Mediaset Play: streaming gratuito e integrato nel TV, tutti i dettagli

Mediaset annuncia l'arrivo in autunno di Play, un servizio con cui vedere i contenuti proposti dall'azienda gratis da TV ma anche da smartphone/tablet.

speciale Mediaset Play: streaming gratuito e integrato nel TV, tutti i dettagli
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Il successo di Rai Play è palese: il servizio viene usato da migliaia di utenti e offre una buona esperienza d'uso, grazie a un'app curata e ricca di funzioni. Su Rai Play si possono rivedere molti dei contenti proposti normalmente dalla TV pubblica, per un servizio comodo e soprattutto completamente gratuito. Ora ad entrare nel settore è Mediaset, che con Mediaset Play vuole portare i suoi contenuti video su Smart TV e dispositivi mobile di tutta Italia. Perché limitare la raccolta pubblicitaria alle sole trasmissioni in diretta quando gli stessi contenuti possono essere visti e rivisti online ed essere sfruttati così in modo più intenso? L'iniziativa di Mediaset non mira solo a fornire un servizio al pubblico televisivo italiano, ma cerca anche di massimizzare i profitti, e per farlo il gruppo milanese ha creato una nuova app e nuove funzioni messe a disposizione degli spettatori direttamente sul televisore.

Mediaset 2.0

Mediaset Play arriverà in autunno, anche se non si conoscono ancora le date precise. Le novità saranno diverse e possiamo dividerle in due categorie: quelle disponibili direttamente sul televisore e quelle sfruttabili attraverso l'applicazione dedicata, sia su smartphone che sulle stesse Smart TV.
Parlando delle prime, Mediaset integrerà attraverso piattaforma mhp la funzione restart sulle trasmissioni in diretta. Nella pratica, chi possiede un TV compatibile con lo standard mhp potrà riavviare un programma televisivo in diretta senza passare dall'app. Una funzione comoda ma che resta l'unica disponibile, almeno per quanto si sa finora, senza l'ausilio di software accessori. Le app invece arriveranno certamente su iOS e Android, ma sembra probabile anche lo sbarco su Android TV (speriamo anche su Firefox OS e su Tizen, presenti sui TV Panasonic e Samsung), a completare così un ecosistema di dispositivi da legare al servizio. Servizio che dovrebbe riprendere le funzionalità viste su Rai Play, riproponendo quindi il palinsesto televisivo e traportandolo in un'interfaccia e in un'esperienza d'uso più allineata con il pubblico giovane, sempre più abituato a Netflix e sempre meno ai tempi della TV classica. Sulla quantità e sulla qualità video dei contenuti resta ancora il più stretto riserbo. Di certo le produzioni Mediaset, dai programmi di intrattenimento alle fiction, passando per le serie TV, arriveranno sulla nuova piattaforma. Tutto il resto dipenderà dagli accordi presi con i distributori, che limiteranno o consentiranno la presenza di determinati contenuti. I video potranno essere visti in diretta, oppure riavviati dall'inizio oppure ancora avviati direttamente dall'app in un giorno diverso da quello di trasmissione.

I contenuti rimarranno sulla piattaforma per un periodo di tempo prestabilito (anche qui tutto dipende dai diritti) e potranno anche essere scaricati sui dispositivi compatibili per una visione totalmente offline. Insomma, Mediaset si appresta a varare una piattaforma di streaming gratuita e che sembra pronta per il futuro, solo in autunno però potremmo valutare la bontà effettiva del progetto.