Mercedes, Toyota, Italdesign e Pininfarina: le concept car del Salone di Ginevra

Dalla kermesse svizzera arrivano prototipi di auto volanti, eleganti coupè ibride, anche a turbina, ed originali city car elettriche.

speciale Mercedes, Toyota, Italdesign e Pininfarina: le concept car del Salone di Ginevra
Articolo a cura di

Le concept car sono state sicuramente le regine della 87esima edizione del Salone internazionale dell'auto di Ginevra, manifestazione che si concluderà il prossimo 19 marzo. Kermesse che ha visto il debutto di numerosi prototipi dalle forme ultramoderne prodotti dalle principali Case automobilistiche mondiali. Qualche giorno fa vi avevamo presentato i Suv del futuro di Hyundai, Citroën e Audi, auto molto diverse fra loro, dalle innovative caratteristiche e con forme accattivanti. Oggi ci occupiamo, invece, delle concept car di Mercedes, Toyota, Italdesign e Pininfarina, modelli che hanno catturato l'attenzione dei media internazionali grazie al loro design e alle particolari soluzioni tecnologiche adottate. Iniziamo, quindi, a scoprire queste vetture partendo dalla raffinata Mercedes-AMG GT Concept.

Mercedes-AMG GT Concept, elegante berlina a quattro porte

In occasione dei 50 anni del marchio AMG, Mercedes presenta a Ginevra la raffinata GT Concept che anticipa direttamente il modello di serie. Una vettura che colpisce già al primo sguardo non solo per la sua colorazione Hot Red , ma anche per la fiancata molto elegante ed il muso dalle forme aggressive con fari dotati della nuova tecnologia Nano active fibre. Per quanto riguarda le caratteristiche tecniche, la Mercedes AMG GT Concept deriva la sua tecnologia direttamente dalla Formula 1 con il powertrain della famiglia EQ Power+ che equipaggerà i nuovi modelli ibridi della Casa di Stoccarda. Scendendo nel dettaglio si tratta di un V8 4.0 biturbo abbinato ad un motore elettrico con una potenza totale di 815 CV e uno 0-100 km/h in meno di 3 secondi. Presente il Torque Vectoring e la trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG. Inoltre la batteria, più potente rispetto a quelle utilizzate nei sistemi ibridi tradizionali, può essere ricaricata sia in fase di frenata, sia dal propulsore endotermico stesso per offrire in ogni momento le massime prestazioni. La GT Concept è dotata di tre modalità di guida: elettrico puro, solo endotermico o sfruttando entrambi i propulsori.

Toyota i-Tril, il concept pensato per le città del 2030

Toyota i-Tril è sicuramente una delle proposte più curiose del Salone di Ginevra. Un mezzo elettrico lungo 2,80 metri con una disposizione di posti 1 + 2 , pensati in particolare per una mamma con due figli. Il Toyota i-Tril pesa appena 600 kg ed è dotato di originali portiere a farfalla; può guidare in modo autonomo oppure essere controllato tramite comandi drive by wire con due controller, con tutte le informazioni gestite tramite l'head-up display e la voce. Originale anche la tecnologia Active Lean con un giunto che collega l'asse posteriore al resto della vettura per permettere l'inclinazione di dieci gradi dell'abitacolo e della zona anteriore. La posizione di guida è rialzata con l'abitacolo in Alcantara, tessuto e legno.

Pop.up, l'auto modulare che sa anche volare

Airbus e Italdesign hanno mostrato a Ginevra Pop.up, una piattaforma modulare in grado di trasformarsi in un'auto o in un mezzo aereo. Cuore della piattaforma è una capsula con funzione di abitacolo capace di ospitare due persone. Capsula che può essere collegata ad un modulo terrestre e diventare una piccola city car elettrica con guida autonoma in grado di raggiungere i 100 km/h e con un'autonomia di 130 km.
Pop.up può inoltre agganciarsi ad un modulo aereo simile ad un drone con 8 motori elettrici e 4+4 pale controrotanti con un raggio d'azione di 100 chilometri ed una velocità massima di 100 km/h. Mezzo capace, anche in questa configurazione, di muoversi in modo autonomo ed in grado di atterrare e decollare verticalmente. Pop.up si controllerà tramite un'app sfruttando anche un'intelligenza artificiale che deciderà in base a vari parametri (dati dell'utente, tempistiche di viaggio, traffico e costi, ride sharing) la soluzione di trasporto migliore utilizzando anche altri mezzi come treni o Hyperloop.

Pininfarina H600, la berlina di lusso ibrida a turbina del futuro

La Pininfarina H600 è una delle concept più eleganti e sofisticate di tutto il Salone di Ginevra; un prototipo realizzato dall'atelier piemontese in collaborazione con l'Hybrid Kinetic Group di Hong Kong, specializzato in auto elettriche. Una vettura dal design raffinato che si caratterizza per l'aggressivo frontale con l'ampia calandra e i fari sottili. Fanaleria dalle ridotte dimensioni anche in coda e formata da un'unica striscia LED. Molto pulita la fiancata priva di maniglie e specchietti laterali con l'apertura delle portiere posteriori controvento. Infine le dimensioni: la Pininfarina H600 misura in lunghezza 5.200 mm, in larghezza 2.000 mm ed in altezza 1.494 mm . Molto curati gli interni con un bel mix di eleganza e modernità. Troviamo, infatti, materiali pregiati come la pelle e l'orologio analogico incastonato nella plancia che si fondono con i tre grandi display che occupano il cruscotto e la console centrale. Infine le caratteristiche tecniche con il generatore di corrente a microturbina con funzione di range extender in grado di ricaricare le batterie garantendo un'autonomia di oltre 1.000 Km.
Concludiamo con le prestazioni con 2,9 secondi necessari per l'accelerazione da 0 a 100 km/h e 250 km/h di velocità massima grazie alla potenza del motore da 816 CV.