Speciale Huawei P8 presentato ufficialmente in Italia

Huawei lancia ufficialmente in Italia il suo nuovo top di gamma, il P8, e lo fa in grande stile, con un evento tenutosi allo stadio San Siro, in cui Daniele De Grandis, Direttore Esecutivo di Huawei Italia, ha fatto il punto sul nuovo arrivato.

speciale Huawei P8 presentato ufficialmente in Italia
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Huawei ha investito molto nell'Italia, sia a livello commerciale, vista la presenza dell'azienda direttamente sul suolo nostrano, sia a livello pubblicitario, con partnership importanti, come quella con l'AC Milan. Del resto, il bel paese è da sempre molto attratto da smartphone e tablet, tanto che rappresenta uno dei mercati principali per Huawei. In occasione dell'arrivo in Italia del suo nuovo top di gamma, il P8, previsto per il 15 maggio, la corporation di Shenzen ha deciso di sfruttare al massimo il legame con la squadra milanese, organizzando l'evento di presentazione ufficiale a San Siro, appena prima del match di seria A Milan-Roma.
Per chi volesse provarlo in anteprima, lunedì 11 maggio si terranno una serie di eventi in diversi punti vendita di Milano e Roma, con il capoluogo lombardo che vedrà la presenza del difensore Alex e del portiere Diego Lopez, senza dimenticare Daniele Massaro, ex bomber rossonero (maggiori informazioni sull'evento sono disponibili nella pagina Facebook dell'azienda). L'attenzione verso il pubblico italiano testimonia ancora una volta la centralità del nostro mercato per le strategie di Huawei, che attraverso le parole di Daniele De Grandis, Direttore Esecutivo di Huawei Italia, ha spiegato ai presenti i punti di forza del nuovo P8. L'incontro è stato caratterizzato da un piccolo fuori programma, vista la presenza nella sala stampa dello stadio di Franco Baresi, storico capitano rossonero.

Huawei P8

Uno dei principali punti di forza di Huawei P8 è sicuramente la sua scocca, realizzata in alluminio e spessa solo 6.4 mm, con un peso di 144 g. Visto dal vivo, l'effetto è di sicuro impatto, soprattutto nella parte frontale, dove il display occupa buona parte dello spazio disponibile, complici le ridotte cornici laterali. Dal punto di vista hardware, rispetto al precedente Ascend P7, la CPU passa dal Kirin 910T al Kirin 930, un Octa Core con quattro Core Cortex A53 a 2 Ghz e quattro a 1.5 Ghz, che dalle prime recensioni apparse online si è dimostrato decisamente a suo agio all'interno del P8. Il display è da 5.2", una misura che farà contenti chi non apprezza molto i dispositivi troppo ingombranti, e presenta una risoluzione di 1920x1080 pixel. La tecnologia alla base del pannello è la IPS-NEO, che fornisce ampi angoli di visone e colori fedeli, per altro configurabili via software. La RAM a disposizione è di ben 3 Gb, come negli attuali top di gamma, mentre la memoria interna è da 16 Gb, espandibile tramite Micro SD. Sul mercato arriverà anche una versione Premium da 64 Gb nelle colorazioni Carbon Black o Prestige Gold; previsto anche un ulteriore modello Dual SIM, che però non arriverà in Italia.

Daniele De Grandis e Franco Baresi alla presentazione di Huawei P8
Particolare il comparto fotografico, che presenta un camera principale con doppio flash LED e stabilizzatore OIS da 13 Megapixel di tipo RGWB a quattro colori, contro i tre solitamente utilizzati, che permette di catturare molta più luce rispetto allo standard. Le prime prove dimostrano come questa tecnologia non sia valida solo sulla carta, ma riesca a gestire davvero meglio le situazioni in cui la quantità di luce è bassa, aumentando non poco la qualità degli scatti. A riprova della bontà del sensore utilizzato, Huawei ha approntato una piccola struttura al di fuori dello stadio, al cui interno l'illuminazione era praticamente assente. Nonostante le condizioni avverse, il P8 è riuscito a fare un buon lavoro, per altro senza particolari impostazioni. Dimensioni notevoli per la camera frontale, che raggiunge gli 8 Megapixel. Molto curata anche la connettività, grazie alla doppia antenna installata all'interno, che permette di evitare il problema del "death grip", che si verifica in base al modo in cui si impugna lo smartphone, un difetto comune nei telefoni dalla scocca metallica. Presenti anche l'LTE, l'NFC e il GPS+GLONASS. Il telefono è alimentato da una batteria da 2680 mAh, un amperaggio non certo altissimo, anche se la ricarica rapida abbatte i tempi necessari all'approvvigionamento energetico.

Software e commercializzazione

Come ogni top di gamma che si rispetti, anche Huawei P8 integra al suo interno Android Lollipop, nella versione 5.0 e caratterizzato dall'interfaccia proprietaria Emotion UI 3.1. Il software riprende quanto di buono si è visto

nelle precedenti versioni, come l'app Gestione telefono , che permette di tenere sotto controllo vari aspetti dello smartphone, dal consumo della batteria alle app aperte in background. Tra le novità, troviamo la possibilità di effettuare uno screenshot dello schermo con un doppio tap delle nocche e l'introduzione della funzione "Voice wake up", che consente agli utenti di ritrovare il proprio dispositivo semplicemente chiamandolo ad alta voce. Come anticipato, Huawei P8 sarà disponibile in Italia a partire dal 15 maggio in due versioni: una con 3 Gb di RAM e 16 Gb di memoria interna al prezzo di 499 euro, e una Premium con 3 Gb di RAM e 64 Gb di ROM al costo di 599 euro.

Huawei P8 Lite

A margine dell'intervento di Daniele De Grandis si è parlato anche del fratello minore del P8, ovvero la variante Lite, anche questa in arrivo nelle prossime settimane. Anche se la data precisa non è venuta fuori, l'occasione è servita per fare chiarezza sul prezzo del nuovo terminale, che arriverà nei nostri negozi a 249€.
Huawei P8 Lite riprende molte delle caratteristiche viste nella scocca del fratello maggiore, visto l'utilizzo dell'alluminio come materiale principale per il suo assemblaggio. La CPU utilizzata è un Octa Core Kirin 620, caratterizzata da un clock più basso, che arriva a 1.2 Ghz. Minore il quantitativo di RAM che scende a 2 Gb, con 16 Gb di ROM interna espandibile. Ottimo sulla carta il comparto fotografico, con un sensore da 13 Megapixel frontale con Flash Dual LED e uno da 5 Megapixel anteriore. Anche in questo caso troviamo una connettività completa di LTE, Wi-Fi b/g/n, Bluetooth 4.0 ed NFC, mentre la batteria scende a 2200 mAh. Lo spessore è leggermente superiore, toccando i 7.7 mm, mentre il peso scende a 131 g. Come nel caso del P8 standard, il sistema operativo è Android Lollipop con interfaccia proprietaria EMUI 3.1.