I migliori smartphone usciti nel 2016

Giunti alla fine del 2016, diamo uno sguardo ad alcuni degli smartphone migliori usciti nel corso dell'anno, dal Galaxy S7 fino ad iPhone 7.

speciale I migliori smartphone usciti nel 2016
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Quello in cui ci apprestiamo ad entrare sarà un anno fondamentale per il settore della telefonia. Il Galaxy S8 e iPhone 8 dovranno portare innovazioni importanti se vorranno ritrovare le vendite di un tempo, e allo stesso modo fermare l'avanzata dei brand cinesi, veri vincitori del 2016. Se nella fascia alta i cambiamenti sono stati marginali, e chi ha provato ad innovare è rimasto scottato (vedi LG G5), il segmento medio e medio alto ha visto le novità più importanti, con device che ormai riescono a non far rimpiangere troppo i costosi flagship. Appare chiaro che nel 2017 Apple e Samsung dovranno fare di più per tenersi stretti i propri utenti, con l'ascesa di Huawei che non vuole sapere di arrestarsi. Novità arriveranno da Lenovo, che nell'anno a venire dovrebbe spingere forte sull'acceleratore, mentre brand come Honor stanno puntando sempre di più alla fascia alta. Insomma, gli spunti non mancheranno il prossimo anno, ma intanto andiamo a vedere quelli che sono, a nostro avviso, i migliori smartphone usciti durante il 2016. Nell'elenco abbiamo inserito solo modelli di ampia reperibilità, escludendo quindi alternative, anche molto valide, provenienti dai produttori cinesi emergenti.

Fascia Bassa (sotto i 200€)

Nel corso dell'anno sono arrivate molte valide alternative in questa fascia di prezzo, alcune delle quali davvero ottime nel rapporto qualità/prezzo. Al di sotto dei 200€ non manca di certo la possibilità di scelta, per cui è stato difficile scegliere tre soli modelli da inserire nella nostra top 2016. Tra questi troviamo il Moto G4 di Lenovo, un terminale che offre un'esperienza d'uso ottima e update garantiti per diverso tempo. All'uscita, lo smartphone di Lenovo è stato aspramente criticato per il prezzo eccessivo, ma ora è reperibile in tutta semplicità a 161€ su Amazon nella variante bianca, un prezzo particolarmente attraente per le sue caratteristiche, riscontrabile anche in altri negozi online. Moto G4 offre un display da 5.5" con risoluzione Full HD, processore Snapdragon 617, 2 GB di RAM, 16 GB di spazio di archiviazione e una batteria da 3000 mAh, senza dimenticare la cam principale da 13 Megapixel. Particolare non di poco conto è la presenza di una versione praticamente stock di Android, che offre un'esperienza d'uso sempre reattiva e fluida. Se si cerca però un design più esclusivo, allora il Samsung Galaxy A3 è un'alternativa da tenere in seria considerazione. Anche se all'uscita il prezzo era troppo elevato per farlo spiccare dalla massa, l'abbassamento progressivo del costo ha fatto salire le quotazioni di questo device, tra i pochi a mantenere ancora dimensioni contenute. A bordo troviamo un SoC Exynos 7578, insieme a 1.5 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile. Il display ha una risoluzione di 1280x720 e una diagonale da 4.7", mentre la cam da 13 Megapxiel con apertura f/1.9 riesce a scattare buone foto anche in scarse condizioni di luce, con prestazioni al di sopra della media di categoria. Molto elegante la scocca, in alluminio e vetro Gorilla Glass 4, che dona al device una marcia in più rispetto alle alternative, il tutto a circa 178€ su Amazon. Altro valido smartphone è l'Honor 5X, disponibile a 179€. La fascia bassa è stata quella prediletta dal brand asiatico fino al 2016, un anno in cui le novità più importanti si sono concentrate soprattutto su dispositivi dal costo superiore. Eppure anche Honor 5X ha ben figurato, grazie alla sua scocca in alluminio aereonautico, all'ampio display da 5.5" Full HD e alle discrete prestazioni generali fornite dal SoC Snapdragon 617. All'interno troviamo anche 2 GB di RAM, 16 GB di spazio di archiviazione, cam da 13 Megapixel marchiata Sony e lettore di impronte digitali.


Fascia Medio-bassa (200-300€)

Huawei P8 Lite ha avuto un successo clamoroso, complice l'ottimo rapporto qualità/prezzo. Con l'arrivo del P9 la casa cinese ha riproposto la stessa formula, lanciando il P9 Lite, un device che presenta tutte le carte in regola per fornire prestazioni di buon livello a un prezzo contenuto, di circa 229€. Questo smartphone è equipaggiato con un SoC Kirin 650, display da 5.2" Full HD, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria espandibile. La fotocamera principale è da 13 Megapixel ed è di fabbricazione Sony, mentre la batteria è da 3000 mAh. Huawei è riuscita a realizzare un device dalla buona autonomia ma allo stesso tempo prestante, almeno per la fascia di prezzo in cui è venduto, continuando così la tradizione positiva della serie Lite, più accessibile rispetto al P9 standard. Complice anche l'esperienza d'uso di Android Stock, abbiamo inserito in questa fascia di prezzo il Moto G4 Plus, che rispetto al modello base presenta una fotocamera leggermente migliore e il lettore di impronte digitali. Il prezzo di vendita originale, di 299€, lo avrebbe escluso da questa classifica, ma allo stato attuale il costo di 219€ lo rende decisamente più appetibile. Come anticipato, le caratteristiche non cambiano molto dalla variante base, ma la cam da 16 Megapixel e il lettore di impronte digitali possono diventare elementi importanti da considerare, ovviamente in base alle esigenze.

Discorso analogo va fatto per il Samsung Galaxy A5. Venduto inizialmente a un prezzo fuori mercato superiore ai 400€, ora è possibile trovarlo facilmente a 249€, una cifra molto più congrua per quanto offerto. Il Galaxy A5 include infatti un SoC Octa Core Exynos 7580, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna e display Full HD da 5.2", oltre che una scocca in alluminio molto elegante. Vero fiore all'occhiello è il comparto fotografico, superiore alla media di categoria, con un sensore da 13 Megapxiel con apertura f/1.9 e soprattutto lo stabilizzatore ottico.

Fascia Medio-Alta (300-500€)

Gli smartphone appartenenti a questa categoria offrono un'esperienza d'uso ormai molto simile a quella dei top di gamma. Su questo punto sia Apple che Samsung dovranno lavorare, perché il prossimo anno convincere l'utenza a spendere più di 600€ per un telefono potrebbe essere difficile senza reali innovazioni. Iniziamo con Huawei Honor 8, che ha riscosso un ottimo successo in Italia. Il merito va all'elegante design e alla scocca in vetro, unito a un hardware di ottimo livello. A bordo è installato un SoC Kirin 950 con 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna, con un display da 5.2" Full HD. Dal cugino Huawei P9 lo smartphone eredita anche un sistema a doppia cam posteriore, con un sensore monocromatico e uno RGB da 12 Megapixel, mentre la batteria è da 3000 mAh. Il prezzo ufficiale per questo smartphone è di 399€, ma online si trova facilmente in offerta a 349€. Altro terminale che è riuscito a spiccare dalla massa è OnePlus 3, appena sostituito dal successore OnePlus 3T. Purtroppo la variante precedente non è più disponibile e si deve per forza di cose virare sul modello appena aggiornato, dotato di un hardware assolutamente fuori parametro per questa fascia di prezzo. All'interno è installato un SoC Snapdragon 821, il più veloce attualmente disponibile, con 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Il display è un AMOLED da 5.5 pollici con risoluzione Full HD, mentre la fotocamera principale è da 16 Megapxiel, con una cam anteriore delle stesse dimensioni, il tutto a 439€. Ultimo posto in questa categoria non poteva che essere assegnato a LG G5, il top di gamma della casa coreana per il 2016. Attualmente in vendita a 498€ su Amazon, il prezzo di questo smartphone è arrivato a scendere anche al di sotto dei 400€, complice le scarse vendite riscontrare. Nonostante questo, LG G5 rimane un'ottima alternativa, da tenere in considerazione sia per l'hardware installato, sia per le spiccate prestazioni fotografiche. Il SoC Snapdragon 820 può contare su 4 GB di RAM e su 32 GB di memoria interna espandibile. La batteria è da 2800 mAh ed è removibile, mentre il display è da 5.2" QHD. Il comparto fotografico comprende una doppia cam posteriore, con sensori da 16 e da 8 Megapixel, quest'ultimo con ottica grandangolare. Anche se non si sfruttano le capacità modulari, il G5 rimane un prodotto da tenere in seria considerazione, che diventa un vero e proprio best buy al di sotto dei 400€.

Top di gamma (sopra i 500€)

Eccoci arrivati nel gotha della telefonia, quello in cui molte aziende sperano di approdare prima o poi. In campo Android non si può che premiare Samsung e il suo Galaxy S7 Edge, un device che pur non innovando molto rispetto al modello dello scorso anno è riuscito comunque a migliorare alcuni aspetti che non avevano convito nell'S6, assenza della Micro SD su tutti. Il display Super AMOLED curvo da 5.5" QHD ha aperto la strada a design diversi rispetto al solito, mentre la potenza della CPU Exynos 8890 unita a 4 GB di RAM e a 32 GB di memoria interna rendono il dispositivo pronto anche per il futuro. Da non dimenticare il comparto fotografico, che offre una delle cam migliori in commercio, con un sensore da 12 Megapixel ma soprattutto un'apertura f/1.7, in grado di regalare ottimi scatti anche in condizioni di luminosità precarie. Il prezzo attuale del Galaxy S7 Edge è di circa 560€ su Amazon. La scelta tra Huawei Mate 9 e P9 Plus è stata difficile, ma alla fine abbiamo preferito il Mate, se non altro perché il suo display da 5.9" lo differenzia maggiormente dagli altri top di gamma. Il device di Huawei ha potenza da vendere grazie al nuovo SoC Kirin 960, che sarà compatibile anche con Daydream VR, la piattaforma per contenuti virtuali pensata da Google. Il comparto fotografico gode di un doppio sensore posteriore, una da 20 Megapixel monocromatico e uno da 12 Megapixel RGB, che permettono di scattare delle ottimo foto e che sono stati ulteriormente migliorati con gli ultimi aggiornamenti, includendo anche la funzionalità di zoom fino a 10x. L'ottima autonomia garantita dalla batteria da 4000 mAh inoltre lo rende un device perfetto in ambito business, per chi non può mai rimanere a secco durante la giornata. Prezzo ancora alto per il Mate 9 purtroppo, di circa 689€, destinato però a scendere nei prossimi mesi. In chiusura troviamo l'unico terminale non Android, ovvero iPhone 7/iPhone 7 Plus. Quale dei due sia il migliore è impossibile da stabilire, visto che l'utenza Apple ha dimostrato in diverse occasioni di apprezzare ancora device di dimensioni più contenute del modello da Plus da 5.5 pollici, che rimane tuttavia quello più ricco di innovazioni, vista la presenza della doppia fotocamera posteriore.

Il processore Apple A10 si è dimostrato il più veloce sul mercato in questo 2016, mentre l'inserimento dell'impermeabilità è sicuramente positivo e ha permesso di reingegnerizzare buona parte delle componenti interni, compreso il Touch ID. A farne le spese è stato il jack da 3.5 mm, tagliato in favore di un progresso che fatichiamo a comprendere, ma se il prossimo anno anche Samsung e altri produttori Android seguiranno questa strada, allora la scelta della casa della mela potrebbe sembrare meno assurda, precorrendo semplicemente i tempi rispetto alla concorrenza. Prezzi a partire da 699€ su Amazon.