Speciale Askoll: il trasporto elettrico è anche Made in Italy

Da un’azienda italiana, leader nello sviluppo di motori elettrici, arrivano tre interessanti mezzi di trasporto a batteria per spostarsi nelle strade trafficate delle città in modo pratico, economico e rispettoso dell’ambiente.

speciale Askoll: il trasporto elettrico è anche Made in Italy
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Molti di voi probabilmente non hanno mai sentito parlare di Askoll, ma dietro questo brand si nasconde una delle realtà più innovative del nostro paese. Se smontaste una lavatrice o una lavastoviglie di una delle marche più prestigiose, probabilmente trovereste al loro interno una pompa o un motore realizzato da questa azienda. Askoll è, infatti, uno dei maggiori player del mondo dei motori per elettrodomestici. Si tratta di un gruppo fondato nel 1978, formato da 2500 persone, con sede a Vicenza e con 11 stabilimenti in tutto il mondo che producono 300.000 pezzi al giorno. Askoll è dotata di un centro di Ricerca & Innovazione decisamente all'avanguardia, composto da oltre 200 ricercatori con più di 800 brevetti registrati. L'azienda, anche a causa della crisi nel settore degli elettrodomestici, ha deciso di diversificare la propria attività produttiva utilizzando tutto il suo know-how per realizzare tre mezzi di trasporto elettrici, completamente Made in Italy. Nel nostro Paese si svolgono, infatti, tutte le fasi di realizzazione, dalla progettazione, alla costruzione del motore, della batteria (che utilizza componentistica realizzata da Panasonic) e della parte elettronica, fino all'assemblaggio finale. Scopriamo in questa anteprima tutte le caratteristiche di questi prodotti.

Scooter elettrico eS1

L'eS1 è uno scooter a ruote alte dalle linee essenziali e moderne con il piccolo faro alogeno al centro del manubrio, un'ampia sella e il portapacchi nella parte posteriore che integra le luci a Led.
La sua forma, senza grosse sovrastrutture in plastica, lo rende molto maneggevole, soprattutto nel traffico. Le ruote dalle grandi dimensioni, da 16 pollici, sono poi l'ideale per le strade delle nostre città, piene di buche e avvallamenti. Questo scooter è disponibile in sei diversi colori, nero, bianco, giallo, rosso, arancio e viola. L'eS1 è spinto da un motore elettrico brushless a magneti permanenti con una potenza di 1500 W. Grazie a questo propulsore interamente progettato e realizzato nel nostro Paese, questo scooter raggiunge una velocità di 45 km/h, con una coppia di 100 Nm.
Le batterie sono suddivise in 2 pacchi separati e sono rimovibili dall'utente, basta quindi estrarle dal vano sottosella (il peso è di circa 8 kg, meno di una cassa di acqua) e collegarle al caricabatterie oppure si possono ricaricare direttamente dallo scooter in circa 3 ore. Hanno una capacità complessiva di 2100 Wh ed impiegano l'ultima generazione della tecnologia agli ioni di litio. Infatti, la batteria di questo scooter non deve essere completamente esaurita per essere messa di nuovo in carica e si può, quindi, collegare ad una presa di corrente in ogni momento. Ha una vita molto lunga, l'azienda garantisce almeno 800 cicli di ricarica con l'80 % di autonomia residua. Grazie ad essa, il possessore dell'eS1 potrà percorrere circa 100 km spendendo pochissimo visto che una ricarica costa circa 30 centesimi (considerando la tariffa media notturna di 0,15 €/kWh). I risparmi non sono finiti, questo scooter ha, infatti, un'esenzione del bollo per i primi 5 anni, successivamente si pagherà solo 5 Euro l'anno. Inoltre la polizza assicurativa Rc è ridotta del 50% ed in generale anche le spese di manutenzione previste sono molto basse, inferiori ai modelli tradizionali e stimate intorno ai 30 Euro annui. Tra i vantaggi di questo mezzo di trasporto ricordiamo anche la possibilità di circolare nelle zone ZTL.
Continuando la nostra analisi tecnica passiamo alla descrizione della ciclistica. L'eS1 monta un telaio tubolare in acciaio con una forcella anteriore telescopica mentre al posteriore abbiamo un monobraccio con ammortizzatore idraulico. Per quanto riguarda i freni, all'anteriore è stato montato un disco da 190 mm mentre al posteriore un freno a tamburo da 140 mm. Il peso complessivo è di 78 kg, con un passo di 1245 mm ed un'altezza della sella di 760 mm.

Questo scooter è dotato di un cruscotto analogico/digitale, dal look non modernissimo, che consente al guidatore di scegliere 3 modalità di viaggio, Eco, Normal e Power. La prima riduce la velocità a favore dell'autonomia ed è indicata per le lunghe percorrenze. La modalità Normale è consigliabile per gli spostamenti in città mentre la Power sfrutta al massimo la potenza del motore ed è ideale in città con saliscendi e per i viaggi brevi. Infine ricordiamo la presenza di pneumatici a doppia mescola, morbidi ai lati, più rigidi al centro, per una maggiore stabilità anche in curva. L'eS1 è acquistabile al prezzo di 2690 Euro con la possibilità di aggiungere pratici accessori come un bauletto o un simpatico cestino. E' possibile trovare questo scooter nei vari negozi mono marca che l'azienda sta progressivamente inaugurando nel nostro paese grazie ad un investimento di 60 milioni di Euro. Si prevede di arrivare a 100 punti vendita, distribuiti nelle varie regioni italiane, con l'assunzione di mille persone.

Bicicletta elettrica eB1

Askoll ha deciso di sviluppare non solo lo scooter eS1 ma ha già introdotto sul mercato una bicicletta elettrica denominata eB1. Questa vanta caratteristiche davvero interessanti, con il motore posizionato sulla ruota anteriore. L'unità propulsiva è resistente all'acqua, al gelo e funziona con qualsiasi condizione atmosferica e temperatura. Il motore elettrico è un brushless da 250 W di potenza, in grado di sviluppare una coppia massima di 50 Nm che consente al ciclista di superare senza sforzo pendenze dell'11%. La sua durata è di oltre 100.000 km, pari a una trentina di anni di vita per un ciclista che quotidianamente percorre 10 chilometri (sabato e domenica compresi!). La batteria, sempre realizzata in Italia in collaborazione con Panasonic, si trova sullo sterzo, pesa solo 1,5 kg, ha una capacità di 300 Wh e garantisce un autonomia di circa 100 km ed una velocità massima di 25 km/h. Come nello scooter eS1, è estraibile e può essere ricaricata dove si vuole in circa 5 ore. La eB1 è equipaggiata con un computer di bordo, che segnala lo stato di carica della batteria e la percorrenza residua. Utilizzare questa bicicletta sarà molto economico, infatti, un ciclo completo di ricarica costa solo 5 centesimi (considerata la tariffa media notturna di 0,15 €/kWh). Infine ricordiamo la presenza di un cambio automatico con diverse modalità di assistenza progressive. Si può utilizzare la eB1 anche senza nessun ausilio del motore elettrico e quando necessario si può scegliere un'assistenza sempre maggiore. In particolare sono previste 6 modalità di funzionamento differenti, con il programma denominato "Power" che offre un considerevole aiuto quando si affrontano salite impegnative. Basta mettere i piedi sui pedali per partire senza fatica. Molto utile anche la modalità "accompagnamento" se si deve fare un tratto a piedi. Invece che spingere la bicicletta, premendo l'apposito pulsante, questa si muoverà autonomamente al nostro fianco.
Il telaio dell'eB1 è unisex, ergonomico, dalla salita/discesa comode ed integra al suo interno l'impianto frenante, che è quindi invisibile. La sicurezza anche di notte è garantita dalle illuminazioni anteriori e posteriori a Led.
È disponibile nei colori base (bianco e nero) o in cinque personalizzazioni bi-colore (arancio, blu, marrone, verde, rosa) per un totale di 14 varianti, con tre diversi tipi di sellino.
Il peso complessivo di questa bici elettrica è di 22 Kg ed è possibile acquistarla ad un prezzo di 1290 Euro.

Auto elettrica eC1

La Askoll, oltre allo scooter e alla bicicletta, è anche al lavoro su una piccola vettura destinata a brevi spostamenti in città, denominata eC1. Lo sviluppo del progetto è ancora in corso e si prevede il suo arrivo sul mercato per il prossimo anno. Questa microcar avrà due posti + uno (un seggiolino per bambini nella parte posteriore) e avrà linee compatte ed essenziali. La eC1 sarà classificata come quadriciclo pesante, guidabile, quindi, con la patente A1, a partire dai 16 anni. Per quanto riguarda le sue caratteristiche tecniche, questa piccola vettura ha un peso di 430 chili, con una struttura in acciaio. Sarà in grado di raggiunge una velocità massima di 90 km/h. Le prestazioni prevedono una autonomia di 25 chilometri al giorno con la possibilità di ricaricare la batteria dalla presa del garage di casa. L'azienda stima un costo per la ricarica in un anno di circa 50 euro. Il prezzo dell'eC1 sarà di 7.800 euro.

Askoll "Il progetto nasce da una necessità dettata dalla crisi. Il nostro mercato di riferimento, l'elettrodomestico, non ci vuole più, siamo troppo costosi e sofisticati. Quindi, anziché cominciare a licenziare, nel 2008 ho deciso di diversificare il prodotto, portando i miei ingegneri su una strada diversa. Ho messo al lavoro 150 persone sul progetto mobilità e oggi i risultati sono straordinari" ha dichiarato qualche tempo fa al Sole 24 Ore Elio Marioni, presidente di Askoll. Un chiaro esempio di come sia possibile, nel nostro Paese, affrontare la crisi economica puntando sull'innovazione senza chiudere le fabbriche, licenziare i dipendenti o delocalizzare la produzione nei paesi emergenti. In generale, i modelli di Askoll rappresentano un'economica e non inquinante soluzione per muoversi nelle nostre città, sempre più trafficate e con insufficienti mezzi di trasporto pubblico. Per quanto riguarda l'eS1, abbiamo apprezzato, in particolare, la possibilità di estrarre la batteria dallo scooter. In questo modo è possibile ricaricarla da una comune presa, dove si vuole, in casa o in ufficio. Speriamo, inoltre, di vedere arrivare presto sul mercato l'eC1, una prodotto decisamente migliore rispetto alle rumorose e più inquinanti microcar, ormai largamente diffuse soprattutto tra i giovani.