Speciale Soddisfatti del vostro Apple Watch?

Un'indagine indipendente, realizzata da Wristly, ha analizzato la customer satisfaction di oltre 800 acquirenti dello smartwatch della mela, fornendo anche un quadro generale sulle abitudini d'uso degli utenti.

speciale Soddisfatti del vostro Apple Watch?
Articolo a cura di
Francesco Francesco "Relance" Radoani Nato e cresciuto nella tecnologia, ho sempre smontato qualsiasi cosa avessi sotto mano, con buona pace dei miei genitori. Ho coltivato questa passione nel corso degli anni, assieme a quella per la recitazione, il doppiaggio, la scrittura e i videogiochi. E ricordate: "Thy Life is a riddle, to bear rapture and sorrow To listen, to suffer, to entrust unto tomorrow In one fleeting moment, from the Land doth life flow Yet in one fleeting moment, for anew it doth grow In the same fleeting moment thou must live, die and know"

L'ampia copertura mediatica ha fatto sì che chiunque sappia che cosa sia Apple Watch, in quanto è stato raccontato come il device delle meraviglie, capace di tenere traccia delle notifiche, pensare al benessere del proprietario e chiamare la lista contatti, tutto questo con eleganza e gusto estetico. Sappiamo però quando grande sia il distacco fra il modo in cui un'azienda presenta il proprio prodotto e il reale modo in cui viene usato e apprezzato dall'utenza. Con questa consapevolezza in mente, l'azienda Wristly, indipendente da Apple, ha verificato quale sia il grado di soddisfazione dei clienti di Watch. Tutti i grafici che vedrete sono presi direttamente dai loro rapporti, che hanno messo in evidenza alcuni dati interessanti sullo smartwatch della mela.

Un ottimo inizio

L'indagine di Wristly si svolge come un'intervista: se si possiede un Apple Watch ci si può iscrivere alla community, ricevendo ogni settimana cinque semplici domande atte a misurare il grado di soddisfazione in diversi ambiti. Le prime stime dicono che il 97% dei possessori di Apple Watch è soddisfatto di ciò che ha per le mani: è il dato più rilevante raccolto da Wristly, che supera i già ottimi risultati del primo modello di iPad e iPhone.Per cercare di scendere ancora più nel dettaglio, Wristly ha cercato di segmentare gli utenti in base alla loro attitudine alla tecnologia, suddividendoli in sviluppatori (App Builder), esperti di tecnologia (Tech Insiders) o utenti comuni (Non Tech Users), incrociando poi i dati sulla loro soddisfazione. Osservando lo schema, possiamo quindi vedere come queste diverse utenze abbiano considerato in modo differente Apple Watch: gli esperti di settore hanno dato un feedback leggermente più basso rispetto ai non-esperti, pur segnalando un grado di soddisfazione elevato.

É stata poi posta una domanda alquanto particolare: Apple Watch è un device che serve davvero in diverse situazioni? Negativo, anzi, molto negativo, il responso riguardo ai videogiochi, di poco migliore quello di interazione con Apple TV e dell'uso come riproduttore di musica durante l'esercizio fisico. Peculiari, invece, i risultati positivi: l'80% degli utenti si è detto soddisfatto o molto soddisfatto dell'uso come carta d'imbarco; il 76% ha molto apprezzato l'uso del navigatore mentre si è a passeggio; poco sopra la sufficienza l'uso dell'assistente vocale Siri per effettuare chiamate mentre si è alla guida.

Altro dato emerso nell'ultima settimana è che il 44% degli utenti non indossava un orologio, o lo faceva solo raramente, prima di Apple Watch, complice -lo sappiamo- l'uso degli smartphone: eppure tale percentuale, per stessa ammissione degli analisti di Wristly, è più alta del previsto. Quasi l'80% di coloro che invece indossavano qualcosa prima di Apple Watch ha indicato un normale orologio come sua scelta. C'è quindi un grande margine di espansione per il mercato degli smartwatch, che possono ritagliarsi non solo uno spazio tutto loro, ma rubare la scena ai comuni orologi.
Inevitabilmente, si giunge all'indagine sul costo di Apple Watch e se valga ciò che costa. Con grande correttezza, Wristly stessa fa una precisione doverosa rispetto a questo dato: chi acquista un prodotto così specifico e dal marchio così forte è difficile che si penta della propria scelta. Incamerato questo concetto, si evince che l'87% degli intervistati ha indicato come "giusto" o "molto buono" il prezzo di Apple Watch, considerando l'uso che ne viene fatto.

Solo il 12% ha affermato che il prodotto ha un costo elevato rispetto alle sue qualità. Le rilevazioni sono state fatte sul modello "base", ovvero Apple Watch con cassa in acciaio inossidabile e cinturino sport, venduto a 669 €.
Infine, arriva una domanda ovvia, ma essenziale: regalereste Apple Watch a qualcun altro? Tale domanda indaga non solo, nuovamente, la soddisfazione del cliente, affrontandola da un diverso punto di vista, ma tenta anche di capire quanto positiva sia stata l'esperienza d'uso al punto da affrontare nuovamente la spesa per coinvolgere amici e parenti. Qui la torta si fa un po' più variegata: il 27% degli intervistati probabilmente regalerà lo smartwatch a qualcuno; il 14%, invece, è certo di acquistare per qualcun altro il prodotto; resta fuori un 34%, che non ritiene di procedere nuovamente all'acquisto, e un 25% che non ha un'idea formata a riguardo.

Apple Watch Vi sono altre indagini più specifiche tra quelle condotte da Wristly riguardo l’argomento e molte altre arriveranno in futuro. Per il momento, questi sono i dati più rilevanti che vanno a formare quell’enorme 97% di clienti soddisfatti. E voi? Vi sentite in linea con queste rilevazioni? Avete amici che possono confermare o smentire quanto riportato dagli schemi?