Sony porta l'HDR sulla gamma TV FullHD 2017: un assist a PS4 Pro e a Netflix

La nuova lineup Sony non comprende solo TV 4K, ma anche varianti Full HD dotate di HDR e di piccole dimensioni, che sembrano create apposta per PS4 Pro.

speciale Sony porta l'HDR sulla gamma TV FullHD 2017: un assist a PS4 Pro e a Netflix
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

4K e HDR vanno a braccetto da ormai diverso tempo. Finora, non abbiamo mai visto TV HDR con risoluzioni inferiori all'Ultra HD, ma quest'anno Sony ha pensato di colmare questo gap introducendo diversi modelli Full HD dotati di HDR. Questi prodotti saranno collocati in una fascia di prezzo più bassa rispetto alle soluzioni 4K, un particolare che potrebbe renderle molto appetibili. Non tutti vogliono passare al 4K, anche solo per la mancanza di contenuti; in effetti, se non si è abbonati a Netflix e non si possiede un lettore Ultra HD Blu Ray, le trasmissioni televisive in UHD latitano. Altro particolare da non sottovalutare è anche la dimensione dei TV 4K: in commercio esistono anche modelli da 40", ma con diagonali di questo tipo i benefici dell'Ultra HD si perdono praticamente tutti. Ecco perché i TV Sony RE45, WE6 e WE75 possono diventare interessanti per chi cerca televisori di dimensioni contenute, con pannello Full HD ma comunque compatibili con l'HDR, magari da sfruttare con PS4 Pro.

Semplicità prima di tutto

La gamma Full HD HDR di Sony è composta da tre modelli, alcuni dei quali abbiamo potuto vedere, seppur per qualche secondo, in occasione della presentazione del TV OLED A1. Sony ha deciso di non puntare su diagonali troppo spinte, con la presenza di varianti fino a 49". Una scelta saggia, soprattutto perché, avvicinandosi ai 55", i benefici della risoluzione 4K diventano più evidenti e conviene passare direttamente a modelli più aggiornati, presenti oggi sul mercato a prezzi decisamente concorrenziali. Purtroppo non sono ancora state diffuse le specifiche complete dei TV Full HD HDR, per cui non possiamo valutarne appieno le potenzialità. Riteniamo tuttavia che il tipo di retroilluminazione installato sia piuttosto basilare, le prestazioni con HDR attivo andranno quindi verificate sul campo, visto che sono fortemente influenzate da questa caratteristica. Sempre a proposito di HDR, va precisato che RE45, WE6 e WE75, in tutte le loro varianti, supportano lo standard HDR10, ma è possibile riprodurlo solo da contenuti provenienti da PS4 Pro oppure dall'app di Netflix integrata nel TV, come precisato anche da Sony nel comunicato stampa diffuso.
Alla base della gamma Full HD HDR troviamo l'RE45, che sarà disponibile nella sola versione da 40" e supporterà l'High Dynamic Range solo da PS4 Pro. Netflix non è dunque supportato, probabilmente perché l'RE45 sarà l'unico TV della gamma 2017 a non avere una piattaforma software smart. Questo modello, come anche gli altri due che vedremo tra poco, integra la tecnologia X-Reality Pro, che sfrutta il Reality Creation Database per rendere le immagini più pulite, enfatizzando i dettagli.

La serie successiva parte dal WE61, da 32" e soltanto HD Ready, niente Full HD, ma anche questo con HDR. Da qui tutti i modelli adottano una piattaforma smart per la gestione del software, ma non si tratta di Android TV, come nelle varianti superiori, bensì di un OS proprietario. Questo integra anche l'app per Netflix, unica fonte, oltre a PS4 Pro, a consentire l'uso dell'HDR. Gli altri modelli appartenenti alla gamma WE6 sono invece da 40 e 49 pollici, mentre salendo alla serie WE75 troviamo TV delle stesse dimensioni ma con scocca Aluminum Slim e display Triluminos, una tecnologia che espande la gamma colore e dovrebbe favorire la resa finale dell'HDR.

Sony TV Purtroppo non abbiamo potuto vedere i TV Full HD HDR di Sony all’opera con questo standard, ma i nuovi modelli appaiono quanto mai interessanti. Innanzitutto, non tutti gli utenti sono interessati al 4K, molti inoltre, per esigenze di spazio, cercano prodotti dalle dimensioni ridotte, in cui l’UHD non riesce ad esprimere le sue potenzialità. Ecco perché portare l’HDR su TV Full HD e dalla diagonale ridotta può essere un’idea vincente per spingere queste varianti, anche se tutto dipenderà dalla resa finale. Come sappiamo, la qualità dell’HDR è influenzata in modo marcato dalla tipologia di retroilluminazione e dal contrasto offerto, caratteristiche che non potranno certo essere spinte al massimo su questi modelli economici. Resta il fatto che gli utenti in cerca di televisori di dimensioni contenute, almeno per gli standard attuali, da utilizzare in coppia con PS4 Pro o con Netflix potranno a breve contare su soluzioni alternative al 4K, il cui costo dovrebbe essere anche piuttosto contenuto.