Speciale GeForce Titan

NVIDIA scopre le carte in tavola e rivela un 2013 all'insegna dell'architettura Kepler.

speciale GeForce Titan
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Ormai appare chiaro come il sole che il 2013 verrà ricordato come un anno di incredibile innovazione e progresso tecnologico, con una next gen in dirittura d'arrivo e un panorama mobile che si rinnova più rapido e veloce che mai. Ma anche l'oscuro e nascosto mondo del personal computer ha ancora molto da raccontare, perché a un solo giorno da quello che si è rivelato essere proprio l'annuncio della nuova console Playstation della giapponese Sony, la casa di Santa Clara NVIDIA annuncia al pubblico la suo nuova scheda video di punta chiamata Titan, un nuovo concentrato di potenza grafica che prende il nome dai poderosi e immortali giganti protagonisti della mitologia greca. Con Intel e AMD ferme su quasi tutti i fronti - ad eccezione dell'ambito mobile - NVIDIA continua nella sua costante ricerca di perfezione e miglioramento, e sembra pronta a dimostrarlo una volta per tutte.

L'AVVENTO DEI TITANI

Non è la prima volta che NVIDIA ci parla di mitologia: Titan è infatti il nome di uno dei supercomputer più potenti del mondo, quello situato nella struttura di ricerca e sviluppo dell'Oak Ridge National Laboratory, Tennessee, mossi proprio grazie alla tecnologia studiata e costruita dalla nota compagnia californiana. È proprio a questa rivoluzionaria tecnologia che NVIDIA ha voluto ispirarsi per la nuova ammiraglia che giungerà nei negozi dai prossimi mesi. In questo inizio 2013 NVIDIA fa un passo indietro (si fa per dire), e diversamente da quanto proposto con il modello di punta della serie 600, la GTX 690, torna alla più tradizionale proposta di GPU singola: questo non significa solo una riduzione di dimensioni, consumi e una maggior facilità nel raffreddare le componenti, ma anche una riduzione dei costi di produzione e quindi del prezzo di vendita che, non ancora ufficializzato dalle varie case che produrranno il nuovo hardware, si attesterà intorno agli 800 €.
Non è chiaro se le foto a noi pervenute siano relative a un prototipo, ma il nuovo gioiello della casa verde sfoggia indubbiamente una scocca dal design ricercato e dai materiali pregiati, con placche di alluminio e magnesio rivettate tra loro. Il sistema di raffreddamento che vediamo montato sulla nuova scheda è esteticamente molto simile a quello visibile ora sui modelli della serie 600, ma in realtà si tratta di un dissipatore con tecnologia Vapour Chamber che sfrutta il processo dell'evaporazione per ottimizzare lo smaltimento del calore. In particolare è stato fatto il paragone con la GTX 680, la scheda NVIDIA attualmente punto di riferimento quando parliamo di benchmark, qualità e prestazioni - facendo notare che la ventola del sistema di cooling applicato alla nuova Titan produce la stessa intensità di rumore. Titan fa affidamento ad un nuovo tipo di GPU della famiglia Kepler, il GK110 a 28 nm in grado di liberare la potenza di 2688 Cuda Core ad una frequenza di 837 Mhz, 876 Mhz quando in modalità Boost. Il nuovo e rombante hardware di NVIDIA è equipaggiato con 6 GB di memoria RAM GDDR5 a 384 bit, garantendo una banda passante di 288 GB/s. La nuova scheda ha un TDP di 250 W. La nuova arrivata della famiglia disporrà di pieno supporto della tecnologia SHIELD recentemente presentata al pubblico.
I rivenditori ufficiali in Italia saranno ePrice e Next, mentre gli hardware manufacturer (al momento noti) che aggiungeranno Titan al loro catalogo sono Asus, EVGA, Gigabyte e Zotac.

NVIDIA Siete pronti alla rivoluzione NVIDIA? In una recente intervista, Cevat Yerli fondatore e CEO di Crytek GmbH ha spiegato chiaramente come le tecnologie informatiche attuali abbiano raggiunto potenzialità e potere di calcolo davvero incredibili, nettamente superiori rispetto a quel che potrà offrire la prossima generazione di console. Questo nuovo annuncio di NVIDIA è la conferma che il mondo dei computer non rimane affatto fermo a guardare, ma che è in perenne ricerca e sviluppo, per sostenere un'industria mai stanca e sempre in cerca di rinnovamento. Il nuovo traguardo raggiunto dalla casa di Santa Clara sarà un grande stimolo per le più grandi software house di oggi e una nuova base per lo sviluppo dei motori grafici di domani.