Speciale Bose Experience Center

Nei giorni scorsi abbiamo fatto visita al Bose Experience Center di Milano, per provare alcuni dei prodotti del brand americano.

speciale Bose Experience Center
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Recentemente siamo andati a fare quattro chicchere con gli uomini del marketing Bose, presso il Bose Experience Center di Milano. Oltre a provare diversi prodotti dell’azienda americana, l’incontro è servito anche a comprendere la visione dell’azienda sul tema dell’audio casalingo, che spesso entra in contrapposizione con quella degli appassionati del suono Hi-FI. Non è sempre facile riuscire a convincere tutte le possibili fasce di acquirenti, resta però il fatto che Bose gode di un'ottima fama in ambito consumer, visto che il marchio è molto conosciuto, in ogni parte del globo.
Per quanto riguarda i prodotti, siamo riusciti ad ascoltare molte delle proposte attualmente a listino, mentre abbiamo visto anche qualche prodotto in anteprima, visto che alcuni modelli in esposizione sono appena arrivati sul mercato.

Bose SoundSport, SoundTrue e Bose VideoWave III

Arrivati nel negozio, i primi prodotti a presentarsi davanti a noi sono state le cuffie, anche perché il loro costo è inferiore alla media del marchio, per cui a livello espositivo può essere utile piazzarle in bella mostra. Oltre alle QuietComfort 25, che abbiamo recentemente recensito, erano presenti diversi modelli, caratterizzati da fasce di prezzo ben distinte. Le nuove proposte riguardavano esclusivamente il segmento in-ear, che è stato arricchito dai modelli SoundSport e SoundTrue, che prendono il posto di diverse varianti prima a listino, semplificando la scelta per gli acquirenti.
I primi sono auricolari dedicati agli sportivi, come si evince dal nome. Caratteristiche distintive delle SoundSport sono la presenza di un cavo più resistente e una maggiore impermeabilità del microfono e degli auricolari, che permette di sudare a volontà senza problemi, per la gioia degli sportivi. I secondi invece sono pensati per fornire una migliore qualità del suono, che spicca per la tipica equalizzazione offerta da Bose, con tutti i pregi e i difetti del caso. La compatibilità per i due prodotti è assicurata sia per smartphone Apple che Samsung (quindi presumibilmente con molti device Android), mentre il prezzo è di 129.95€ per le SoundTrue e 159.95€ per la versione sportiva.

Anche se non si tratta di una novità, di fianco allo stand delle cuffie abbiamo notato un televisore marcato Bose, di cui non conoscevamo l’esistenza. Si tratta del VideoWave III, una TV “piatta” realizzata dagli ingegneri americani. Le virgolette sono d’obbligo, visto che lo spessore è molto diverso dai modelli più recenti. Quei 14 cm però sono stati sfruttati per inserire all’interno un sistema di casse che sfrutta una particolare configurazione che simula l’audio posizionale. Una volta acceso, l’effetto è stato strano, visto che nessuno si aspetterebbe una potenza simile da una TV. La tecnologia utilizzata sfrutta le ricerche di Bose sulla rifrazione sonora, che consentono di far rimbalzare l’audio sulle pareti, per ottenere l’effetto e la posizione desiderata. All’atto pratico, il sistema ha mostrato dei bassi davvero poderosi e una forza bruta notevole, anche se nella simulazione dell’audio posizionale il canale centrale si è rivelato un po’ debole. Ma non si può pretendere troppo, visto anche il rumore che proveniva dall’esterno del negozio. L’impianto necessita anche di una centralina di controllo esterna per funzionare, senza fili, per cui è facilmente occultabile. Grazie a un adattatore wireless, incluso, è inoltre possibile ascoltare la propria libreria musicale presente sullo smartphone e le radio su internet.

Bose Cinemate 15 e LifeStyle 135 Serie III

Con la diffusione dei moderni TV LCD le Soundbar hanno trovato sempre più spazio nelle case. Se si è disposti a fare compromessi in termini di qualità e di posizionamento del suono la soluzione può essere interessante, anche perché avere casse e fili in giro per il salotto non sempre è possibile. Bose propone diverse soluzioni in questo segmento, con prodotti posizionati in diverse fasce di prezzo. Anche se per poco tempo, abbiamo potuto sentire sia le Bose Cinemate 15, l’entry level, sia il top gamma LifeStyle 135 Serie III. L’effetto generale è d’impatto per entrambi i modelli, con un suono corposo e dei bassi estremamente potenti. In fin dei conti, la tecnologia che sta alla base di tutti i modelli Bose si basa sulla rifrazione dei suoni, per cui le soundbar sfruttano appieno l’esperienza messa in campo dal brand americano. L’audio posizionale appare ben simulato, anche se durante la prova è risultato evidente che l’effetto non riesce ad avvolgere a 360 gradi l’utilizzatore: siamo riusciti a percepire chiaramente i suoni fino a un angolo di 180 gradi, oltre invece il sistema non riusciva proprio ad andare. Del resto si tratta pur sempre di una singola cassa posizionata di fronte a chi ascolta, per cui il risultato raggiunto è comunque considerevole. Ovviamente, la potenza sprigionata dalle LifeStyle 135 Serie III è nettamente superiore a quella del modello base, garantendo un’esperienza d’ascolto più immersiva e avvolgente.

Bose Lifestyle 535 serie III

Incuriositi dalla presenza di una saletta di prova dedicata, abbiamo potuto provare anche l’attuale top di gamma per quanto riguarda il segmento degli impianti 5.1, il Bose Lifestyle 535 serie III. La calibrazione degli altoparlanti è stata fatta pochi minuti prima del test attraverso il software ADAPTiQ, che calcola l'effetto esercitato dai suoni sulle pareti della stanza, adattando automaticamente le prestazioni del sistema all'acustica dell’ambiente. La semplicità della configurazione rappresenta sicuramente uno dei punti forti di Bose, che rende l’installazione di questo tipo di apparati audio davvero immediata e facile da fare.

Il trailer cinematografico proposto ha messo in luce una forza d’impatto del suono davvero ragguardevole, mentre a differenza delle soluzioni provate in precedenza il posizionamento dell’audio è apparso finalmente adeguato ad un impianto dal costo elevato come questo. Sul fronte musicale, la demo proposta non prevedeva un brano stereo, ma un live con audio in 5.1. In questo contesto, il risultato finale è stato incredibile, anche perché la tecnologia sviluppata da Bose punta più sull’immersività e sulla simulazione dell’ambiente sonoro originale piuttosto che alla purezza tipica dell’audio Hi-Fi. Per questo motivo, il brand americano è spesso osteggiato dagli audiofili, mentre invece la maggior parte dell’utenza apprezza l’equalizzazione e la corposità Bose. Trattandosi del top di gamma dell’azienda americana, il prezzo è decisamente alto, pari a 3.999€.

SoundLink Mini Bluetooth e SoundLink Mini Colour

Fino a pochi anni fa era impossibile trovare prodotti Bose a prezzi accessibili. Negli ultimi tempi però l’azienda americana ha espanso molto la propria linea di prodotti, creando soluzioni con prezzi più a buon mercato. Sia chiaro, rispetto ad altri brand i costi di accesso rimangono comunque più alti, resta il fatto che oggi Bose non è più un marchio inarrivabile. Se non si hanno troppe pretese per quanto riguarda la qualità dell'audio ma si desidera un sistema ultracompatto per sentire i propri Mp3 direttamente dallo smartphone, anche al di fuori del contesto domestico, SoundLink Mini Bluetooth e SoundLink Mini Colour possono rappresentare un valido compromesso. Nonostante le dimensioni contenute, entrambi i modelli riescono a riprodurre con una discreta potenza l’audio, con tutti i limiti del caso. Non si può non notare come il suono tipico Bose, che punta molto sull’enfatizzazione dei bassi e delle frequenze alte, venga fuori anche in queste soluzioni compatte, che riescono a garantire 7 ore di musica con la batteria ricaricabile inclusa nella variante SoundLink Mini Bluetooth e 8 ore nel modello SoundLink Mini Colour. Il costo per i due prodotti è di 199.95€ per il primo e mentre il secondo è acquistabile a 139.95€.