Windows 10: un mare di novità nell'ultimo update Insider Preview

Lo sviluppo di Windows 10 prosegue senza sosta e gli utenti Insider possono provare già ora le novità in arrivo nei prossimi mesi.

speciale Windows 10: un mare di novità nell'ultimo update Insider Preview
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Windows 10 è un progetto in divenire, un sistema operativo che accompagnerà in nostri PC ancora per molti anni. Microsoft è stata chiara su questo punto fin dalla sua presentazione e sta rispettando in pieno la parola, migliorando l'OS di settimana in settimana, con aggiornamenti che passano prima dagli utenti Insider per poi finire negli update ufficiali. Se pensiamo a Windows 10 alla sua prima apparizione i cambiamenti sono stati tanti e consistenti, e con l'ultima release appena distribuita, la IP 16215 (15222 per dispositivi mobile) si prosegue diritti verso questa strada, con novità sia nell'interfaccia grafica sia prettamente funzionali. Ecco quindi i principali miglioramenti di questa versione.

Le novità

Come anticipato, le novità della nuova versione di Windows riguardano diversi aspetti del sistema, a partire dall'interfaccia grafica fino ad arrivare alle funzionalità. Interessante notare come, dal punto di vista visivo, in questa versione sia stato introdotto il Fluent Design, che caratterizzerà in futuro sempre di più l'OS. Nella descrizione delle novità partiamo proprio dal nuovo e ridisegnato Action Center. Questo offre una maggiore distinzione tra notifiche e toggle rapidi, il tutto nello stile dettato dal Fluent Design. La trasparenza del menù Start è ora aggiornata all'Acrylic Design e sono state migliorate le prestazioni nella transizione dalla modalità desktop a quella tablet.
Microsoft Edge ha subito anche questo degli importanti update, che si fondo per altro con altre funzioni del sistema operativo. Abbiamo ora la possibilità di aggiungere alla barra delle applicazioni i siti web preferiti, come anche l'arrivo della modalità a schermo intero, attivabile premendo il tasto F11.

Edge non è solo un browser web tuttavia, ma si configura anche come un lettore di file di testo universale. In questo campo Microsoft ha implementato un'opzione che permette di evidenziare il testo e prendere appunti nei file ePub, mentre i PDF possono essere evidenziati ora con più colori ed è stata aggiunta una funzione per chiedere a Cortana informazioni su parti del testo. Miglioramenti minori, sempre in merito ad Edge, riguardano invece la maggiore fluidità di alcune animazioni e la chiusura del browser diretta, senza quindi passare da gestione attività, anche in presenza di finestre di dialogo Java Script aperte, molto utile nei casi pop up invasivi e persistenti.
Novità in arrivo anche per Cortana, ma nella sola versione inglese dell'OS. Ora l'assistente virtuale, previo permesso dell'utilizzatore, potrà accedere al rullino fotografico e individuare volantini e brochure riguardanti eventi e annotarli direttamente in calendario. Altra funzione aggiuntiva, simile a questa, riguarda i possessori di pennino, che possono disegnare un cerchio intorno alle informazioni su un evento contenute in un'immagine, evento che viene poi riportato automaticamente in calendario.
A proposito di pennino, interessanti le novità introdotte nella scrittura manuale, che riconosce ora la scrittura continuativa (senza quindi staccare la penna tra una lettera e l'altra), supporta la correzione delle lettere sbagliate direttamente sovrascrivendo sul testo l'errore e consente anche di introdurre spazi in una frase più semplicemente e direttamente con il pennino, attraverso i classici segni correttivi utilizzati in questi casi. E nel caso in cui il pennino venga smarrito, da questa nuova versione Windows 10 è in grado di segnalare l'ultima posizione di utilizzo del PC insieme all'accessorio, per facilitarne il ritrovamento.

Piuttosto importanti anche le novità relative al gaming e all'hardware. Innanzitutto, nelle impostazioni è stato aggiunto un nuovo pannello per la configurazione dei monitor HDR, per una gestione più accurata dei colori. Sempre in tema HDR è ora possibile scattare screenshot in questo formato. Microsoft afferma inoltre che sono state apportate ottimizzazioni per i processori con 6-8 core in modalità gioco, un chiaro riferimento alle CPU Ryzen di AMD. A disposizione dei gamer troviamo anche un pulsante per attivare-disattivare rapidamente la modalità gioco nella Game Bar e miglioramenti nella fluidità dello streaming, in particolare quando si verificano cambiamenti nel bitrate. Queste sono le novità principali di questa nuova release, per la lista completa potete visitare il Windows Blog a questo indirizzo