Galaxy Note 8, probabili specifiche confermate: Exynos 8895 e 6GB di RAM

Il prossimo phablet di Samsung è apparso anche nel database di GeekBench: confermati Snapdragon 835 e 6GB di RAM.

speciale Galaxy Note 8, probabili specifiche confermate: Exynos 8895 e 6GB di RAM
Articolo a cura di
Andrea Zanettin Andrea Zanettin segue da sempre con passione tutto ciò che riguarda la tecnologia: qualsiasi cosa abbia un chip stuzzica la sua curiosità. Sviluppa anche applicazioni per vari sistemi operativi (sia su ambiente desktop che mobile). Potete seguirlo su Twitter, Instagram, Facebook e Google+.

Vi abbiamo parlato numerose volte su queste pagine dell'oramai imminente Samsung Galaxy Note 8, la cui presentazione è prevista per il 23 agosto. Il dispositivo in questione è stato al centro di numerosi leak e rumor che ne hanno svelato sia le caratteristiche tecniche complete che il design. Nonostante questo, le indiscrezioni non accennano a finire e, nel corso delle ultime ore, il nuovo phablet della società sudcoreana è apparso sul database del popolare sito GeekBench, che ne ha confermato le specifiche. Ma bando alle ciance, andiamo a vedere assieme quanto emerso finora!

Caratteristiche tecniche

A livello di caratteristiche tecniche, Galaxy Note 8 dovrebbe montare un Infinity Display borderless Super AMOLED (2960x1440 pixel) da 6.3 pollici (aspect ratio 18.5:9). Per quanto riguarda la CPU, invece, il phablet in questione arriverà in due varianti: una con Snapdragon 835 (destinata unicamente al mercato statunitense) e una con Exynos 8895 (per il mercato globale). I due processori in questione sono stati confermati anche da quanto emerso dal database di GeekBench. La RAM, confermata anch'essa dagli odierni leak, dovrebbe essere da 6 GB mentre i tagli di memoria interna dovrebbero essere 64/128/256GB. Relativamente al comparto fotografico, dovremmo trovare una dual camera posteriore composta da un sensore da 13MP grandangolare e uno da 12MP tradizionale. Per quanto riguarda l'autonomia, invece, dovrebbe essere presente una batteria da 3300 mAh. Sul fronte connettività, non mancheranno 4G LTE, Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac MIMO, NFC, USB Type-C e Bluetooth 4.2. Il sistema operativo dovrebbe essere Android 7.1.1 Nougat.

Oltre a questo, dovrebbero essere presenti anche il jack da 3.5mm, il tasto dedicato all'avvio dell'assistente vocale Bixby (che chissà quando riceverà l'italiano) e un sensore di impronte digitali posto sul retro, anche questa volta in posizione decentrata, come su S8, al fianco della nuova dual cam. La S Pen dovrebbe presentare svariati, ma non meglio precisati, miglioramenti e prendere posto a lato della porta USB di ricarica. Infine, dovrebbe essere presente il supporto a Samsung DeX, che trasforma il phablet in un vero e proprio PC. In particolare, alcuni rumor vogliono che quest'ultima docking station venga inserita in omaggio nelle confezioni italiane di Note 8. Segnaliamo, inoltre, che da tempo si vocifera di una variante Emperior Edition, che dovrebbe montare 256GB di memoria interna e 8GB di RAM. Tuttavia, quest'ultima dovrebbe essere commercializzata solamente sul mercato coreano. Le colorazioni disponibili dovrebbero essere Black, Orchid Grey e Deep Blue.

Comparto fotografico e possibile supporto HDR

Sono giunte nelle scorse settimane anche maggiori informazioni riguardanti il comparto fotografico di Samsung Galaxy Note 8. Tutto proverrebbe da fonti interne alla stessa società sudcoreana. In particolare, sono trapelate delle slide informative che confermano la dual camera posteriore e che descrivono la presenza della funzione Smart Zoom, con uno zoom ottico fino a 3x. Seconda funzione disponibile dovrebbe essere, invece, Perspective View, per inclinare l'angolo di visione di 45 gradi verso destra o verso sinistra. Oltre a questo, viene descritta anche la presenza della funzione Refocus, che rende possibile la scelta del soggetto da mettere a fuoco anche in fase di post produzione. Non dovrebbe mancare, infine, anche la modalità Background Effect, per un effetto di sfocatura applicato allo sfondo.

Restando in campo multimediale, si vocifera anche che Samsung possa stringere un accordo con Netflix per portare sul suo prossimo phablet il supporto HDR, una tecnologia che migliora la qualità dell'immagine. Al momento si tratta ancora di voci di corridoio, ma le recenti dichiarazioni di un portavoce della società sudcoreana che descrivono "funzionalità multimediali più avanzate" rispetto a Galaxy S8 fanno ben sperare.

Prime immagini, render, prezzo e disponibilità

Le prime immagini reali sono apparse online lo scorso 7 agosto e sembrano confermare quanto descritto qui sopra. Oltre a questo, anche i render diffusi da Evleaks vanno nella stessa direzione, assieme al database di GeekBench e alla certificazione FCC. Insomma, tutto fa pensare che il prossimo phablet di Samsung sia proprio come ve lo abbiamo descritto in questo speciale. Note 8 dovrebbe essere commercializzato ad un prezzo a partire da 999 euro con incluso Samsung DeX in alcune parti del mondo (tra cui dovrebbe figurare l'Italia) e una cover in altre. Per quanto riguarda la data di lancio, è recentemente apparsa online una roadmap che riporta il 15 settembre come giorno "prescelto", con una presentazione che avverrà la prossima settimana, più precisamente il 23 agosto durante l'evento Unpacked di New York, che Everyeye seguirà dal quartier generale di Samsung Italia.

Samsung Galaxy Note 8 Oramai siamo agli sgoccioli: quelli riportati in questo speciale saranno probabilmente alcuni degli ultimi leak che emergeranno su Samsung Galaxy Note 8. Infatti, siamo solo a poco più di una settimana dalla presentazione ufficiale che si terrà a New York e possediamo già un quadro completo di quello che sarà il prossimo dispositivo della società sudcoreana. Per il momento, Note 8 ci sembra un phablet top di gamma, non sappiamo, però, quanti potenziali acquirenti sarebbero disposti a sborsare ben 999 euro, anche con Samsung DeX incluso. Staremo a vedere.