iOS 10.3: dal file system APFS a AirPods, tutte le novità

L'arrivo di iOS 10.3 porta nei device della mela importanti novità, prima fra tutte il nuovo file system APFS.

speciale iOS 10.3: dal file system APFS a AirPods, tutte le novità
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

iOS 10.3 porta importanti novità nell'ecosistema hardware-software della mela. Pur non trattandosi di un major update, le novità riguardanti il file system hanno un impatto immediato sulle prestazioni, novità che si faranno sentire anche nel corso del tempo. Del resto, il precedente file system HFS+ aveva quasi vent'anni sulle spalle, più di trenta se si considera che la sua creazione risale al 1985, un lasso di tempo che ha visto le periferiche di memorizzazione cambiare drasticamente, passando agli SSD e in generale alle memorie allo stato solido, per cui una bella rinfrescata era necessaria. L'aggiornamento non si ferma comunque qui e apporta anche altre migliorie minori, comprese nuove opzioni per AirPods e Siri.

Percezione di velocità

Il file system HFS ha fatto la storia dei prodotti Apple. Introdotto nel 1985, è stato utilizzato da decine di dispositivi, ma ora è arrivato il momento del meritato pensionamento. Con l'introduzione del file system APFS la casa della mela da una bella rinfrescata ai suoi device mobile, rinfrescata che necessita di qualche istante in più in fase di installazione. Il cambiamento richiede infatti la conversione totale dei dati presenti in memoria, un processo più complesso rispetto a quello di altri aggiornamenti. Una volta terminata l'installazione però si nota un primo, piccolo beneficio, ovvero una reattività generale maggiore rispetto al passato. Il motivo, in questo caso, non è però direttamente imputabile al file system, quanto più a un'altra delle novità introdotte, ovvero le animazioni semplificate. Apple ha semplicemente accorciati i tempi di visualizzazione delle animazioni, ad esempio quando si passa da un'app alla home, dando così la percezione di un sistema più fluido e reattivo, come confermato da Renaud Lienhart, un ingegnere che ha lavorato all'aggiornamento. Tornando al file system, le novità sono diverse, a partire dalla maggiore libertà nella gestione dello spazio disponibile, con i volumi che possono essere ridimensionati senza limiti, una funzione che tuttavia trova poca utilità, almeno per l'utente, nei dispositivi mobile. Tramite la funzione Snapshot è possibile creare delle immagini del file system in un determinato istante, utile ad esempio per fare un backup totale da utilizzareo poi per il ripristino, altra opzione il cui impatto sulla user experience è ancora tutto da verificare in iOS. L'aggiornamento permette di salvaguardare meglio l'integrità dei dati presenti sul supporto di memoria in caso di problemi, inoltre offre ottimizzazioni specifiche per i supporti di memoria moderni, come quelli usati in smartphone e tablet, e un sistema di cifratura più avanzato che in passato.
Ma le novità non si fermano qui, con la presenza di una nuova funzione dedicata alle cuffie AirPods, che permette di rintracciale direttamente da smartphone nel caso in cui vengano smarrite. Siri supporta ora il pagamento tramite Apple Pay, mentre Apple CarPlay introduce la possibilità di monitorare il livello di carburante e altri parametri direttamente attraverso Siri, almeno nelle vetture compatibili. Novità in arrivo anche per le recensioni alle app, che possono ora essere fatte direttamente al loro interno, senza passare dall'App Store, con gli sviluppatori che possono anche rispondere ai commenti. In definitiva, la novità più importante, ovvero il file system APFS, apporta molti miglioramenti, non tutti osservabili in modo diretto dagli utenti, anche se l'ottimizzazione per i sistemi di storage moderni avrà il suo peso nelle prestazioni, così come le animazioni più brevi, una modifica semplice ma che è osservabile find al primo avvio.