GCom12

Speciale L'Hardware della Gamescom

A Colonia spopolano gli Hardware Manufacturer, con proposte di tutti i tipi, dalle tastiere ai mouse. Ecco quello che abbiamo visto durante la manifestazione tedesca.

Articolo a cura di

In un settore dove il gioco multiplayer è altamente competitivo, l'hardware conta davvero tantissimo. Ecco perché a Colonia erano presenti anche i più grandi produttori di hardware del mondo, pronti a presentare al pubblico i prodotti di punta e le novità di un mercato sempre in movimento e sempre pronto ad aggiornarsi. In quanto fiera consumer in una nazione PC oriented come la Germania, producer e distributori si sono focalizzati sui prodotti per il gaming, come mouse e tastiere, e abbiamo trovato poco o nulla relativo a tablet e nuovi device. Nei padiglioni relativi al gaming per PC hanno presenziato davvero tutti gli hardware manufacturer dell'industria, come CM Storm, Steelseries e TTesport by Termaltake, tutti felici di mettere a disposizione i propri device al pubblico giocante. Diversi i tornei che hanno avuto luogo durante la manifestazione, dove hanno dato prova di sé i più grandi atleti europei, proprio impugnando le periferiche degli sponsor della fiera. Niente di nuovo sul fronte delle schede video, ma Nvidia fa leva sulla gamma di processori Tegra 3 per il mobile, insistendo sul futuro del handheld gaming grazie anche all'arrivo dei nuovi tablet della serie Nexus.

PRECISIONE E CONTROLLO

Lo stand di Razer vantava uno dei palchi più grandi dell'intera manifestazione, con alcune postazioni dedicate ai tornei che si sono svolti durante le giornate di giovedì 16 e venerdì 17 agosto. L'hardware manufacturer di San Diego ha approfittato dell'occasione per presentare ufficialmente l'ultimo ritrovato in fatto di mouse per gaming, il futuristico Ouroboros. Come avviene spesso in casa Razer, Ouroboros prende il nome da un antico simbolo, l'Uroboro appunto, raffigurante un serpente che si morde la coda e che simbolegga la ciclicità della natura e la perfezione.

E non è un caso che si chiami così, in quanto il nuovo prodotto andrà a soppiantare il precedente modello di punta di Razer, Mamba. Ouroboros è molto simile nel concetto a R.A.T. di Mad Catz, con assetto modificabile e parti scorrevoli, in modo da rendere il mouse perfettamente adattabile ad ogni tipo di mano e ad ogni genere d'impugnatura. Naturalmente il mouse ha un layout ambidestro, dotato di 11 pulsanti programmabili, doppio sensore laser con risoluzione 8200 dpi, senza fili, tempo di risposta di 1 ms e batterie ricaricabili con autonomia di 11 ore circa. La confezione conterrà anche dei pezzi di ricambio e di sostituzione, per personalizzare al massimo l'esperienza di gioco. Sul fronte delle tastiere viene mostrata anche la versione ultimate di Deathstalker, incredibile imput device dotato di schermo oled touchscreen da 4,05 pollici, sul quale possiamo veder girare le nostre applicazioni preferite per uso gaming o funzioni multimediali.

Non poteva mancare nemmeno Roccat a questa edizione di Gamescom, un nome tedesco che in pochi anni ha saputo far le scarpe ad aziende ben più grandi e famose, sfornando dei prodotti di qualità superba a costi contenuti.

L'azienda è di casa e approfitta dell'occasione per presentare ufficialmente i suoi nuovi mouse, il Kone [+] XTD già mostrato allo scorso E3, evoluzione della precedente versione plus, e il Kone Pure, versione ridotta del suo modello di punta, che mira alle prestazioni ma a un costo contenuto.

Questo piccolo, grande, mouse a filo, dispone di una design ergonomico, è leggero e preciso, dotato naturalmente dei soliti tasti programmabili per funzioni macro. Anche Roccat porta sullo showfloor una tastiera, il modello FX della compatta ISKU, quindi una versione rivista e corretta della compatta di casa tedesca.

Ma la sorpresa più grande arriva da Mad Catz, che con la sua linea Cyborg ha saputo, come in passato, elevare lo standard qualitativo dell'hardware per gamers a livelli mai visti prima. Così dopo la serie di mouse R.A.T. e il joystick F.L.Y., finalmente arriva anche la tastiera S.T.R.I.K.E.

Dal design fantascientifico, la nuova tastiera di Cyborg si presenta come un device modulare e completamente scomponibile, una tastiera che si adatta ad ogni genere di gioco e di esigenza, dal frenetico MMO fino all'FPS di turno, con tasti programmabili, schermo oled, tasti retroilluminati ed ergonomia ai massimi livelli, dotata d'inclinazione della tastiera e dei poggiapolsi regolabile. Il prodotto non è certo adatto a tutte le tasche, con i suoi 299 € di prezzo, e nemmeno per tutte le scrivanie, viste le titaniche dimensioni. A quanto pare il prodotto è disponibile già da ora, ma in quantità limitata, motivo per il quale vi invitiamo ad affrettarvi nel caso foste interessati.

PER PARTIRE IN QUARTA

Sul versante simulazione di guida, Thrustmaster ha portato in fiera l'incredibile volante T500 RS brandizzato Gran Turismo 5, dotato di un incredibile force feedback a doppia cinghia in grado di esercitare una forza di 150 mNm e di una pedaliera in alluminio di notevole robustezza e qualità. La fiera è stata l'occasione migliore per mostrare ancora una volta la leva del cambio TH8 RS lanciata lo scorso natale, compatibile con PS3 e PC, pensata proprio per l'accostamento con il T500 RS. Lo shifter in questione è del tutto simile ad una

vera leva del cambio sportiva, dotata di otto marce - sette più la retro - e di una ghiera intercambiabile utile a trasformare il tutto in un cambio sequenziale. Il pomello ha un aggancio standard, quindi può essere sostituito con un vero pomolo d'auto sportiva. Ma la vera novità è stata il Ferrari Vibration GT cockpit 458 Italia Edition per Xbox 360, volante e pedaliera uniti da un solido e pesante piantone in metallo che rende inutile qualsivoglia tipo di tavolo o supporto. Il prodotto è una revisione del vecchio GT 458 presente sul mercato già da un anno e mezzo circa, e promette un sistema di vibrazione molto realistico grazie alla tecnologia Global Vibration System, una sensibilità di 16 bit sullo sterzo e un volante rivestito in gomma per un miglior grip. Il nuovo prodotto Thrustmaster sarà disponibile dal prossimo ottobre al prezzo di 299,99 €.

Fanatec porta in fiera tutta la sua più recente line-up di prodotti per la simulazione, per l'esattezza la serie Club Sport che si poteva provare con mano agli stand relativi a Gran Turismo 5, Assetto Corsa e RaceRoom. I prodotti della casa tedesca si confermano essere una delle scelte migliori a prezzi competitivi, se non si dispone delle cifre indispensabili per comprarsi un ECCI o un volante professionale di fattura analoga.