Hyperloop arriverà in Italia? In progetto una tratta Sardegna-Corsica

Il sistema di trasporto ultra veloce nato da un'idea di Elon Musk vuole espandersi in Europa, e una delle tratte proposte parte dell'Italia.

speciale Hyperloop arriverà in Italia? In progetto una tratta Sardegna-Corsica
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Un collegamento ultra veloce tra Sardegna e Corsica. Non stiamo parlando di fantascienza, ma di una concreta possibilità. La startup che gestisce il progetto, Hyperloop One, ha infatti diffuso le possibili tratte europee del servizio, che comprendono anche l'Italia e la Francia. Il collegamento tra le due isole, seppur marginale per il nostro paese, potrebbe essere il primo a portare sul nostro territorio Hyperloop, il mezzo di trasporto a levitazione magnetica di cui si è parlato molto negli ultimi mesi. In tutto saranno nove le potenziali tratte europee, nessuna delle quali ancora confermate, per un progetto che potrebbe dare una spinta enorme al trasporto pubblico nazionale e internazionale.

Un progetto tutto in divenire

Prima di descrivere il progetto europeo di Hyperloop One, passiamo al vaglio le caratteristiche fondamentali di questo mezzo di trasporto. All'interno di questi treni a levitazione magnetica, i passeggeri viaggeranno a circa 700 miglia orarie, poco più di 1.100 km/h. Il treno sfrutta una spinta fornita da acceleratori magnetici posti lungo un tubo, in grado di muovere le capsule a una velocità costante. All'interno del condotto troviamo un ambiente a bassa pressione, che circonda il treno e gli consente di raggiungere alte velocità in maniera sicura. Niente di più semplice ma allo stesso tempo molto complicato.
Allo stato attuale i piani di Hyperloop One sono reali solo sulla carta. Nulla è stato definito, e il particolare momento economico non favorirà il piano della compagnia americana di espansione in Europa. Certo, se l'UE reputerà Hyperloop un mezzo di trasporto fondamentale per unire ancora di più i paesi europei, allora l'arrivo di fondi potrebbe dare una spinta importante per l'effettiva realizzazione del progetto. Se saranno i singoli stati invece a dover finanziare le opere di realizzazione, il rischio concreto è che Hyperloop One vada incontro a una serie di secchi "No". Osservando i paesi interessati dal progetto, si può notare come la Germania sia stata tenuta in particolare considerazione, visti i 1991 Km di tunnel stimati. Abbiamo poi una tratta Spagna-Marocco (629 Km), 428 Km di tunnel in Olanda, 415 in Polonia e 90 Km per una tratta che collegherebbe l'Estonia con la Finlandia.

Altre tratte, sempre ipotetiche, riguarderanno il Regno Unito, ma la recente uscita dall'Unione Europea precluderà al Regno Unito l'accesso a eventuali fondi comunitari, nel caso verranno stanziati, un problema in più per un'opera dal costo sicuramente elevato. Il progetto per l'Italia invece, che vede il già citato collegamento tra Sardegna e Corsica, avrà una lunghezza complessiva di ben 451 Km e dovrebbe prevedere sia tunnel terrestri che sottomarini. Riuscirà Hyperloop One a conquistare il vecchio continente? Difficile dirlo ora, la cosa certa è che unire sempre di più i paesi europei è fondamentale per la creazione di un'identità comune, e in questo senso anche un sistema di trasporto ultra veloce come questo potrebbe contribuire ad abbattere le barriere tra i paesi.