CES 2015

Speciale CES 2015: la conferenza Samsung

Samsung lancia le TV SUHD e Milk VR, un servizio di streaming video con contenuti virtuali.

speciale CES 2015: la conferenza Samsung
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

L’attesa per la conferenza Samsung al CES 2015 era molta, anche se i prodotti più attesi, come ampiamente previsto, non sono stati presentati. Niente Galaxy S6 o smartphone top di gamma quindi, anche perché Samsung ha deciso di lasciare maggiore spazio ad altri settori nel corso del suo keynote, che si è concentrato principalmente sulle nuove TV dotate di sistema operativo Tizen e in generale sui sistemi di intrattenimento domestico. A questo punto, il Mobile World Congress di Barcellona assume un ruolo fondamentale, visto che nemmeno Sony ha ancora mostrato il suo Z4, preannunciando una sfida all’ultimo benchmark in terra spagnola. Tornando a Las Vegas, l’assenza di novità con un certo spessore mediatico non deve far pensare a un evento sottotono. Semplicemente, i coreani hanno preferito concentrarsi su prodotti differenti rispetto a quelli che attirano maggiormente pubblico e stampa, introducendo comunque novità di rilievo.

Una valanga di numeri

Il primo uomo Samsung a salire sul palco è Tim Baxter, Presidente e COO di Samsung Electronics America, che ha snocciolato diverse statistiche di vendita. Quella che colpisce di più riguarda la quota di mercato detenuta dai coreani nel settore delle TV Ultra HD, che arriva al 60%, niente male davvero. Il problema è che solo il 2% dei consumatori possiede una TV di questo tipo, cosa che la dice lunga sull’attuale diffusione di questo formato. Anche se le aziende spingono molto per promuovere tale tecnologia, l’utenza non sembra ancora pronta a cambiare, complici anche i prezzi, spesso non proprio popolari. Le stime di Samsung fotografano un settore in crescita, che nel 2015 dovrebbe diventare quattro volte più grande.
Ad ogni modo, il primo prodotto a fare la comparsa sul palco non è un televisore, ma un Hard Disk, il Samsung Portable SSD T1. Si tratta di un SSD esterno con supporto USB 3.0, che fa delle dimensioni il suo punto di forza. Le misure sono infatti di 71x53x2 millimetri, molto contenute. Il case è studiato per resistere agli urti e per gestire al meglio le temperature; i prezzi purtroppo sono abbastanza alti, si parte da 179$ per il modello da 250 Gb fino ai 599$ per quello da un Tb. All’atto pratico, dovrebbe trattarsi di un SSD 850 EVO inserito in un case elegante, niente di troppo innovativo.

Milk VR: inizia l’era delle trasmissioni virtuali?

La realtà virtuale è un argomento che intriga molto gli appassionati di tecnologia. Alla fine, questo modo di fruire i contenuti è disponibile da diversi anni, affascinando grandi e piccini, anche se fino a questo momento erano poche le persone a poterlo sfruttare. Grazie ai visori economici usciti o in dirittura d’arrivo però le cose stanno per cambiare. Il Gear VR è uno di questi, anche se la sua diffusione è limitata ai possessori di Galaxy Note 4 e Note Edge. La mancanza di contenuti tuttavia è abbastanza palese, ecco perché l’occasione è servita per annunciare ufficialmente Milk VR, che affiancherà Milk Music. Si tratta di una piattaforma per la trasmissione di video virtuali, visibili a 360°. Il servizio è ancora nelle fasi iniziali ma se sarà ben supportato con l’aggiunta di nuovi contenuti allora potrebbe trasformarsi in un punto di riferimento per l’intero settore. A rovinare i piani di Samsung però ci ha già pensato Google, visto che anche You Tube nelle prossime settimane fornirà supporto a questo tipo di video.

TV SUHD?

Quando arriva il momento di paralare di televisori, Baxter lascia la parola a Joe Stinziano, Vice Presidente Esecutivo di Samsung America, che introduce le nuove TV SUHD per il 2015. Non è chiaro a cosa si riferisca questa sigla, maggiori dettagli dovrebbero essere diffusi nei prossimi giorni. A differenza di LG, Samsung non ha puntato sui pannelli OLED. I punti di forza dei nuovi prodotti in questo settore saranno il design, curato da Yves Behar, il sistema operativo Tizen OS, installato su tutti i modelli che usciranno nel corso dell’anno, e la tecnologia Quantum Dots, che porta con sé una migliore resa video.
Coloro che erano presenti all’evento hanno descritto le immagini trasmesse dai nuovi televisori come super sature, probabilmente a causa delle impostazioni utilizzate, scelte per impressionare più che per mostrare l’effettiva qualità dell’immagine. In tutto sono tre le serie introdotte, la JS9500, JS9000 e JS8500, tutte con la sigla SUHD e con pannello curvo. Le dimensioni partono dai 48” fino al modello top da 88”, messo in bella mostra sul palco dell’evento, su cui è salito anche il designer Yves Behar. Il lavoro svolto è davvero apprezzabile, le linee delle nuove TV sono belle da vedere, cosa molto importante per un oggetto solitamente posto al centro della vita domestica, il salotto. L’occasione è servita anche a mostrare un modello, assolutamente da record, da 110” UHD, dal costo di 150.000$. A chiudere la parte dedicata all’audio/video sono stati i nuovi WAM7500 e WAM6500, due altoparlanti che emettono suoni a 360°.

Smartphone.

La conferenza Samsung è continuata con diversi annunci riguardanti prodotti per la casa, dai frigoriferi ai robot aspirapolvere. A margine dell’evento è venuta fuori una notizia più interessante, che riguarda l’ufficializzazione di due nuovi smartphone, di cui si è parlato nelle ultime settimane, i Galaxy E5 ed E7. Il primo è caratterizzato da un SoC Snapdragon 410 a 64 bit, display da 5” HD, 1.5 Gb di RAM, 16 Gb di memoria interna, espandibile tramite Micro SD, fotocamera posteriore da 8 Mpix e frontale da 5 Mpix, il tutto alimentato con una batteria da 2400 mAh.
Il secondo si differenzia grazie a uno schermo da 5.5”, sempre HD, 2 Gb di RAM, fotocamera frontale da 13 Mpix e una batteria più capiente, da 2950 mAh. Tutti e due i device utilizzano Android KitKat 4.4 e sono dotati di doppio slot per le SIM.

CES 2015: la conferenza Samsung Samsung ha riservato l’annuncio dell’S6 al MWC di Barcellona, come previsto. Il keynote si è focalizzato sulle nuove TV, che avranno il compito di convincere l’utenza a passare all’UHD, o come lo chiamano in Corea il SUHD. Il problema sono i costi, senza dimenticare che i contenuti realizzati in modo nativo non sono molti. Interessante Milk VR, che fornirà ai possessori di Gear VR filmati virtuali per sfruttare il visore di Samsung. A giudicare da quanto visto, il problema, per i nuovi formati/tecnologie, non è tecnico, ma contenutistico. Sembra quasi che le innovazioni tecnologiche stiano andando ad un passo troppo spedito, che i creatori di contenuti non riescono a seguire appieno. Due parole anche sui nuovi Galaxy E5 ed E7: si tratta della nuova fascia medio bassa di Samsung, motivo per cui la loro ufficializzazione non ha destato molto interesse. Aspettiamo di avere qualche informazioni in più su prezzi e disponibilità per dare un giudizio più accurato in merito.