Samsung Galaxy S8+: ecco le specifiche tecniche complete

Il noto leaker Evan Blass ha diffuso le specifiche tecniche del prossimo top di gamma Samsung, a più di un mese dalla presentazione ufficiale.

speciale Samsung Galaxy S8+: ecco le specifiche tecniche complete
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Evan Blass colpisce ancora. A più di un mese dalla presentazione ufficiale del Galaxy S8, fissata per il 29 marzo, il noto leaker ha già diffuso online le specifiche della variante più grande, quella Plus, che porta in dote un enorme display da 6.2". Una dimensione che potrebbe trarre in inganno, perché in realtà, visti i bordi sottilissimi, il prossimo top di gamma Samsung non dovrebbe crescere troppo nelle misure. Questa è solo una delle novità del Galaxy S8+, uno smartphone che, dalle prime informazioni, sembra essere davvero completo e molto potente.

Specifiche di alto livello

Samsung ha tutta l'intenzione di lasciarsi alle spalle il recente passato, caratterizzato dal disastro del Note 7 e dall'arresto del vice presidente Lee Jae-yong. Per farlo, l'azienda coreana punterà sul settore che l'ha vista protagonista in questi anni, quello degli smartphone, con il portabandiera Galaxy S8. Del terminale arriveranno due versioni, una più "piccola" da 5.8" e una più grande, S8+, con pannello da 6.2". Numeri che potrebbero far pensare a dimensioni molto generose, dimensioni che tuttavia dovrebbero essere più contenute di quanto si pensi, visto il lavoro fatto sulle cornici, ridotte ormai ai minimi termini. Tutta la parte frontale del display è praticamente occupata dallo schermo, con risoluzione QHD+ e un aspect ratio di 18.5:9, ovviamente con tecnologia Super AMOLED. Nel mondo arriveranno due varianti, una con SoC Snapdragon 835, di cui potete leggere un approfondimento nel nostro speciale dedicato, e una con SoC Exinos 8895. Questo processore è prodotto da Samsung, come lo Snapdragon 835, con un processo produttivo a 10 nanometri FinFET e dovrebbe fornire il 27% di potenza in più rispetto al predecessore montato sul Galaxy S7, con consumi ridotti del 40%. All'interno troviamo otto core ARM, quattro dei quali rivisti e corretti da Samsung per fornire le massime prestazioni, uniti ad altri quattro di tipo Cortex A53. La GPU è invece una Mali-G71.

Se sul fronte CPU le due versioni dovrebbero essere equiparabili, su quello GPU la lotta tra la Mali-G71 (la stessa presente nel Mate 9 di Huawei) e l'Adreno 540 dovrebbe essere più interessante: in questi anni le proposte di Qualcomm si sono rivelate più potenti della concorrenza, vedremo se anche in questo caso sarà così. Proseguendo con le specifiche diffuse dal Blass, troviamo una cam principale da 12 Megapixel e una frontale da 8 Megapixel. Numeri che dicono poco, visto che mancano i dettagli sull'apertura e sulle tecnologie pensate da Samsung per la cam del terminale, su cui le aspettative sono molto elevate. Ormai certa la presenza dello scanner dell'iride, derivato da quello del Note 7, in aggiunta al classico lettore di impronte digitali, posizionato questa volta sul retro della scocca. Sul fronte memorie, il terminale sfrutta 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna espandibile. A completare il quadro troviamo la certificazione IP68, ricarica wireless e sistema Samsung Pay integrato. Interessante anche la partnership con AKG, che porterà nella confezione di vendita auricolari di qualità superiore alla media.

Samsung Galaxy S8 Il nuovo Galaxy S8+ ha tutte le carte in regola per far bene. Le specifiche sono di alto livello, mentre il design dovrebbe portare novità importanti, grazie all’assenza delle cornici frontali. Tutti i produttori di smartphone si stanno concentrando su questa caratteristica, da LG ad Apple, che segnerà un taglio netto con il passato. I nuovi design saranno immediatamente riconoscibili ad occhio nudo, un fatto che sarà certamente sottolineato dalle campagne di marketing, che punteranno forte su questa feature per spingere le vendite dei nuovi dispositivi. Considerate le prestazioni degli attuali top di gamma, sarà probabilmente questa la caratteristica che determinerà il successo dei top di gamma 2017, Galaxy S8 compreso.