Da Volkswagen Arteon alla Volvo XC60, le novità di serie dal Salone di Ginevra

Dal Salone di Ginevra arrivano Volkswagen Arteon, Mercedes Classe E Cabrio e Volvo XC60, tutti modelli pronti al debutto sul mercato.

speciale Da Volkswagen Arteon alla Volvo XC60, le novità di serie dal Salone di Ginevra
Articolo a cura di

All'87esima edizione del Salone internazionale dell'automobile di Ginevra non sono solo stati presentati concept futuristici e supercar dalle incredibili prestazioni, ma anche vetture pronte ad arrivare presto sulle nostre strade e adatte ad ogni esigenza del mercato. Modelli inediti di vario genere in grado di attirare l'attenzione di tutti i media internazionali a partire dalla Volkswagen Arteon, nuova vettura di punta della gamma del marchio tedesco. Non mancano anche le proposte dal mondo dei SUV con la Mitsubishi Eclipse Cross e la seconda generazione della Volvo XC60. Infine interessanti novità nel settore delle cabrio con la versione scoperta della Mercedes Classe E. Iniziamo, quindi, la nostra rassegna dalla nuova berlina-coupè Volkswagen Arteon.

Volkswagen Arteon, la nuova ammiraglia del gruppo tedesco

Erede della CC, la nuova Volkswagen Arteon debutta al Salone di Ginevra 2017; si tratta di una berlina-coupé a cinque posti, lunga 4,86 metri, sviluppata sulla piattaforma modulare Mqb con un bagagliaio da 563 a 1.557 litri. La Arteon si caratterizza soprattutto per il suo frontale decisamente moderno, con la mascherina e i gruppi ottici che si fondono tra loro. Vettura che sarà ordinabile nelle versioni Elegance e nella sportiva R-Line con kit aerodinamico dedicato. Per quanto riguarda i propulsori disponibili sul mercato italiano, Arteon sarà acquistabile esclusivamente con motori diesel, i 2.0 TDI da 150 e 190 CV con cambio doppia frizione Dsg e il 2.0 biturbo da 240 cavalli con trazione integrale.
Passando agli interni troviamo l'head-up display, l'infotainment Discover Pro con schermo da 9,2 pollici ed il cruscotto digitale Active Info Display. Di ultima generazione la dotazione di sicurezza con i fari predittivi orientabili in curva grazie alle informazioni fornite dal GPS, l'ultima evoluzione dell'Adaptive Cruise Control e l'Emergency Assist. Sistema in grado di rallentare e fermare automaticamente il veicolo a lato della strada in caso di un eventuale malore o mancata reazione da parte del guidatore. La Volkswagen Arteon arriverà in Italia a partire da giugno, con prezzi da circa 40.000 euro.

Mitsubishi Eclipse Cross, il crossover coupè

Mitsubishi Eclipse Cross è un'inedita crossover dalle forme particolari con una coda da coupè, lunga 4,4 metri e alta 1,65 metri. Curato e moderno il frontale Dynamic Shield a X tipico del marchio giapponese con sottili gruppi ottici a Led. La fiancata si caratterizza, invece, per due ampie scanalature mentre in coda troviamo il lunotto suddiviso in due porzioni. La plancia, a sviluppo orizzontale, ospita l'head-up display e l'infotainment, comandato tramite il Touchpad Controller, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Infine i propulsori: l'Eclipse Cross (sempre con trazione integrale) sarà disponibile con il nuovo motore 4 cilindri da 1.5 litri turbo benzina a iniezione diretta, con cambio automatico Cvt e con un 4 cilindri da 2.2 litri turbodiesel, affiancato da una trasmissione automatica con convertitore di coppia ad otto rapporti.

Mercedes Classe E Cabriolet, tetto in tela e guida semi-autonoma

Dopo la versione coupé che vi abbiamo presentato all'inizio dell'anno, al Salone di Ginevra debutta la variante cabrio della Mercedes Classe E, un'elegante vettura scoperta con raffinate soluzioni tecnologiche e tetto in tela. Si tratta di una capote in tessuto multi-strato affiancata dalla tecnologia Mercedes Airscarf, per riscaldare il collo tramite una bocchetta nel sedile, e dall'Aircap per deviare il flusso d'aria sopra la testa dei passeggeri. La capote, ordinabile nei colori marrone scuro, blu scuro, rosso scuro o nero, è ovviamente ad azionamento elettrico ed in grado di aprirsi e chiudersi in 20 secondi fino a 50 km/h. Per quanto riguarda il design, anche senza il tetto la Mercedes Classe E Cabriolet risulta sempre molto elegante, con un bagagliaio da 385 litri a capote aperta che scendono a 310 litri quando viene ripiegata.
Questa vettura, come la variante coupè, è equipaggiata con dotazioni hi-tech ed infotainment di ultima generazione. Ricordiamo ad esempio i due schermi da 12.3 pollici che si fondono per produrre il cosiddetto Widescreen Cockpit. Inoltre, per quanto riguarda la guida autonoma, è presente il Drive Pilot, che una volta attivato mantiene il veicolo in carreggiata, facendo attenzione alle distanze di sicurezza e alle condizioni del traffico, fino a una velocità di 210 km/h. Infine l'infotainment con l'ultima versione del Comand Online, la ricarica wireless del cellulare e la possibilità di aprire, chiudere e avviare l'auto direttamente tramite l'app per smartphone.

Nuova Volvo XC60, anche con motore plug-in hybrid da 407 CV

Concludiamo la nostra rassegna con la nuova generazione della Volvo XC60, un SUV lungo 469 cm pronto a sfidare modelli come Alfa Romeo Stelvio, Audi Q5 e BMW X3. Un modello basato sulla piattaforma modulare Spa, già impiegata sulla XC90, SUV da cui riprende anche lo stile generale, ma con dimensioni più contenute. Vettura che, come da tradizione del marchio, presenta innovative tecnologie per la sicurezza come il City Safety aggiornato che ora include il supporto alla sterzata Steer Assist; quando la frenata automatica non è sufficiente a scongiurare un impatto, la vettura fornisce assistenza alla sterzata per evitare un eventuale ostacolo.
Arriva, inoltre, la tecnologia denominata Oncoming Lane Mitigation che si attiva tra i 60 e i 140 km/h e aiuta il guidatore ad evitare una collisione con veicoli che sopraggiungono in senso opposto correggendo automaticamente la sterzata e riportando la XC60 all'interno della corsia.
Infine il BLIS (Blind Spot Information System) che segnala al conducente la presenza di veicoli negli angoli ciechi, che include ora la sterzata assistita; sistema che consente di evitare incidenti nelle manovre di sorpasso/cambio corsia. Non dimentichiamo inoltre la presenza del sistema di guida semi-autonoma di Volvo denominato Pilot Assist, che controlla sterzo, acceleratore e freni fino a 130 km/h. Concludiamo con i propulsori della XC60, motori derivati dalla XC90, diesel e benzina con al vertice della gamma il T8 Twin Engine plug-in hybrid da 407 CV.