Speciale Samsung - The Excellent Experience

Presentazione milanese dei nuovi device Samsung.

speciale Samsung - The Excellent Experience
Articolo a cura di
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Samsung è una delle multinazionali produttrici di elettronica di consumo tra le più lanciate sulla via del successo a lungo termine e ha trovato nell’Italia un mercato fertile, ricettivo, in grado di adattarsi rapidamente alle novità e sempre interessato ai nuovi prodotti, soprattutto in materia di telefonia mobile e nel nascente segmento dei tablet.
Non stupisce quindi che il colosso coreano abbia organizzato un incontro di alto livello, per la presentazione e il lancio di due successori dei prodotti di maggior successo della passata stagione: Galaxy S e Galaxy Tab, puntando ancora una volta sulle ultimissime versioni del sistema operativo Android di Google, in forte crescita in tutto il mondo.

Galaxy S II, l’evoluzione della specie

Le danze si aprono con il Galaxy S II, diretto successore del primo modello che ha ottenuto un ottimo successo di pubblico sul mercato italiano, diventando anche a livello mondiale uno degli smartphone di riferimento.
Salta subito all’occhio, ancor prima di averlo provato direttamente, il design della nuova generazione: gli 8,49 millimetri di spessore ne fanno uno dei telefoni più sottili al mondo, senza andare a sacrificare la batteria, da 1650 mAh, spesso fonte di compromessi tra autonomia e armonia delle forme.
Con il Galaxy S II Samsung ha voluto riunire tutte le ultime tecnologie, sia in termini di schermo che di connettività, dotando il device di un processore Dual Core di ultima generazione da 1,2 GHz, in grado quindi di gestire applicazioni impegnative e video a risoluzione Full HD.
Lo schermo è proprio uno dei punti di maggiore forza: benché non raggiunga la definizione del Retina Display di iPhone 4 è comunque in grado di visualizzare immagini molto luminose e contrastate, grazie alla tecnologia Super AMOLED Plus, in grado di migliorare ancora il già ottimo display del Galaxy S di prima generazione.
Dal punto di vista delle connessioni il Galaxy S II supporta lo standard HSPA+ fino a 21 Mbps, integrando, ovviamente, anche il più tradizionale Wi-Fi n e Bluetooth 3.0 avanzato.
Il sistema operativo è Android in versione 2.3.3, l’ultima per quanto riguarda l’OS di google per smarphone, con l’interfaccia TouchWiz 4 e con la possibilità di scaricare nuove applicazioni sia dall’Android Market che da Samsung Apps.
Il servizio Live Panel permette poi di avere sulla schermata principale tutte le informazioni più importanti, compresi gli ultimi aggiornamenti dai social network preferiti.
L’insieme delle caratteristiche si chiude con la presenza di una fotocamera posteriore da 8 Megapixel, in grado di registrare video in qualità Full HD a 30 frame al secondo, salvandoli sulla memoria integrata da 16 GB, espandibile con schede microSD, supportate fino a 32 GB.
Galaxy II S è già disponibile nei negozi italiani a 599 Euro.

Galaxy Tab 10.1, un passo avanti

La seconda metà dell’evento è stata completamente dedicata al nuovo Galaxy Tab, il modello 10.1, che deriva dalla dimensione dello schermo, un display da 10,1 pollici, appunto, alla risoluzione di 1200 x 800 pixel.
Il nuovo Tab è uno dei primi modelli ad essere equipaggiato con la versione 3.1 di Android, denominata Honeycomb, espressamente studiata per i tablet.
Il processore, come nel caso del Galaxy S II, è un Dual Core, appartenente alla famiglia Nvidia Tegra 2 e funzionante alla frequenza di 1Ghz, in grado quindi di supportare applicazioni e videogiochi di ultima generazione, con il pieno supporto alla versione 10.2 di Flash, rendendolo quindi compatibile con tutti i formati utilizzati nello sviluppo di siti e applicazioni web.
Il tablet appare decisamente sottile, con uno spessore di 8,6 millimetri, nel quale trova posto una batteria da 7000 mAh in grado di garantire una buona autonomia anche in condizioni d’uso critiche.
Le fotocamere raggiungono i 3 Megapixel per quella posteriore e i 2 Megapixel per quella frontale mentre dal punto di vista della connettività sono garantiti gli stessi standard qualitativi del Galaxy S II, quindi HSDPA+ a 21 Mbps e Wi-Fi n, con il supporto al Bluetooth 2.1.
Anche per quanto riguarda la dotazione di memoria Galaxy Tab 10.1 offre 16 GB, per poter portare sempre con sé la musica e i video preferiti, con le novità rappresentate dai libri e le riviste, scaricabili utilizzando Readers Hub. Il servizio offrirà 2000 diversi quotidiani in svariate lingue, tra le quali molti in italiano, e 2300 riviste differenti.
Il tablet sarà disponibile da Luglio a 599 Euro e verrà venduto anche dai principali operatori di telefonia mobile, anche se non è stato ancora annunciato alcun accordo specifico.

Una rapida prova su strada

A margine della presentazione ufficiale abbiamo avuto l’opportunità di provare rapidamente entrambi i device.
Il Galaxy S II si è dimostrato estremamente leggero e sottile, dando comunque una sensazione di estrema robustezza.
Lo schermo risalta subito, soprattutto nell’atmosfera poco illuminata dell’evento, con un contrasto marcatissimo che stacca nettamente le icone rispetto allo sfondo.
Il sistema operativo è fluido e reattivo, alternando l’esecuzione delle applicazioni senza alcuna incertezza.
Anche il browser si è dimostrato molto rapido ad aprire le pagine, anche quelle complesse, con contenuti in Flash da attivare al semplice tocco con un dito sul touch screen.
Ovviamente non è stato possibile provarne la sezione telefonica o la connessione in mobilità ma siamo sicuri che non risulteranno un problema, visto la qualità del modello precedente anche in questo campo.
Per quanto riguarda il Galaxy Tab 10.1 impressiona subito la profondità: il tablet è molto sottile anche se non trasmette la stessa solidità di alcuni modelli della concorrenza.
Lo schermo è di ottima qualità, anch’esso molto contrastato, e l’interfaccia d’uso appare abbastanza innovativa, benché meno intuitiva di altre, offrendo numerosi controlli in trasparenza sui bordi della schermata.
La rapidità nell’utilizzo appare subito ottima e anche in questo caso si riesce a passare rapidamente da un’applicazione all’altra senza attese.
Molto belli gli sfondi in movimento che animano il display quando il dispositivo è visualizza la schermata iniziale: trasmettono si dal primo approccio le potenzialità del tablet e la resa dello schermo.

Samsung Galaxy S II Samung si sta sforzando su tutti i fronti per rimanere al vertice di entrambi i mercati, sia quello degli smartphone che per i tablet, e ha dimostrato di saper produrre device avanzati tecnicamente, con un occhio di riguardo all’usabilità e alle caratteristiche esclusive. Galaxy S II e Tab 10.1 appaiono subito come degli successori dei modelli che li hanno preceduti e andremo ulteriormente a saggiarne le possibilità offerte in sede di recensione.