AMD Ryzen: trapelano online modelli, prezzi e benchmark delle nuove CPU

Una nuova ondata di indiscrezioni mostra prezzi, caratteristiche e banchmark delle CPU Ryzen, che arriveranno a breve sul mercato.

speciale AMD Ryzen: trapelano online modelli, prezzi e benchmark delle nuove CPU
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Marzo sarà un mese fondamentale per AMD. Dopo anni di buio infatti, la casa di Sunnyvale potrebbe tornare ad essere competitiva nel settore dei processori consumer. Le CPU Ryzen sono molto attese dal pubblico, del resto un'alternativa ad Intel manca da troppo tempo, e anche il mercato potrebbe trarne giovamento. Una maggiore concorrenza, oltre ad abbassare i prezzi, potrebbe spingere Intel a tornare a spingere forte sull'innovazione, portando benefici a tutto il settore CPU. Tutto però dipenderà dalla bontà della proposta AMD, che intende arrivare sul mercato con processori adatti davvero a tutte le tasche, con prezzi a partire da 129$. Ovviamente, le indiscrezioni trapelate sono da prendere con le pinze, ma resta il fatto che AMD sembra avere molti assi nelle maniche da giocare contro Intel.

Inizia la sfida a Intel

Come potete vedere dalla tabella, AMD ha in mente tante soluzioni per la sua nuova serie di CPU. Si parte dal modello Ryzen 3 1100, con 4 core a 3.2 GHz (3.5 in modalità Turbo) e un TDP di 65W, al prezzo di 129$. TDP che ritroviamo in buona parte dei modelli trapelati finora. Appena sopra si colloca invece il Ryzen 3 1200X (149$), sempre con 4 Core ma con frequenze operative più alte. Il suffisso "X" è presente in diverse varianti e dovrebbe indicare l'utilizzo della tecnologia XFR. XFR è l'acronimo di Extended Frequency Range, che permette ai processori che la sfruttano di andare oltre le specifiche stabilite per una determinata CPU, adattando le prestazioni in base al contesto d'uso e alle capacità di dissipazione della macchina. Questa tecnologia consente al 1200X di raggiungere e superare i 3.8 GHz, in base al sistema di raffreddamento impiegato.
Proseguendo nell'analisi della tabella trapelata troviamo il Ryzen 1300 (175$), con 4 Core e 8 Thread, il primo della lista con tecnologia Simultaneous Multi-Threading, in pratica un Hyper-Threading di Intel in salsa AMD. Il TDP rimane di 65W con frequenza di picco di 3.5 GHz, mentre con il 1400X (199$) queste superano i 3.9 GHz.
Da questo punto in poi troviamo solo processori con 16 MB di cache L3, contro gli 8 MB dei precedenti. Con il Ryzen 1500 (229$) e il Ryzen 1600X (259$) sale anche il numero di core, passando da 4 a 6, con tecnologia Simultaneous Multi-Threading, per un totale di 12 thread. Il TDP rimane di 65W per il 1500 ma sale a 95 per il 1600X, che di contro arriva a frequenze operative massime di oltre 3.7 GHz.

Molto interessante la serie 1700 (319$), che comprende anche un modello con suffisso "X". Il Ryzen 1700 offre 8 Core e 16 Thread, con un TDP di 65 W e frequenze fino a 3.7 Ghz, mentre la sua variante "X" mostra un TDP di 95W e frequenze che superano i 3.8 GHz, il tutto a 389$. In cima alla lista della lineup di AMD c'è invece il Ryzen 1800X, sempre con 8 Core e 16 Thread ma con velocità di punta superiori ai 4 GHz, il tutto a un prezzo di 499$.
La tabella trapelata mostra prodotti adatti ad ogni scopo, ma le mere specifiche tecniche dicono poco delle prestazioni finali di queste CPU. Oltre alle specifiche tuttavia cominciano ad arrivare anche i primi benchmark sui nuovi processori, in particolare riferiti al modello 1700X, utilizzato in una serie di test alla frequenza base di 3.4 GHz, quindi non al massimo potenziale. Se saranno confermati, questa CPU si piazzerebbe al di sopra dell'Intel i7-7700K Kaby Lake uscito da poco, andando ad insidiare addirittura l'Intel 6850K, dal prezzo superiore ai 500€. Insomma, se queste sono le vere prestazioni dei processori Ryzen ne vedremo delle belle quest'anno, Intel è avvisata.