MWC 2015

Speciale Le nuove CPU Mediatek

Il produttore di Taiwan sfida Qualcomm nel settore delle CPU mobile.

speciale Le nuove CPU Mediatek
Articolo a cura di

Negli ultimi mesi Mediatek ha presentato nuove CPU dalle caratteristiche sempre più interessanti e con prestazioni sempre maggiori. Fino a poco tempo fa l’azienda Taiwanese era famosa per i suoi processori economici, impiegati in moltissimi smartphone e tablet di fascia medio-bassa. Con la presentazione degli ultimi prodotti, Mediatek sembra aver deciso di cambiare strada, lanciando sul mercato nuove soluzioni capaci di competere con prodotti ben più famosi e potenti.

Maggiori performance, minori consumi

Abbiamo avuto la possibilità di testare il nuovo Soc MT6752 presente nel Meizu M1 Note, da poco arrivato sul mercato. Al suo interno sono presenti 8 core A53 di nuova generazione con una velocità di 1,7 Ghz, con architettura a 64 bit. I nuovi core Arm Cortex basati sui set di istruzioni ARMv8 garantiscono un netto salto in avanti rispetto alla precedente generazione (A7/ArmV8), soprattutto in termini di consumi energetici. Siamo rimasti particolarmente impressionati sia per le prestazioni sia per la durata della batteria. Questo Soc ha raggiunto nei benchmark risultati molto brillanti, in linea con rivali ben più blasonati. E’ stato in grado di segnare un punteggio con Antutu pari a circa 41000 punti. Per fare un piccolo paragone con lo Snapdragon 801 del Samsung Galaxy S5, quest’ultimo ha totalizzato un punteggio di 42000 punti.
Il prossimo MT6795 avrà prestazioni ancora maggiori. Nei primi test è stato in grado di segnare un punteggio con Geekbench in multi-core di 4536 punti, superando lo Snapdragon 810, che ha totalizzato 4345 punti. Entrambi i Soc sono caratterizzati da un’architettura molto simile, composta da quattro core Cortex A57 e quattro core Cortex A53. Mediatek sta già pensando al suo successore, l'MT6796, realizzato con un processo produttivo a 20 nm e con un supporto LTE avanzato. Previsto per il quarto trimestre di quest’anno, sarà destinato al mercato di fascia alta, utilizzerà una CPU octa-core a 64 bit e un modem LTE di sesta categoria, in grado di raggiungere una velocità di download di 300 MB/s.
Durante il Mobile World Congress 2015 l’azienda ha anche presentato i nuovi prodotti che verranno venduti in occidente con il nuovo brand Helio. I nuovi Soc saranno suddivisi in due categorie contrassegnate dalle lettere X (Extreme) ad alte prestazioni e P (Performance) con ridotti consumi energetici. Al MWC sono state, inoltre, mostrate nuove tecnologie molto interessanti. I nuovi Soc saranno in grado di riprendere video in slow motion a 480 fps, superando di gran lunga l‘iPhone 6, fermo a 240 fps. Mediatek sarà tra le prime a supportare i nuovi display a 120 Hz, che garantiranno immagini molto più fluide e schermi più reattivi.
Jeffery Ju, Senior Vice President del colosso taiwnese, ha mostrato i primi benchmark realizzati con i nuovi prodotti, capaci di superare ogni processore in commercio. Il nuovo MT8173 avrà due core Cortex-A72 e due processori A53 a 2.4 Ghz. L'MT6753 sarà invece destinato a smartphone e tablet di fascia media in arrivo sul mercato nel secondo trimestre del 2015. In questo modello, Otto core A53 a 64 bit a 1,5 Ghz verranno affiancati ad una Gpu Mali 720.
Entrambi i Soc supporteranno la nuova tecnologia proprietaria CorePilot che permetterà di sfruttare in modo dinamico la potenza combinata di CPU e GPU, con un notevole risparmio di energia.

Mediatek Anche se in sordina, Mediatek sta pian piano trovando la sua strada, cercando di lasciarsi alle spalle l'immagine di compagnia low cost per approdare ai piani alti, dove performance e profitto sono più alti. Nei prossimi mesi vedremo queste nuove soluzioni all'opera, con la speranza che possano fornire performance realmente superiori rispetto al passato. Del resto, un po' di concorrenza non può che fare bene a tutto il settore.