IFA 2015

Speciale Huawei: Mate S e Watch all'IFA 2015

Huawei stupisce il pubblico dell'IFA con il Mate S, che unisce specifiche tecniche spinte alla tecnologia Force Touch, lanciando ufficialmente anche il Watch, che sarà disponibile a breve in Europa.

speciale Huawei: Mate S e Watch all'IFA 2015
Articolo a cura di

Era grande l'attesa per la conferenza di Huawei, specialmente per quanto riguarda il nuovo smartphone top di gamma Mate S; molto atteso anche lo smartwatch Huawei Watch, già apparso in versione non definitiva al MWC 2015. L'evento Huawei all'IFA 2015 si è aperto con Glory Cheung, CMO della società, che ha illustrato la situazione attuale del mercato degli smartphone. Successivamente si è passati a parlare di Internet of Things e sono stati mostrati alcuni dati statistici riguardanti la connessione tra i device; dei video hanno descritto come vengono collegati tra di loro i vari dispositivi e raccontato il modo in cui queste connessioni hanno cambiato la nostra quotidianità. L'interesse di Huawei in questi ambiti crescerà ulteriormente nei prossimi mesi, intanto possiamo osservare i nuovi dispositivi che il brand cinese ha mostrato durante la sua conferenza all'IFA 2015.

Mate S

Glory Cheung ha lasciato il posto a Richard Yu, CEO di Huawei, che è riuscito sapientemente ad aumentare la suspense del pubblico parlando di una nuova tecnologia, restando però sul vago; tutti sapevano che essa avrebbe riguardato il Mate S, che aveva già destato la curiosità di molti, curiosità che è stata finalmente assecondata con la sua presentazione. Yu ha anticipato che il device è dotato di una nuova tecnologia chiamata "Force Touch Technology", ma non è entrato subito nel dettaglio.
Nella realizzazione di Mate S, Huawei ha posto grande attenzione nei confronti del design, dotandolo di un retro leggermente curvo, che fornisce una maggiore ergonomia; il display Full HD da 5.5 pollici è rivestito da un vetro Gorilla Glass 2.5D, quindi leggermente curvo anch'esso.
Durante la conferenza, il nuovo smartphone è stato messo a confronto con il famoso iPhone, mostrando come il device Huawei sia più compatto, nonostante le dimensioni dello schermo siano le stesse. Ridotti anche i consumi, tanto da permettere oltre un giorno di utilizzo, almeno sulla carta.
Mate S integra anche la tecnologia Fingerprint Sense 1.0, una nuova funzione tutta incentrata sul sensore per il rilevamento delle impronte digitali: grazie ad essa si potranno effettuare moltissime azioni, che esulano dalla classica funzione di questo sensore. È stato effettuato un grande lavoro anche per quanto riguarda il tocco dello schermo tramite le nocche, consentendo di effettuare diverse operazioni tramite questo gesto.
Anche se abbiamo temuto che non venissero fuori maggiori dettagli, alla fine anche la Force Touch Technology ha fatto capolino sul palco berlinese. Questa tecnologia permette al device di riconoscere la pressione del polpastrello sullo schermo, consentendo all'utente di sfruttare così tutte le feature legate a questo; oltre a ciò, il display è anche in grado di misurare il peso degli oggetti, funzionando così da bilancia. È stato puntualizzato che questa caratteristica sarà presente solamente nella configurazione più costosa del device. Yu ha poi illustrato il comparto fotografico, basato su un sensore principale da 13 megapixel e su uno frontale da 5 Megapixel.

Non mancano i gadget associati a questo smartphone, come ad esempio cuffie auricolari dal design premium e i comodissimi smart case realizzati in diversi materiali.
Dopo questa presentazione il pubblico era in attesa di un'unica informazione: il prezzo. Il Mate S partirà da 649 euro per la versione base, con 32 GB di memoria interna e 3 GB di RAM, alzandosi a 699€ per quella da 64 GB, entrambe basate sul SoC Kirin 935.
I preordini per le due versioni più economiche partiranno il 15 settembre, la disponibilità e il prezzo della configurazione più elevata (l'unica ad integrare Force Touch) verrà comunicata più avanti.

Huawei G8 e Huawei Watch

Dopo il pezzo forte, Huawei ha presentato G8, uno smartphone con display da 5.5' Full HD, fotocamera principale da 13 megapixel, 3GB di RAM, 32GB di ROM e supporto Dual SIM; il device sarà disponibile a partire da settembre a 399 euro. Le colorazioni tra cui si potrà scegliere sono il bianco, silver e gold.
Conclusasi la presentazione di G8 è stata la volta dello smartwatch Huawei Watch, di cui si conoscono già molte delle caratteristiche tecniche, che sarà compatibile anche con iPhone; esso avrà un prezzo di 399 euro per la versione con cinturino in pelle, 499 euro con maglia milanese , 499 euro per il modello "Sport active" e 699 euro per la variante "elite".
La parte finale dell'evento è stata tutta all'insegna del glamour, prima con la presenza sul palco di due giornalisti di testate di moda che hanno ricevuto un Huawei Watch, a testimonianza della componente "stylish" del device, poi è seguita una sfilata di moda.
Nelle prossime ore approfondiremo meglio le caratteristiche dei nuovi device con articoli dedicati, nel frattempo non possiamo che confermare il continuo miglioramento qualitativo negli smartphone della casa cinese che, inevitabilmente, portano anche aumenti nel prezzo medio dei terminali.