CES 2016

Dell: Ultrabook e display OLED al CES di Las Vegas

Dell è arrivata carica e determinata al CES 2016, presentando prodotti innovativi e legati soprattutto al segmento business, per dimostrare che il mercato PC ha ancora molto da dire.

speciale Dell: Ultrabook e display OLED al CES di Las Vegas
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Dell è giunta a Las Vegas molto decisa, dimostrando come il mercato PC possa sempre fornire novità interessanti. L'azienda americana è uno dei più grandi produttori di computer, ed al CES 2016 ha vinto - grazie ai prodotti annunciati - ben nove Innovation Awards. "Non prestate attenzione alla roba che leggete. Il mercato PC è lontano dalla morte", ha fatto sapere il vice chairman di Dell, Jeff Clarke. Il fatto che il settore sia in discesa è appurato, e ciò accade da più o meno tre anni a questa parte. Dell ovviamente ne ha subìto l'andamento e ha generato meno introiti di conseguenza, ma non per questo ha smesso di innovare. La società è attualmente il terzo produttore di computer portatili al mondo, subito dopo Lenovo ed HP. Quest'anno ha deciso di porre il focus sulla parte business, che tanto l'ha resa famosa. Non dobbiamo aspettarci quindi prodotti XPS o Alienware, ma Ultrabook e 2-in-1. L'offerta comprende dispositivi con l'ultimo sistema operativo Microsoft e con i nuovi processori Intel Skylake. Oltre a device portatili sono stati annunciati alcuni monitor, dei quali due molto particolari e di cui parleremo tra poco. "Stiamo proponendo una serie di prodotti che hanno differenti form factor nel settore mobile. Abbiamo inoltre preso in considerazione altri materiali, strutture e finiture per i nostri nuovi prodotti commerciali e consumer", ha infine affermato Raza Haider, Executive Director del Commercial PC Group della società.

Latitude 5000 Series 2-in-1

La famiglia Dell Latitude è la più ampia presentata all'evento dall'azienda, ed include numerosi dispositivi 2-in-1 ed Ultrabook. Il più piccolo è il Latitude 11, che fruisce di un processore Intel Core M di sesta generazione con grafica HD 515, 4 oppure 8 GB di memoria RAM ed un display da 10,8 pollici a risoluzione 1920x1080 pixel. Proprio lo schermo mette a disposizione un vetro molto particolare, il Corning Concore Glass, un'alternativa al Gorilla Glass che, grazie alla lega di magnesio, offre più durabilità e resistenza dai graffi in uno strato ancora più sottile. Per quanto riguarda la connettività troviamo una porta USB 3.1 Type-C, un ingresso USB 3.0, un input micro HDMI, un lettore di schede ed anche un lettore di microSD. Il sistema operativo installato è Microsoft Windows 10 a 64 bit e a disposizione dei futuri acquirenti ci saranno anche due diversi modelli di tastiera tra cui scegliere.

Latitude 5000 Series Ultrabook

Il secondo componente della famiglia 5000 è il Latitude 12, un Ultrabook che fa anch'esso utilizzo di materiali premium, grazie alla fibra di carbonio, che fornisce una durevolezza nel tempo più marcata. Lo schermo possiede un vetro Gorilla Glass, una diagonale principale da circa 12 pollici e risoluzione 1080p, oltre al touchscreen. Il processore a bordo di questo Ultrabook è un Intel Skylake con chip grafico HD Graphics 520, RAM DDR4 ed SSD con interfaccia M.2. Le porte USB 3.0 sono in questo caso tre. Sui lati ci sono anche connettore ethernet, slot per sim card, lettore di schede e ingresso jack per cuffie e microfono. Dell ha garantito la possibilità di poter inserire un lettore di impronte digitali, che però è opzionale.
Aumentando le dimensioni dello schermo giungiamo al Dell Latitide 14, realizzato sempre in fibra di carbonio e con vetro Corning Gorilla Glass, adagiato su un display da 14 pollici. La casa madre lo ha etichettato come "Il più sicuro laptop mainstream del mondo". Questo Ultrabook mira a facilitare la vita agli utenti finali con la sua miriade di features, porte ed opzioni disponibili. Monta un processore di sesta generazione Intel Skylake e un SSD con interfaccia M.2, con la possibilità di installare fino a 16 GB di RAM DDR4. La connettività dovrebbe rimanere identica al modello precedente.
Dell Latitude 15 è il più grosso dei tre Ultrabook della serie 5000, con diagonale principale da 15,6 pollici. Su quest'ultimo in realtà non c'è molto da dire, in quanto l'unica differenza con il Latitude 14 riguarda le dimensioni dello schermo. Windows 10 a 64 bit è a bordo di tutti e tre i modelli.

Latitude 7000 Series

Dell ha mostrato due notebook che vanno a rinnovare la gamma 7000. Il primo, il Latitude 12 7000, è un 2-in-1 con alcune caratteristiche da Ultrabook, come l'SSD M.2. Il notebook presenta un design piuttosto particolare, con alcune differenze significanti rispetto al passato. Lo schermo è da 12,5 pollici e c'è anche una porta USB Type-C. Come per il Latitude 11, Dell mette a disposizione due diversi modelli di tastiera.
Sul Latitude 13 7000 l'azienda americana ha effettuato una buona opera di alleggerimento, visto che la nuova versione pesa solo 1,12 kg - laddove il suo predecessore pesava circa 1,70 chilogrammi. Latitude 13 include anche una porta Thunderbolt 3, che risulta un aggiornamento importante rispetto al passato. Sia Latitude 12 che 13 7000 includono processori Intel Core M di sesta generazione.

InfinityEdge e Wireless monitor

Dell, al CES 2016, non ha annunciato solo notebook, ma anche diversi modelli di monitor. Si parte con il refresh degli schermi InfinityEdge, che ricevono due nuovi modelli UltraSharp da 24 e 27 pollici che "ottimizzano i contenuti e l'ambiente di lavoro". Questi due prodotti arrivano con delle sottilissime cornici e capacità di riprodurre il 99% dello spazio colore sRGB, secondo le specifiche diramate da Dell. Il 24 pollici offre all'utente una risoluzione Full HD, mentre il 27 pollici innalza i pixel sino a 2560x1440. Entrambi gli schermi esibiscono ben quattro porte USB 3.0.
L'innovazione nel campo è però portata dall's2317HWi, un monitor wireless a cui la società ha finalmente tolto i veli. La diagonale principale è da 23 pollici e il pannello è a risoluzione 1920x1080. Per funzionare ha bisogno solo del cavo per l'alimentazione; niente DVI o DisplayPort, perché per connettersi a questo prodotto basterà essere dotati di un prodotto Bluetooth o Miracast. Questa tecnologia permette di mostrare a schermo il contenuto di un notebook Windows e di uno smartphone/tablet Android contemporaneamente. Da segnalare è anche la presenza di una porta HDMI, di una stazione di ricarica wireless e di due ingressi USB 2.0. Presenti anche altrettanti speaker da 3W l'uno.

OLED display e Thunderbolt Dock

Dell ha portato a Las Vegas un monitor UltraSharp da 30 pollici, basato su un pannello OLED. Il contrast ratio è davvero da capogiro, pari a 400.000:1, con la capacità del monitor di esibire il "True black", visto che i neri dei pannelli OLED sono assoluti. La precisione nelle immagini non è solo offerta dai diodi organici - che permettono tra l'altro un tempo di risposta brevissimo, di soli 0,1 ms -, ma anche dalla risoluzione 4K. Questo monitor copre il 100% dello spazio Adobe sRGB, con una palette di colori che ne ospita 1,07 miliardi, e possiede un ottimo design, cornici sottili e sensore che spegne il monitor quando non utilizzato - gli OLED sono più soggetti all'usura rispetto ai classici LCD.
Per concludere, segnaliamo la Thurderbolt Dock rilasciata da Dell: si tratta di un prodotto che usa l'omonima tecnologia di Intel e che serve agli utenti che vogliono trasmette dati ad alta velocità. Il transfer rate è fissato a 40 gigabyte per secondo. Thunderbolt Dock è un dispositivo molto piccolo, alto solo 5 e lungo/largo 14 centimetri. Può gestire tre display Full HD contemporaneamente o due 4K a 60 Hz. Ospita infine due porte USB 2.0, tre USB 3.0, input VGA ed HDMI.

Dell Dell ha avuto un CES molto indaffarato, con tantissimi prodotti e soprattutto dispositivi ultraportatili. Le più grandi novità sono arrivate dal design dei 2-in-1, dallo schermo wireless s2317HWi e dal monitor UltraSharp OLED, che ha fatto rimanere a bocca aperta tutti presenti. Dell Latitude 11 5000, Latitude 12 5000 e Latitude 13 7000 saranno disponibili l’8 marzo 2016 ad un prezzo rispettivamente di 749$, 1099$ e 1.299$, mentre il Dell Latitude 12 7000 arriverà prima - a fine febbraio - e costerà 1.049 dollari. Per Latitude 14 e 15 5000 non si sa invece ancora nulla riguardo prezzo e disponibilità. I due display InfinityEdge usciranno sul mercato il 25 febbraio prossimo: per acquistare il modello da 24 pollici bisognerà sborsare 349$, mentre per quello da 27 la cifra raddoppia e sale a 719 dollari. Essendo una novità assoluta, Dell s2317HWi farà più tardi degli altri, con disponibilità prevista per l’ultimo giorno di marzo a 429$. Chi vuole il massimo però dovrà puntare sullo schermo OLED da 30 pollici, ma pochi potranno permetterselo: il prezzo è infatti di 5.000 dollari, assolutamente proibitivo per la maggior parte degli utenti.