Toyota C-HR: crossover ibrido grintoso e dal design futuristico

Meccanica della Prius e design futuristico: sono queste le caratteristiche principali della nuova Toyota C-HR, disponibile a due o quattro ruote motrici.

speciale Toyota C-HR: crossover ibrido grintoso e dal design futuristico
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il mercato delle vetture elettriche ed ibride è in costante evoluzione e diventa ogni giorno più affollato. Una delle proposte più interessanti degli ultimi mesi è il nuovo crossover di Toyota C-HR, acronimo di Coupé High Rider. Un'auto derivata dall'omonimo concept presentato al Salone di Francoforte del 2015 da cui il modello di serie riprende le caratteristiche principali. La nuova Toyota arriva ora anche sul mercato italiano; una proposta davvero originale, dal look aggressivo, disponibile con un propulsore ibrido o solo a benzina a due e quattro ruote motrici, equipaggiata sempre di serie con il cambio automatico e con un prezzo promozionale a partire da 21.500 euro. Scopriamo, quindi, tutte le caratteristiche di questo innovativo crossover a partire dal suo design decisamente futuristico.

Toyota C-HR: design da concept car

La C-HR è una vettura che colpisce già al primo sguardo per le sue forme avveniristiche e una carrozzeria decisamente grintosa. I progettisti della Toyota definiscono il suo aspetto "a diamante" perché ricorda la superficie sfaccettata di una pietra preziosa. Scendendo nel dettaglio, nel frontale si notano immediatamente i grandi fari che si allungano sulla fiancata e le ampie prese d'aria laterali dalla forma aggressiva. Lateralmente spiccano i grossi cerchi da 17 o 18 pollici con l'originale aspetto della parte inferiore, il tetto spiovente e le maniglie delle portiere posteriori nascoste. Infine la coda che si caratterizza per le luci sporgenti ed il lunotto molto inclinato con spoiler integrato. Concludiamo con le dimensioni pari a 4 metri e 36 centimetri di lunghezza, 1 metro e 55 in altezza e 2 metri e 64 di passo. Anche l'interno della Toyota C-HR risulta molto moderno. La plancia si distingue per una sezione centrale molto ampia dove spicca, in posizione rialzata, il display touchscreen da 8" del sistema di infotainment della vettura.

Per quanto riguarda l'impianto audio il costruttore giapponese si è affidato ad una raffinata soluzione realizzata appositamente da JBL che ha equipaggiato questa vettura con un amplificatore da 576 Watt e 9 altoparlanti. Un impianto decisamente evoluto con tweeter da 25 mm caricati a tromba brevettati da JBL integrati nei montanti anteriori, ma privo della compatibilità con Apple Car Play e Android Auto. Infine non dimentichiamo il bagagliaio con una capacità dichiarata di 377 litri.

Meccanica ed allestimenti

La Toyota C-HR viene costruita in Turchia utilizzando la piattaforma modulare della nuova Prius; vettura da cui la Toyota C-HR ne eredita la meccanica e la piattaforma ibrida con il motore 1.8 a benzina accoppiato ad uno elettrico con una potenza complessiva di 122 CV trasmessa alle ruote anteriori (85 g/km di Co2 emessa, consumi pari a 3.7 litri/100 km). E' anche prevista la marcia esclusivamente elettrica fino ai 55 km/h, con autonomia limitata a circa due chilometri. In alternativa alla piattaforma ibrida è disponibile un'unica motorizzazione, un 1.2 turbo a iniezione diretta di benzina da 116 cavalli e 185 Nm di coppia massima con consumi di 5.7 litri/100 km nel ciclo misto. Per quanto riguarda invece la trasmissione, nel nostro Paese è previsto solo il cambio automatico CVT a variazione continua, mentre la trazione integrale è disponibile in abbinamento al 1.2 turbobenzina.
Passiamo ora ai vari allestimenti. La gamma della Toyota C-HR si articola in tre versioni denominate Active, Style e Lounge. Sulla prima troviamo cerchi in lega da 17", fendinebbia, smart entry, infotainment con telecamera posteriore e schermo da 8 pollici, radio DAB, clima automatico bizona e sensori pioggia e crepuscolare. Inoltre sempre di serie è previsto il Toyota Safety Sense Plus che include varie tecnologie come il Pre-Collision System (PCS) con rilevamento pedoni, il riconoscimento della segnaletica stradale ed il cruise control adattivo.
La versione intermedia Style si arricchisce con cerchi in lega da 18", vetri posteriori oscurati, una livrea bicolore con tetto nero e interni Electric Blue. Infine sulla Lounge troviamo cerchi di lega bruniti da 18 pollici, il sistema di assistenza al parcheggio, i sedili in pelle/tessuto e finiture interne Fashion Brown.
Concludiamo parlando dei prezzi. La versione entry-level della Toyota C-HR con il 1.2 Turbo nell'allestimento Active parte da 25.700 euro. La versione top è, invece, la Lounge con motorizzazione ibrida a 30.400 euro. Il modello a quattro ruote motrici ha un prezzo a partire da 27.700 euro. La casa giapponese ha previsto, però, un'offerta promozionale che scadrà alla fine dell'anno che consente di acquistare questa vettura a partire da 21.500 euro (2000 euro in più per la variante ibrida).

Toyota C-HR La Toyota C-HR è sicuramente un crossover che colpisce già al primo sguardo grazie alle sue linee decisamente moderne e aggressive. Una vetture molto evoluta dal punto di vista tecnico, equipaggiata anche con una motorizzazione ibrida di ultima generazione derivata dalla Prius. La C-HR utilizza le più moderne e sofisticate tecnologie di ausilio alla guida ed un raffinato impianto audio con 9 altoparlanti realizzato in stretta collaborazione con JBL. Interessanti anche le varie versioni con l’allestimento entry level che include già il cambio automatico ed una ricca dotazione con cerchi in lega da 17 pollici e clima automatico.