OnePlus 5: presentazione il 20 giugno, prima immagine e probabili specifiche

Il flagship killer è pronto a tornare, e lo farà anche prima del previsto, con la presentazione fissata per il 20 giugno.

speciale OnePlus 5: presentazione il 20 giugno, prima immagine e probabili specifiche
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

OnePlus 3T è l'attuale top di gamma dell'azienda cinese, un device che presenta ancora oggi un hardware molto valido e performante, ma il mercato tecnologico, e soprattutto quello della telefonia, non si ferma mai. Ecco perché la comunicazione ufficiale di OnePlus, che ha fissato un importante evento di presentazione per il 20 giugno prossimo, non può che far pensare all'arrivo del suo successore, il OnePlus 5. Un device che come sempre promette specifiche di alto livello, ma l'azienda cinese non si è fermata solo a questo e per questa nuova incarnazione del dispositivo saranno implementate anche delle evidenti modifiche al design, che non mancheranno certo di sollevare qualche polemica, vista la somiglianza con iPhone 7 Plus.

Un hardware bestiale

Una delle caratteristiche che ha sempre distinto i device OnePlus è il rapporto prezzo prestazioni. Sul prezzo non possiamo ancora dire nulla, visto che non si conosce, ma le prestazioni promettono davvero bene. Anche se non ci sono ancora conferme ufficiali sull'hardware installato, i rumor delle scorse settimane sono stati tutti ampiamente confermati dai benchmark trapelati online in questi giorni, che mostrano una potenza davvero notevole. Elemento che troveremo sicuramente in tutte le varianti è il SoC Snapdragon 835, lo stesso della versione americana di S8. Questa presenta 8 Core Kryo 280 con architettura big.LITTLE, con 4 Core a 1,9 GHz per le operazioni più semplici da gestire e 4 Core da 2.45 GHz per quelle più pesanti dal punto di vista computazionale. La GPU è invece una Adreno 540, che offre circa il 25% di prestazioni in più rispetto al suo predecessore montato sullo Snapdragon 821, presente sull'attuale OnePlus 3T. Lo schermo sarà da 5.5" con risoluzione Full HD, ancora niente QHD, ma si tratta di una scelta comprensibile di OnePlus, che come sempre punta alle massime prestazioni di utilizzo, concesse anche dal minor impatto della risoluzione sul processore. Questo permetterà anche di affaticare di meno la batteria, un elemento centrale per valutare la bontà di uno smartphone moderno. I benchmark trapelati finora hanno mostrato una versione particolarmente spinta lato memorie, con 128 GB di storage e ben 8 GB di RAM, tantissimi, soprattutto per un device dal software snello e ottimizzato come OnePlus. Probabile però che sul mercato arrivi anche una variante più "tradizionale" con 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Per quanto riguarda invece il comparto fotografico, anche OnePlus passerà a una configurazione con doppia fotocamera posteriore da 16 Megapixel, di cui però non si conoscono ancora le specifiche dettagliate.

Sembra però certo che le due cam saranno utilizzate per consentire la realizzazione di scatti bokeh, cioè con il soggetto in primo piano a fuoco e lo sfondo invece sfumato. Anche la cam frontale dovrebbe essere della stessa dimensione, sempre da 16 Megapixel. Alcuni rumor indicano una batteria da 3500 mAh, ma si tratta di voci non ancora confermate. L'hardware presente sul nuovo OnePlus 5 dovrebbe comunque essere quello appena descritto, con qualche variazione sulle specifiche delle fotocamere (apertura, tecnologia utilizzata nella dual cam, etc.) ma con poche differenze. Oramai manca poco alla presentazione ufficiale per cui i rumor sono decisamente attendibili.
A questo punto resta da capire solo l'aspetto del dispositivo. I render sono abbastanza esplicativi, ma non riescono comunque a mostrare nel dettaglio i materiali e le cornici laterali dello schermo, che vengono spesso "limate" in queste immagini promozionali. Resta il fatto che la somiglianza con iPhone 7 Plus sembra essere abbastanza palese, ma prima di trarre le dovute conclusioni meglio attendere la presentazione ufficiale del prodotto, che chiarirà ogni dubbio.

OnePlus 5 OnePlus 5, come del resto anche i suoi predecessori, promette davvero bene. Le specifiche hardware trapelate fino ad ora mostrano un dispositivo senza punti deboli, inferiore alla concorrenza solo per la risoluzione dello schermo. Tutto sembra studiato a tavolino per mettere i bastoni tra le ruote, almeno un pochino, ai brand più famosi. Certo è che OnePlus è una marca ancora di nicchia nel settore, ma i suoi smartphone sono sempre molto apprezzati e a ogni iterazione migliorano sempre di più. Insomma, dal punto di vista hardware OnePlus 5 sembra un vero e proprio mostro di potenza. Sul fronte design siamo un po’ combattuti per due motivi. Il primo è la mancata integrazione di un design borderless, che potrebbe avere il suo peso nel mercato attuale. Il secondo riguarda invece la somiglianza, palese, con iPhone 7 Plus, almeno da questi primi render. Meglio però non trarre le conclusioni ora, perché i render possono ingannare. Appuntamento quindi al 20 giugno per scoprire il nuovo flagship killer.