Apple taglia i prezzi di iPhone 7, 7 Plus, 6s ed SE: l'iPhone costa sempre meno

Apple ha annunciato un taglio dei prezzi per tutti i “vecchi” iPhone, che porteranno a uno street price più vantaggioso che in passato.

speciale Apple taglia i prezzi di iPhone 7, 7 Plus, 6s ed SE: l'iPhone costa sempre meno
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

I nuovi iPhone sono finalmente tra noi, mettendo fine a mesi di rumor. Nelle prossime settimane molto si discuterà sulle loro caratteristiche tecniche, sui pro e sui contro e sul loro impatto nel mercato della telefonia. Tra tutti gli argomenti di discussione però il prezzo dei nuovi device sarà certamente tra i più caldi. Bisogna considerare però che il listino Apple è oggi più ricco che mai, con tanti modelli disponibili, alcuni dei quali hanno raggiunto cifre che consentono di acquistare un iPhone senza svenarsi, almeno se rapportiamo i prezzi agli standard della mela. Diamo dunque uno sguardo ai ribassi che hanno visto protagonista iPhone nella giornata di ieri, con prezzi di listino ritoccati verso il basso che potrebbero avere un impatto ancora più marcato nello street price.

I nuovi prezzi di iPhone 7, 7 Plus, 6s ed SE

Nella descrizione dei ribassi decisi da Apple partiamo dal piccolo della famiglia, iPhone SE. Prima della presentazione di iPhone 8 ed iPhone X, questo modello costava 509 e 619 euro, rispettivamente per le varianti da 32 e 128 GB; ora il prezzo ufficiale è sceso a 429/539 euro. iPhone 6s da 4.7 pollici costa oggi 549/659 euro, per i modelli da 32 e 128 GB, contro i 689/799 precedenti, mentre la variante Plus da 5.5 pollici è scesa a 659/769 euro, invece che 799/909 euro. Calo anche per iPhone 7, che nella sua variante da 4.7 pollici passa da 789/899 euro a 659/769 euro, mentre iPhone 7 Plus scende a 799/909, sempre nelle versioni da 32 e 128 GB.
In alcuni casi il taglio nel costo è abbastanza rilevante; ovviamente le cifre rimangono alte, ma l'impatto di questi ribassi nello street price potrebbe essere anche molto importante. Già ora, ad esempio, è possibile acquistare online un iPhone SE a meno di 300€, una cifra che permette di portarsi a casa un device con lo stesso hardware di iPhone 6s, dalla CPU alla cam, penalizzato solo dallo schermo di dimensioni ridotte, una caratteristica che diventa però importante per tutti gli utenti in cerca della massima portabilità. iPhone 7, sempre sul web, si trova a meno di 600€, una cifra congrua per quello che era il top di gamma fino a ieri.

Serve davvero sempre il top di gamma?

Quando si parla di Apple ci si concentra sempre sui top di gamma, sulle novità e sui modelli appena usciti, ma oggi la lineup della mela offre soluzioni che, seppur non per tutte le tasche, di certo possono andare incontro meglio alle esigenze degli utenti più attenti al portafoglio. Attenzione, la Apple Experience rimane più costosa rispetto a quella Android, ma di certo, se non si cerca il top, si possono trovare alternative di valore. Il già citato iPhone 6s ad esempio si trova online a poco più di 400€ e permette un utilizzo perfettamente fluido di iOS, nonché con tutte le app dello store. I prezzi di iPhone 7 rimangono invece ancora alti se raffrontati alla media dei top di gamma Android e a quello che hanno da offrire.

Un Samsung Galaxy S8 costa circa 550€, contro i poco meno di 600€ necessari per un iPhone 7 in versione da 32 GB. La cifra non è molto distante, questo è vero, ma lo schermo borderless, la memoria espandibile e tutte le caratteristiche che hanno permesso a S8 di convincere critica e pubblico possono fare la differenza. Insomma, il nuovo iPhone X è caro, per lo meno in Italia, ma il mercato offre oggi tante alternative per chi vuole provare lo smartphone della mela senza spendere troppo, sempre che non ci si fermi al top di gamma.