AMD Ryzen: tutte le CPU sono sbloccate ed overcloccabili

AMD ha confermato numerose caratteristiche dei processori Ryzen, che faranno felici gli utenti interessati alla nuova architettura.

speciale AMD Ryzen: tutte le CPU sono sbloccate ed overcloccabili
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste, mentre d'estate si dedica alla MTB. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Il Consumer Electronic Show di Las Vegas è appena passato, e AMD ha allungato la lista di dettagli riguardanti la sua prossima serie di processori dedicati agli utenti più appassionati, nome in codice Ryzen. La società di Sunnyvale ha mostrato al CES una gran quantità di demo, sia relative alle CPU Ryzen sia alla prossima architettura per il settore grafico, Vega. In merito a quest'ultima, ricordiamo che l'azienda americana ha rivelato che verrà fatto utilizzo di nuove unità di calcolo e di un innovativo sottosistema di memoria.
Oggi però parliamo delle CPU che qualche mese fa erano note come "Zen", per le quali AMD ha fatto un'importante dichiarazione: tutte le CPU appartenenti a tale famiglia avranno il moltiplicatore sbloccato e saranno quindi già pronte per essere overcloccate, per ottenere il massimo delle prestazioni dalle nuove CPU.

Viva l'overclocking!

Per supportare appieno l'overclocking AMD rilascerà le schede madri più prestanti con il chipset X370, che arriveranno con il già noto socket AM4. Al Consumer Electronic Show 2017, comunque, la società americana ha rivelato l'esistenza di altri due chipset di fascia alta e media, noti come X300 e B350. A testimonianza dell'elevata attenzione che AMD ha riservato alla community di utenti enthusiast e appassionati di overclocking, la società ha tenuto una presentazione dedicata specificatamente a questo argomento, durante la quale ha effettuato anche l'annuncio che ha confermato la presenza del moltiplicatore sbloccato su tutte le CPU Ryzen. Nessun processore avrà quindi il blocco al multiplier, in controtendenza rispetto ad Intel, che permette l'overclock solo per le CPU della famiglia K.
Uno dei fatti più importanti emersi dalla presentazione è quello secondo cui, a sorpresa, anche il chipset di fascia media - il B350 - sarà capace di supportare l'overclocking e l'aumento delle frequenze tramite moltiplicatore.

L'oveclocking sarà assente esclusivamente nei chipset che saranno piazzati nella fascia di mercato entry level, e che avranno nome commerciale A320 ed A300. Questa decisione non è imputabile comunque ad AMD, in quanto A320 ed A300 sono progettati per andare sulle schede madri a basso costo, sulle quali vengono di solito utilizzati dei componenti non di ultimo grido; questi non si prestano bene all'overclocking: un esempio potrebbe essere relativo alla qualità degli induttori e dei condensatori delle fasi di alimentazione, che sulle motherboard entry level non permettono di sostenere frequenze di più alte rispetto a quelle di fabbrica.

Più core e più thread

AMD ha poi confermato che i processori Ryzen arriveranno in svariate configurazioni in merito al core count, e alcune di queste saranno dotate di Simultaneous Multithreading, una tecnologia che raddoppia i core logici e porta numerosi benefici, soprattutto per le applicazioni che supportano la gestione tramite thread multipli. La CPU più veloce avrà otto core, e quindi sedici thread, e probabilmente arriverà anche nella fascia mainstream, ma per adesso non c'è niente confermato in tal senso.

Non conosciamo ancora che tipologia di dissipatore arriverà con Ryzen, sempre se arriverà; non è detto infatti che AMD piazzi dei sistemi di raffreddamento stock sui nuovi chip, e questa scelta la allineerebbe alla decisione di Intel di rimuovere il dissipatore di default a partire dall'architettura Skylake. Ad ogni modo, sappiamo per certo che dei sistemi di raffreddamento alternativi, sia ad aria che a liquido, saranno disponibili nello stesso giorno dell'uscita dei processori.

AMD Col passare del tempo le informazioni su Ryzen si fanno sempre più consistenti, per un'offerta che si differenzia sempre di più da quella della rivale Intel. La possibilità di sfruttare il massimo dalle CPU con moltiplicatore sbloccato, anche con chipset di fascia media - come il B350 - è un’ottima indicazione, che potrebbe attirare l’attenzione di numerosi utenti. Altra notizia arrivata direttamente dal Consumer Electronic Show è che il primo quarto del 2017 è stato confermato come periodo per l’arrivo di Ryzen sul mercato. Non abbiamo indicazioni sulle tempistiche precise, per cui potrebbe essere all’inizio, a metà o alla fine del Q1 attuale. Noi crediamo che febbraio possa essere un mese piuttosto papabile, soprattutto nella sua seconda metà, per l'arrivo di queste interessanti CPU.