Huawei Mate 10: 4 fotocamere e Kirin 970 per domarli tutti

I primi rumor sul prossimo phablet di Huawei parlano di specifiche davvero mostruose, per arginare la concorrenza di Note 8 e iPhone 8.

speciale Huawei Mate 10: 4 fotocamere e Kirin 970 per domarli tutti
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Le informazioni sono ancora scarse ma il nuovo Mate 10 sta proseguendo il suo sviluppo. La gamma Mate rappresenta per Huawei un po' quello che per Samsung è la linea Note. Un terminale quindi dalle specifiche senza compromessi, dalle dimensioni molto generose e che sfrutta una batteria dalla lunga durata. Il pennino è ovviamente assente nello smartphone della casa cinese, che cerca però solitamente di compensare con un comparto fotografico che si distingue dagli altri terminali. Mate 9 ha avuto ottime recensioni della critica e una buona accoglienza di pubblico, ma quest' anno dovrà vedersela con concorrenti del calibro di iPhone 8 e Note 8, non di certo gli ultimi arrivati. L'ultimo trimestre del 2017 sarà dunque importante per capire se Huawei è oggi in grado di competere con due mostri sacri della telefonia, non tanto a livello tecnologico quanto più per il livello raggiunto dall'appeal del marchio.

Esagerato in tutto

I primi il rumor sul Mate 10 descrivono un dispositivo dall'hardware avanzato, ma visto il calibro dei concorrenti non potrebbe essere altrimenti. Innanzitutto, Mate 10 potrebbe essere il primo device della casa cinese ad includere un display borderless. Si tratta di un passaggio obbligatorio per competere ad alti livelli ormai, nonchè il primo passo per Hauwei verso questa tipologia di terminali. Interessante notare come le voci di corridoio indichino una diagonale di sei pollici, poco più dei 5.7 di Mate 9. Se questo sarà confermato, allora potremmo essere di fronte a un Mate più piccolo del modello precedente, visto che la riduzione dei bordi consente di ottimizzare al meglio le dimensioni. Il secondo rumor che ha visto protagonista Mate 10 riguarda invece il suo comparto fotografico, che sarebbe formato da ben quattro sensori. Anche se di primo acchito si potrebbe pensare a un triplo sensore posteriore, in realtà Huawei potrebbe optare per una configurazione con due fotocamere sul retro e due fotocamera nella parte frontale. L'utilità o meno di un dispositivo con quattro telecamere è tutta da verificare, ma se Mate 10 le sfrutterà in modo originale ed innovativo allora il discorso cambia completamente, configurandosi come una piccola innovazione nel settore. L'ultima novità potrebbe riguardare invece il processore utilizzato. Lo scorso anno Mate 9 è stato il primo smartphone ad utilizzare il Kirin 960, un SoC che ha sancito la definitiva maturazione delle piattaforme hardware Huawei. Questo processore è stato utilizzato poi anche per il P10, per Honor 8 Pro e per il prossimo Honor 9, mostrando sempre ottime prestazioni. Insomma, le premesse per la realizzazione di uno smartphone di alta qualità ci sono tutte, appuntamento alle prossime settimane per scoprire ulteriori novità su Mate 10.