Le AMD Radeon 500 Mobility sono solo un rebranding della serie precedente?

La nuova serie di schede grafiche Radeon dedicate al settore mobile non è ancora arrivata sul mercato, ma le voci danno per certo un rebranding.

speciale Le AMD Radeon 500 Mobility sono solo un rebranding della serie precedente?
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Con l'introduzione dell'architettura Polaris, AMD ha deciso di dare un taglio netto con le schede grafiche delle serie passate. Nello specifico, Polaris si è inserita nella fascia bassa e media, cercando di offrire prodotti dall'elevato rapporto fra consumi e prestazioni e tentando di tenere il prezzo quanto più bilanciato possibile. La serie 400 ha fatto capolino anche in ambito notebook, almeno nella fascia medio-bassa, anche se in un numero molto limitato di dispositivi. L'arrivo di soluzioni di fascia alta è rimandato a quest'anno con l'architettura Vega, intanto però, al CES di Las Vegas, sono arrivati i primi prodotti basati sulla nuova serie 500. In molti pensavano che la nuova serie di GPU dedicate ai laptop avrebbe sfruttato la nuova architettura Vega, ma a quanto pare saranno solo un rebranding della famiglia precedente, almeno secondo le ultime voci. Questo significa che AMD prenderà le GPU di scorsa generazione, farà forse qualche piccolo ritocchino come un sensibile aumento delle frequenze, e le piazzerà nei notebook da gioco sotto un nuovo nome, senza offrire niente di innovativo al consumatore finale. Tutto ciò è ovviamente ancora da confermare, ma se fosse vero porterebbe NVIDIA ad avere ancora più vantaggi nel settore mobile.

Uguali alla scorsa generazione

L'indiscrezione secondo la quale le schede Radeon 500 mobile sarebbero solo un rebranding della famiglia 400 è arrivata direttamente dal Consumer Electronic Show di Las Vegas, durante il quale sono stati presentati numerosi notebook da gioco. Uno dei prodotti più interessanti, e che ha segnato l'ingresso di Samsung nei notebook da gioco puri, è stato l'Odyssey, un laptop che ha mostrato interessanti specifiche ma nulla di veramente nuovo. Per la sezione GPU Samsung ha scelto una NVIDIA GeForce GTX 1070 oppure per una AMD Radeon RX 570M, che sarebbe quindi una GPU appartenente alla serie 2017 dell'azienda di Sunnyvale. Sappiamo che entrambi i processori grafici saranno equipaggiati con un massimo di 8 GB di memoria VRAM.
L'AMD Radeon RX 570M non è il primo prodotto mobile di nuova generazione ad essere stato individuato al CES 2017: il Lenovo Y520 utilizzava infatti una scheda grafica RX 560M.

Un utente su Reddit, che sembra piuttosto informato sui fatti, ha affermato però che le schede della serie 500 sono identiche a quelle dello scorso anno: "Questa scheda (la Radeon RX 570M) è una versione OEM della Radeon 470M. Ho chiesto ad un dipendente di AMD che era allo stand della società, che ha confermato il tutto. Vi dirò di più: l'intera serie 500 è un rebrand OEM della famiglia 400, come lo è stata la serie 8000 con la gamma 7000...".

Rebranding anche sulla serie desktop? Assolutamente no!

Considerato che il rebranding in questione è qualcosa di piuttosto sicuro, anche se non possiamo ancora averne la certezza, la domanda che sorge spontanea è: AMD effettuerà un rebranding anche sulla serie desktop? La società di Sunnyvale spesso accorpa le famiglie dedicate ai computer fissi a quelle indirizzate ai laptop, per cui la domanda è completamente lecita. La risposta a questa domanda è però semplice ed intuitiva: AMD ha in serbo per gli utenti l'architettura Vega, focalizzata sulle schede grafiche di fascia alta, di conseguenza la serie desktop sarà assolutamente diversa dalla famiglia Fury dell'anno scorso.

A questo giro, è possibile che la serie di schede grafiche mobile sarà distaccata da quella desktop, come non accadeva da un po' di tempo. È anche vero però che la società di Sunnyvale ha spesso fatto leva sul rebranding anche per le schede video desktop, come abbiamo visto per esempio con la 300-series.

AMD Nonostante le voci sul rebranding della gamma mobile sembrerebbero essere abbastanza certe, allo stato attuale non è possibile affermarlo con certezza. AMD sembra aver imparato moltissimo dagli errori del passato, che comprendono anche i vari rebranding effettuati, e sembrerebbe piuttosto bizzarro se l’azienda continuasse in campo mobile sulla via (poco apprezzata) intrapresa qualche anno fa. Ciò arriverebbe a scontrarsi con il vantaggio competitivo che NVIDIA sta acquisendo nel campo dei laptop da gioco, e che negli ultimi anni si è fatto così consistente da mettere di fatto fuori gioco AMD in questo settore. Per questa motivazione e per tante altre, l’eventuale scelta della società americana di puntare nuovamente su un rebranding nel settore mobile non sarebbe assolutamente una decisione intelligente, né tanto meno condivisibile, per cui speriamo e ci aspettiamo che le voci in questione vengano controbattute da un annuncio ufficiale della stessa AMD.