonabili alla GeForce GTX 1080 è la Radeon RX Vega 64 con raffreddamento ad aria, con le sue 64 nCU per garantire 12,7 TFLOPs (operazioni FP32). La GPU è dotata di 4096 Stream Processors con un Clock Speed di base a 1247MHz che arriva a 1546MHz. Il processo sfruttato è sempre a 14nm con più di 12 miliardi di transistor FinFET, sono presenti 8GB HBM2 ed è garantita una larghezza di banda di 483,8GB/s. I connettori per l'alimentazione sono da 8 pin. Nell'immagine potete ammirare la versione in edizione limitata con un design più elegante e i loghi Vega centrale e Radeon in alto a destra provvisti di illuminazione LED. La versione standard è invece uguale alla RX Vega 56.


AMD Radeon RX Vega 64 con raffreddamento a liquido, 350Watt TDP a 599$

La scheda video Radeon RX Vega 64 con raffreddamento a liquido è la stessa di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, quindi presenta 64 nCU ma raggiunge ben 13,7 TFLOPs (operazioni FP32). La GPU è dotata sempre di 4096 Stream Processors con un Clock Speed di base stavolta a 1406MHz che arriva a 1677MHz. Il processo sfruttato è sempre a 14nm con più di 12 miliardi di transistor FinFET, sono presenti 8GB HBM2 ed è garantita una larghezza di banda di 483,8GB/s. I connettori per l'alimentazione sono da 8 pin.


Aspettative verso le Radeon RX Vega

Il 14 agosto le Radeon RX Vega raggiungeranno il mercato americano, la loro possibilità di emergere rispetto alle controparti NVIDIA è data dal prezzo conveniente, grazie soprattutto al rincaro della serie GeForce GTX 1000 a causa dei miners. Non è escluso che anche le RX Vega possano andare esaurite sempre a cause dei miners, ma le prestazioni dal punto di vista del mining non sono ancora chiare. Prestazioni a parte, che si preannunciano finalmente in linea con i rivali, a spiccare è anche il TDP: la RX Vega 56 ha un TDP che si aggira sui 210W, superiore ai 180W della GeForce GTX 1080, per non parlare dei 295W della RX Vega 64 e i 350W richiesti per il raffreddamento a liquido, molti se confrontati a quelli della Geforce GTX 1080 Ti con i suoi 250W.