Pagani Huayra Roadster: hypercar cabrio con 764 Cv da oltre 2 milioni di euro

Dopo 6 anni di sviluppo, Pagani presenta la sua nuova supercar da sogno, prezzo 2.280.000 euro, tasse escluse.

speciale Pagani Huayra Roadster: hypercar cabrio con 764 Cv da oltre 2 milioni di euro
Articolo a cura di

Dal mondo delle supercar continuano ad arrivare nuovi ed interessanti modelli. Qualche settimana fa vi avevamo presentato la nuova Lamborghini Aventador S, punta di diamante dell'offerta della Casa del Toro; una hypercar da 740 CV con una velocità massima di 350 km/h e quattro ruote motrici sterzanti. Anche da Ferrari sono arrivate di recente interessanti novità, non solo la 812 Superfast che vi presenteremo in un prossimo articolo, ma anche la J50, vettura realizzata in soli 10 esemplari realizzata sulla base della Ferrari 488 Spider, dal look estremamente aggressivo con una potenza di 690 CV.
Proprio al segmento delle vetture scoperta appartiene l'ultima creazione della Pagani, la Huayra Roadster, una vettura da sogno ad altissime prestazioni, costruita con materiali avanzati e realizzata in soli 100 esemplari, tutti già venduti, al prezzo di 2.280.000 euro più le tasse.
Scopriamo, quindi, tutti i segreti di questa affascinante auto, partendo dalla sua versione chiusa.

Pagani Huayra, stile inconfondibile e prestazioni da urlo

La Huayra, presentata al pubblico nel 2011, è il secondo modello dopo la Zonda realizzato della piccola casa automobilistica fondata da Horacio Pagani. Il suo particolare nome deriva da Huayra-tata, Dio del vento delle montagne della cordigliera Andina. Una vettura ormai conosciuta in tutto il mondo per il suo particolare design, i pregiati materiali utilizzati nella sua costruzione e le altissime prestazioni del propulsore Mercedes-AMG V12. Un motore biturbo da 5.980 cm³ con una potenza a partire da 700 CV, con una coppia di 1.000 Nm ed una velocità massima di 370 km/h. Con un peso di soli 1350 Kg, questa supercar si distingue anche per il telaio, una monoscocca realizzata in una speciale lega di carbonio-titanio con la cellula dell'abitacolo rinforzata in kevlar balistico, carbonio e poliestere. Non dimentichiamo, inoltre, le sospensioni realizzate in Avional, una lega di alluminio temprata di derivazione aeronautica, e gli scarichi in titanio e inconel dal peso di soli 10 Kg.
Uno degli aspetti più avanzati di questa vettura è la sua aerodinamica attiva, realizzata attraverso quattro profili alari mobili: due posizionati sul cofano anteriore e altri due all'estremità del cofano posteriore. Profili controllati dalla raffinata elettronica della vettura in grado di modificare la loro posizione in funzione di vari parametri come velocità, accelerazione e angolo di sterzata, con l'obiettivo di garantire il minimo attrito con l'aria e la massima deportanza possibile. La Huayra è stata realizzata in varie versioni speciali come la BC in onore dell'appassionato collezionista Benny Caiola. Variante che può vantare una potenza di 789 CV ed un peso di soli 1.218 kg. Non dimentichiamo infine il pacchetto "Tempesta" un kit aerodinamico sviluppato in collaborazione con la Dallara che rende ancora più aggressivo il design di questa vettura.

Huayra Roadster: la sorella ribelle, formosa e bellissima

"Pensiamo a Huayra Coupè, alla sua linea elegante e senza tempo, Huayra Roadster doveva esserne la sorella ribelle, formosa e bellissima ma con quel tocco di malizia tipico di chi è spensierato": sono queste le parole usate da Horacio Pagani per descrive la sua nuova creazione, una vera opera d'arte su quattro ruote dal design inconfondibile, che nasce da un progetto del tutto nuovo.
Una vettura che si differenzia dalla sua sorella chiusa non solo per l'assenza del tetto, ma anche per le portiere, ora con un apertura convenzionale, per una nuova copertura del vano motore completamente riprogettata e per vari miglioramenti tecnici e di design. Per quanto riguarda l'aerodinamica, è stato fatto un grande lavoro di studio, simulazione e prove su modelli in scala 1:1 in galleria del vento, per ridurre il più possibile le turbolenze e i flussi d'aria che si generano in una vettura scoperta. Analizzando la vettura si notano i profili che sormontano i fari posteriori, elementi allungati e ricurvi con funzionalità di spoiler.
Per quanto riguarda il tetto, la Pagani Huayra Roadster proporrà due diverse soluzioni in caso di pioggia. Un hard-top in fibra di carbonio con un elemento centrale in vetro molto semplice da installare, che trasforma la vettura praticamente in una coupè. In alternativa sarà disponibile una soluzione più veloce da montare ed ospitabile all'interno dell'auto, una capote in tessuto con struttura in carbonio.

Caratteristiche tecniche: peso da record e motore Mercedes da 1000 Nm e 764 CV

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, il primo elemento che sorprende è il peso della vettura, per la prima volta inferiore a quello della variante Coupé. Alleggerimento che è stato possibile grazie all'utilizzo di materiali ultra leggeri come il Carbo-Titanio in abbinamento a Carbo-Triax HP52 (utilizzato anche in Formula 1). Materiali che hanno consentito di ottenere una rigidezza maggiore del 52% ed un peso di 1280 kg, circa 80 kg in meno rispetto alla Huayra Coupé. Passando al motore, si tratta sempre di un'unità realizzata da Mercedes-AMG appositamente per Pagani. Un motore da 5.980 centimetri cubi di cilindrata, 12 cilindri a V di 60 gradi, biturbo, in grado di sviluppare una potenza di 764 CV a 6.200 giri/min, con una coppia stratosferica di 1.000 Nm a soli 2.400 giri. Motore che beneficia degli ultimi miglioramenti apportati per realizzare la serie speciale Huayra BC, di cui vi abbiamo parlato in precedenza. Anche il cambio deriva da quello montato sulla BC, un AMT a sette marce costruito da X-Track con un peso di circa il 40% in meno rispetto ad un moderno cambio a doppia frizione. Nuove le sospensioni, sviluppate appositamente per la Huayra Roadster e basate sempre sull'esperienza maturata sulla BC. Sono realizzate in lega di alluminio HiForg, materiale che ha consentito un risparmio di peso del 25% rispetto a quelle della Coupé. I freni sviluppati da Brembo sono carboceramici da 380×34 mm con pinza a 6 pistoncini all'anteriore e 380×34 mm con una pinza a 4 pistoncini al posteriore.

Non dimentichiamo i pneumatici, dei Pirelli Pzero Corsa su cerchi da 21 pollici al posteriore e 20 all'anteriore che consentono alla vettura di raggiungere valori di forza G laterale incredibili, pari a 1,8 g . Concludiamo l'analisi tecnica con il nuovo ESP; l'elettronica di Bosch che prevede 5 differenti modalità di intervento: Wet, Comfort, Sport e Race e ESC Off. Questa fantastica Roadster verrà presentata al pubblico al prossimo Salone di Ginevra (7-19 marzo) e sarà costruita in soli cento esemplari, tutti già venduti al prezzo di 2.280.000 euro euro più le tasse.

Pagani Huayra RoadsterÈ ad oggi il progetto più complicato che abbiamo affrontato” con queste parole Horacio Pagani ha definito lo sviluppo della Pagani Huayra Roadster. Auto che colpisce sin dal primo sguardo per la sua linea davvero unica, con ogni dettaglio curato nei minimi particolari. Una roadster dalle caratteristiche tecniche da record, basti pensare al potentissimo motore da 5980cc biturbo da 764 Cv e agli avanzati materiali con cui è stata realizzata. Un tecnologia di costruzione di ultima generazione ripresa sia dal mondo delle corse che da quello aeronautico che ha consentito alla Huayra Roadster di essere addirittura più leggera della versione coupè. Infine le prestazioni: Pagani non ha ancora rivelato tutti i dettagli, ma si parla di uno 0 a 100 km/h in circa 3 secondi ed una velocità di oltre 350 km/h.