Ferrari J50: la supercar in edizione limitata per i 50 anni in Giappone

Ferrari J50 è l'ultimo modello del Cavallino Rampante, realizzato in 10 esemplari e prodotto per festeggiare i 50 anni della Casa sul mercato nipponico.

speciale Ferrari J50: la supercar in edizione limitata per i 50 anni in Giappone
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Le edizioni limitate della Ferrari sono sempre vetture molto particolari. Auto dal design raffinato, ammirate da tutto il mondo e vendute a prezzi stratosferici. Nel corso della sua storia, la Casa italiana ha realizzato numerosi modelli speciali prodotti in un numero molto ristretto di unità; tra quelli più recenti ricordiamo, ad esempio, la Ferrari P4/5 disegnata Pininfarina. Un'autovettura realizzata addirittura in un unico esemplare e presentata al celebre Pebble Beach Concours d'Elegance del 2006. Fuoriserie commissionata dal collezionista americano James Glickenhaus, basata sulla Ferrari Enzo con un design ispirato alla 330 P3/4 del 1967. Nel 2010, sempre per volontà di Glickenhaus, dalla Ferrari P4/5 è stata derivata la versione Competizione, vettura da corsa pensata per l'utilizzo in pista e realizzata sulla base della Ferrari F430 GT2.
Più di recente la Casa del Cavallino Rampante ha realizzato la Ferrari SP275 RW Competizione, esemplare unico per un facoltoso dentista della Florida e basata sulla F12 Berlinetta, valore stimato oltre un milione di euro. Vettura il cui design riprende alcuni elementi stilistici della 275 GTB/C, una delle Ferrari più apprezzate dai collezionisti di tutto il mondo. Oggi analizziamo invece la Ferrari J50, vettura prodotta in soli 10 esemplari (tutti già venduti) basata sulla Ferrari 488 Spider di cui vi abbiamo parlato qualche mese fa.

Ferrari J50, design aggressivo per chi ama le cabrio

Durante un recente evento celebrativo per il 50° anniversario della presenza Ferrari in Giappone, svolto presso il National Art Center di Tokyo, la Casa di Maranello ha presentato la nuova fuoriserie, denominata J50 (J" sta ovviamente per Japan, mentre la cifra "50" ricorda la ricorrenza). Si tratta di una roadster con motore posteriore-centrale e con tetto asportabile tipo targa, che vuole rievocare alcune stradali Ferrari degli anni ‘70 e ‘80. Creata dal reparto Progetti Speciali, la J50 è stata disegnata dal Centro Stile di Maranello, diretto da Flavio Manzoni, e verrà realizzata seguendo espressamente le specifiche richieste di ciascun cliente.
Per quanto riguarda il design, questa vettura colpisce immediatamente per le sue linee futuristiche. La J50 è una roadster molto ribassata con forme aggressive ed una linea di demarcazione nera che corre da una portiera all'altra, a reinterpretare gli stilemi delle varie GTO, F40 e F50. L'effetto visiera generato dalle superfici vetrate ricorda, inoltre, le barchette Ferrari da competizione del passato. Per quanto riguarda il frontale, i radiatori anteriori sono stati posizionati il più vicino possibile tra loro, permettendo la realizzazione di un nuovo muso che ricorda uno squalo, con un cofano basso al centro e passaruota di generose dimensioni. Sempre nel muso sono stati realizzati due canali d'aria in fibra di carbonio, una nuova presa d'aria frontale ed inediti profili aerodinamici con una fanaleria a LED decisamente aggressiva.
Da notare anche la maniglia della portiera integrata nella nervatura della fiancata. Passando alla parte centrale della vettura si nota l'elegante copertura trasparente attraverso cui è possibile ammirare il potente propulsore V8. Inoltre due elementi separati proteggono la testa del guidatore e del passeggero, con un elegante ed inedito profilo trasversale che li unisce.
Infine decisamente originale il posteriore, con quattro gruppi ottici sovrastati da un generoso profilo alare di colore nero che genera un elevato carico aerodinamico. Non dimentichiamo l'estrattore la cui forma è ispirata ai postbruciatori dei motori a reazione aeronautici, secondo le dichiarazioni ufficiali di Ferrari.

L'esemplare presentato a Tokyo è stato, inoltre, verniciato in una speciale tonalità di rosso a tre strati. La vettura è anche fornita con un hard top in fibra di carbonio, diviso centralmente in due pezzi, che si possono riporre dietro i sedili. Concludiamo l'analisi dell'aspetto esterno con i cerchi forgiati da 20 pollici dal disegno unico, realizzati esclusivamente per la J50. Passando all'abitacolo, gli interni di questa fuoriserie sono gli stessi della 488, si distinguono solo per la presenza di rivestimenti neri e rossi, in pelle e Alcantara, che richiamano la colorazione della carrozzeria. Abitacolo che sarà comunque ampiamente personalizzabile dai facoltosi acquirenti di questa vettura. Terminiamo l'analisi di questa fuoriserie con la meccanica, ripresa interamente dalla 488. Il potente motore V8 da 3,9 litri ha una potenza che passa da 670 a 690 cavalli, sempre accompagnato dalla raffinata elettronica Ferrari di ultima generazione.

Ferrari J50 La J50 è una vettura da sogno con un design raffinato ed estremamente aggressivo che riprende anche alcuni tratti stilistici dalla Ferrari Sergio Pininfarina. Una roadster con due posti a motore posteriore-centrale e tetto asportabile il cui prezzo è stato comunicato soltanto ai potenziali clienti; acquirenti disposti a spendere, secondo alcuni rumor, tra i 2,5 e i 3 milioni di euro. Una supercar che sarà prodotto in sole dieci unità per celebrare il mezzo secolo di presenza della Ferrari in Giappone, un mercato molto importante per la Casa del Cavallino Rampante.