AMD Ryzen 7 1700 VS Intel Core i7-7700K: ecco i primi confronti

I processori Ryzen mirano a competere con le CPU Intel di fascia più alta, e la sfida fra Ryzen 7 1700 e l'i7-7700K è interessantissima.

speciale AMD Ryzen 7 1700 VS Intel Core i7-7700K: ecco i primi confronti
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Con l'arrivo ufficiale dei processori Ryzen, sono cominciati a trapelare anche i primi test che mettono a confronto i nuovi processori con i modelli della diretta concorrente Intel. Uno degli aspetti più interessanti è il confronto sulla fascia alta, settore di mercato in cui la casa di Sunnyvale manca da cinque anni a questa parte. Il sito web Overclocker UK ha effettuato una comparativa fra Ryzen 7 1700 e il Core i7-7700K, che è attualmente il processore con architettura Kaby Lake più veloce sul mercato. Il confronto è avvenuto sia utilizzando dei benchmark sintetici classici, sia sottoponendo le due CPU ad un test relativo all'ambito gaming.

AMD Ryzen 7 1700: l'entry level per la fascia enthusiast

I primi modelli ufficiali della famiglia Ryzen sono tutti dedicati agli utenti enthusiast, e mirano a combattere sia la piattaforma high-end desktop con design Brodwell-E, sia modelli top di gamma con architettura Kaby Lake. Le CPU presentate dalla casa americana sono tre, di cui Ryzen 7 1700 può essere considerata la meno veloce della fascia enthusiast di AMD. Essendo comunque un processore di una certa caratura, le specifiche tecniche non sono certamente trascurabili: abbiamo a bordo otto core con la possibilità di gestire fino a 16 thread grazie al supporto del simultaneous multithreading, una frequenza base fissata a 3,0 GHz e un clock turbo che porta i Gigahertz a 3,7. Sul die è inclusa una cache L2 da 4 MB e una cache L3 condivisa fra tutti core da 16 MB, per un totale di 20 MB dediti alle funzioni di caching.

Il TDP è a 65 W, mentre le prestazioni attese dovrebbero essere più o meno paragonabili a quelle di un Intel Core i7-7700K. Ryzen 7 1700 dovrebbe andare più forte in termini di prestazioni con applicazioni multi thread, per merito del suo numero di core più elevato, mentre dovrebbe offrire qualcosa in meno quando utilizzato con software che non vanno oltre l'utilizzo di una singola unità di calcolo, a causa delle frequenze operative più basse. Non dimentichiamo però che questo processore può essere facilmente overcloccato, soprattutto se abbinato ad una scheda madre con chipset X370, e di conseguenza i clock operativi potrebbero salire anche di molto. Il potenziale di overclocking non è ancora noto, ma le recensioni approfondiranno il tutto. Il punto forte di Ryzen 7 1700 dovrebbe essere il prezzo, il quale potrebbe essere stabilito a 30/40 $ in meno rispetto a quello del Core i7-7700K.

Chi è più veloce?

Il sistema di test utilizzato da Overclockers UK è il seguente:

- Processore: Intel i7 7700K / AMD RYZEN 7 1700
- Scheda madre: Gigabyte Z270 Ultra Gaming X / ASUS ROG Crosshair VI Hero
- Scheda video: NVIDIA GTX 1080
- Memoria RAM: Corsair Vengeance 3000MHz DDR4
- Alimentatore: Corsair 1000W RMX PSU
- Dissipatore: Corsair H115i AIO Cooler
- Storage: Samsung 250GB 850 EVO

Le due schede madri diverse sono dovute chiaramente alla diversa natura della piattaforma e, più specificatamente, ai due socket LGA 1151 e AM4, che sono completamente diversi fra loro.
Per quanto riguarda i benchmark effettuati, partiamo immediatamente con quello relativo al gaming, che è probabilmente quello che gli utenti aspettano maggiormente. Il titolo utilizzato per il testing è Grand Theft Auto V: essendo stato utilizzato un videogioco singolo, premettiamo sin da subito che il risultato non è troppo indicativo, in quanto è buona norma - per raggiungere una tesi consistente - affidarsi a benchmark con titoli multipli.
AMD Ryzen 7 1700 è stato sempre tenuto a una frequenza stock, mentre il Core i7-7700K è stato anche overclockato a 5 GHz. Come possiamo vedere dall'immagine di fianco, rilasciata direttamente da OCUK, il sistema con il processore di AMD ha una media di 85 frames per secondo, rispetto agli 89 raggiunti con un i7-7700K. La differenza in termini di FPS medi è quindi molto risicata, ma sono i frames per secondo minimi raggiunti con Ryzen 7 1700 che preoccupano: essi infatti sono scesi al di sotto dei 30, mentre l'i7-7700K ha un frame rate minimo pari a 38 FPS. Anche il massimo superiore è a vantaggio di Intel: 132 FPS contro 170 FPS.
Il secondo benchmark effettuato da OCUK è stato con il Comune Cinebench R11.5, che rispetta quanto detto nel paragrafo precedente: in termini di applicazioni single core il processore Ryzen fa meno rispetto al diretto concorrente, in quanto utilizzare una sola unità di calcolo fa spesso scalare le prestazioni linearmente con i clock operativi. Nello scenario multi core, invece, Ryzen 7 1700 stacca nettamente i processori di Intel utilizzati per il confronto, denotando quindi una indiscutibile superiorità in questo specifico ambito.

AMD Come abbiamo specificato poco fa, i benchmark mostrati non dovrebbero essere considerati come definitivi, in quanto abbiamo anzitutto dei dati che riguardano test singoli, che non sono mai troppo affidabili. Questo vale sia per l’ambito gaming sia per i benchmark sintetici, per i quali dovremo sicuramente aspettare qualcosa di più consistente. Ciò non toglie comunque che i processori Ryzen sembrano essere davvero competitivi con le controparti Intel, soprattutto in ambito multithreading, che alla fine è quello in genere più impiegato dalle applicazioni più recenti.