Nuovo iPad 9.7”: prezzo più basso e specifiche migliori di iPad Air 2

Con la presentazione del nuovo iPad da 409€, Apple intende razionalizzare la propria offerta e allo stesso tempo aumentare i volumi di vendita.

speciale Nuovo iPad 9.7”: prezzo più basso e specifiche migliori di iPad Air 2
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Semplicemente iPad. Niente Air, Mini o altri nomi a confondere le idee, solo un nome che, nel corso degli ultimi anni, ha portato molte soddisfazioni ad Apple. Un nome che è riuscito, per molto tempo, a diventare rappresentativo di un'intera categoria di prodotti, un evento assai raro, ma che testimonia il successo della gamma iPad. Oggi però questo successo è minacciato da dati di vendita che mostrano una contrazione marcata, che nel corso del 2016 ha visto il market share di Apple nel settore salire solo leggermente, a fronte di un calo evidente nelle spedizioni, passando infatti da 16.1 milioni di unità del Q4 2015 ai 13.1 del Q4 2016. Altro dato che fa riflettere riguarda invece la tipologia di prodotti venduti: i modelli Pro rappresentano solo una piccola parte delle spedizioni, chiaro segno della preferenza degli utenti nei confronti dei modelli più a basso costo. Ecco perché il nuovo iPad da 9.7", con un prezzo di partenza di 409€, è un prodotto potenzialmente vincente e in grado di incrementare i volumi di vendita della gamma.

Più conveniente

iPad 9.7" prende il posto dell'ormai obsoleto, almeno in termini commerciali, iPad Air 2, uscito nel 2014. Questo modello è rimasto in vendita per un periodo di tempo piuttosto lungo, con un prezzo ribassato dopo l'uscita di iPad Pro da 9.7". Fino a ieri, per acquistare un tablet Apple di queste dimensioni era necessario spendere 439€ per la variante da 16 GB solo Wi-Fi, mentre oggi, grazie al nuovo iPad da 9.7", il prezzo cala a 409€, nella variante però da 32 GB, divenuti il minimo indispensabile oggi, vista la dimensione di alcune app. Con 509€ si può portare a casa il modello con 128 GB di memoria, mentre per le versioni Cellular partono da 569€ per il modello con 32 GB di memoria fino ai 669€ richiesti per quella da 128 GB. Le caratteristiche tecniche sono di tutto rispetto, con un display IPS da 9.7" di diagonale, risoluzione di 2048x1536 e 264 PPI. Purtroppo, a differenza di iPad Pro 9.7", non abbiamo il supporto per lo spazio di colore DCI-P3, che regala immagini più ricche di colore, ma si tratta di un sacrificio necessario per contenere i costi. Il processore scelto è un Apple A9, superiore rispetto all'A8x utilizzato nell'Air 2, altro elemento che differenzia la nuova variante dal modello precedente. Purtroppo Apple non ha rilasciato dati riguardanti il quantitativo di RAM installato, ma supponiamo che a bordo ci siano 2 GB di tipo LPDDR4. Il comparto fotografico non ha subito mutamenti rispetto ad Air 2, con un sensore posteriore da 8 Megapixel e apertura f2.4, mentre quello frontale è da 1.2 Megapixel con apertura f/2.2. Curata come sempre la connettività, che comprende Wi-Fi ac Mimo, Bluetooth 4.2 e ovviamente il connettore Lightning nel bordo basso della scocca.
Prezzo più basso, hardware superiore ad iPad Air 2 e più memoria. Il nuovo iPad 9.7" sembra avere tutte le carte in regola per fare bene, diventando il tablet più appetibile della gamma. I modelli Pro, complice un costo molto elevato, potrebbero subire quindi una ulteriore contrazione delle vendite, anche se le loro caratteristiche li rendono adatti ad un pubblico più di nicchia. Diverso il discorso per iPad Mini, che si differenzia per dimensioni più contenute, distinguendosi meglio dagli altri modelli.

iPad 9.7 Il nuovo iPad da 9.7” è la chiave di volta per recuperare il terreno perduto da Apple nel settore dei tablet. Anche se Cupertino è il leader indiscusso di questo mercato, la contrazione delle vendite andava fermata, e così il lancio di un modello dal rapporto qualità-prezzo più bilanciato appare una mossa saggia. Certo, la concorrenza dei tablet Android e dei notebook 2 in 1 si farà sentire, ma l’immediatezza e la qualità dell’ecosistema che Apple ha creato per i suoi tablet sono punti di vantaggio non indifferenti. Di certo, iPad 9.7” si candida ad essere il modello più venduto quest’anno dalla casa della mela, vedremo se questo basterà a limitare il passaggio degli utenti ai prodotti concorrenti.