NVIDIA taglia i prezzi delle GTX 1080 e 1070: quanto si può risparmiare?

La GTX 1080 Ti ha permesso a NVIDIA di abbassare i prezzi di GTX 1080 e GTX 1070: quanto si risparmia rispetto a qualche giorno fa?

speciale NVIDIA taglia i prezzi delle GTX 1080 e 1070: quanto si può risparmiare?
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

L'arrivo della GeForce GTX 1080 Ti ha imposto un nuovo standard per le prestazioni delle schede grafiche. L'ultima nata in casa NVIDIA è infatti una GPU che eredita il chip dalla Titan X Pascal, offrendo performance molto elevate. Il suo arrivo sul mercato ha quindi "costretto" la casa madre ad abbassare i prezzi delle soluzioni di livello inferiore. Sarebbe stato improbabile un prezzo di più di 1000 € per portarsi a casa la GTX 1080 Ti, in quanto si tratta pur sempre di una scheda dedicata al mercato consumer. Visti i costi di listino della GTX 1080, molto vicini agli 800 €, l'unica soluzione per far spazio alla nuova arrivata è stata proprio quella di abbassare i prezzi dei modelli precedenti. NVIDIA ha quindi deciso di offrire la GTX 1080 Ti sostanzialmente al prezzo della GTX 1080 all'uscita, per poi scalare il prezzario di quest'ultima e delle soluzioni meno veloci ad un valore più consono.

Il taglio di prezzo

La GeForce GTX 1080 e la GeForce GTX 1070 sono state le prime schede grafiche con architettura Pascal ad arrivare sul mercato e costituiscono senza dubbio delle proposte piuttosto veloci e con le quali si riesce a gestire molto bene la risoluzione 2K. Le schede sono arrivate a maggio 2016 ed hanno quindi quasi un anno, ma nonostante ciò continuano a catturare l'interesse dei giocatori che desiderano aggiornare la sezione grafica del proprio PC. Il taglio di prezzo effettuato dalla casa americana è arrivato proprio su queste due schede grafiche, ed ha colpito però maggiormente la prima. Acquistare adesso uno di questi due prodotti potrebbe quindi essere una mossa intelligente per risparmiare qualcosa, in dipendenza dal modello e dallo store. Comperando da uno dei negozi autorizzati da NVIDIA si riceve inoltre una copia di Ghost Recon: Wildlands o di For Honor (a scelta), due titoli arrivati sul mercato da poco e che aggiungono valore all'offerta.

GTX 1080: lo sconto più importante

La scheda grafica che ha subito la diminuzione di prezzo più grande è la GTX 1080, che ha da poco perso lo scettro di scheda consumer più veloce disponibile.Se prendiamo per esempio la MSI GeForce GTX 1080 Gaming X su Amazon possiamo trovarla, nel momento in cui scriviamo, a 576 €. Si tratta di un prezzo relativamente basso, e molto vicino a quello che aveva la GTX 1070 all'uscita. Questo prodotto poco più di un mese fa costava 751 €, cioè circa duecento euro in più, mentre una decina di giorni addietro la potevamo trovare a quasi 700 €.

Acquistare adesso potrebbe quindi farvi risparmiare tantissimo rispetto a soli pochi giorni fa, ed è sicuramente conveniente in quanto il taglio di prezzo è corposo. Questo senza contare poi che NVIDIA ha annunciato che le GTX 1080 prodotte - più o meno - da marzo in poi saranno dotate di una nuova versione delle memorie GDDR5X, con una larghezza di banda che passa da 10 gigabit per secondo a 11 gigabit per secondo, fatto che dovrebbe portare un leggero incremento prestazionale.

Il nuovo prezzo di GTX 1070 e le memorie di GTX 1060

Il secondo aggiornamento del prezzo è stato indirizzato alla GTX 1070, una scheda che aveva già un rapporto prestazioni-prezzo piuttosto elevato. Il taglio arrivato su questa GPU fa quindi lievitare ulteriormente tale valore, rendendola una scheda ancora migliore di quella che era. In tal caso però NVIDIA ha annunciato un ribasso (da listino ufficiale) da 379 $ a 349 $, per un risparmio non così elevato. Guardando i prezzi italiani il taglio al prezzo di vendita non ha modificato più di tanto il posizionamento di questa GPU sul mercato. Osservando il costo della MSI GeForce GTX 1070 Gaming X questo è effettivamente sceso, ma non abbastanza da renderla più conveniente della 1080, almeno nel rapporto prezzo-prestazioni. Per quanto riguarda invece la meno veloce delle GPU analizzate in questo articolo, ovvero la GTX 1060, NVIDIA ha condiviso che porterà sulle schede un incremento del bandwidth di memoria, che passerà a 9 GB/s dagli 8 GB/s dei modelli precedenti. Anche in tal caso, come in quello della GTX 1080 con le nuove GDDR5X, dovremmo assistere ad un piccolo innalzamento degli FPS medi.

NVIDIA L’annuncio dell’abbassamento dei prezzi, seppur per la GTX 1070 sia qualcosa di lieve, è una buona notizia per gli appassionati. La GTX 1080 diventa una scheda grafica certamente più accessibile, con un taglio del costo di vendita di quasi duecento euro. Attualmente una GTX 1080 dello stesso produttore (e anche stesso modello) costa in genere solo un centinaio di euro in più rispetto alla corrispettiva GTX 1070, una situazione che siamo sicuri non durerà a lungo, con la 1070 che dovrà per forza di cosa calare di prezzo per tornare davvero appetibile.