Speciale Yeair!, il drone ibrido dall'elevata autonomia

Dalla Germania arriva un drone che impiega un innovativo sistema di propulsione elettrico e a scoppio, ad alte prestazioni, che garantisce un'autonomia superiore a quella degli altri droni.

speciale Yeair!, il drone ibrido dall'elevata autonomia
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il mondo dei droni si suddivide in due grandi famiglie, quelli dotati di propulsione elettrica e quelli con motori a scoppio. Ognuna ha aspetti positivi e negativi, da esaminare con attenzione al momento dell'acquisto. I droni alimentati ad energia elettrica sono sicuramente più semplici da gestire; si inseriscono le batterie ed in pochi istanti si è pronti al volo. Non ci si deve sporcare le mani con olio e carburante o perdere tempo nelle procedure di accensione necessarie ai motori a scoppio. Questi ultimi hanno, però, un'autonomia maggiore ma con sistemi propulsivi decisamente più complessi, che richiedono competenze tecniche specifiche e che necessitano di più tempo per le normali operazioni di manutenzione.
Oggi vi presentiamo lo Yeair!, il prototipo di un drone che promette di unire, grazie alle sue particolari innovazioni, tutti gli aspetti positivi di entrambi i sistemi propulsivi impiegati negli APR.

Propulsione

Dopo tre anni di lavoro il team di Yeair! ha presentato, sulla piattaforma di raccolta fondi Kickstarter, la sua idea di drone ibrido. Esaminiamo in dettaglio le sue caratteristiche.
Lo Yeair! promette prestazione eccezionali: agile come un modello elettrico, dalla lunga autonomia, semplice da gestire e capace di sollevare carichi molto pesanti.
Tutto questo grazie al suo innovativo sistema di propulsione composto da quattro motori a combustione che alimentano le quattro eliche, con una potenza di 1 KW ciascuno. Sono propulsori a due tempi ad iniezione, con una cilindrata di 10 ccm a 12000 Rpm. Ognuno di essi è affiancato da un motore elettrico con una potenza di 600 W del tipo BLDC (Brushless DC) per una potenza complessiva di 8,6 CV. I motori elettrici sono, inoltre, affiancati da una batteria non ricaricabile dall'utente con una capacità di 1250 mA/h ai polimeri di litio.
Il motore elettrico interviene in molteplici situazioni. Può essere impiegato per regolare la rotazione dell'elica, se ad esempio è troppo veloce o troppo lenta. In questo modo viene garantita un'ottima reattività in volo, in ogni condizione di utilizzo, paragonabile ai droni alimentati solo dall'energia elettrica.
Inoltre i motori elettrici possono essere utilizzati in caso di avaria di un propulsore a scoppio e possono funzionare anche da generatore di corrente. Questi, infine, vengono impiegati, tramite un apposito albero di trasmissione, anche come motorino di avviamento dei motori a scoppio, attingendo energia dalla piccola batteria integrata nel drone.

Prestazioni e caratteristiche tecniche

Grazie a questa tecnologia ibrida, il drone è capace di prestazioni di tutto rispetto. Con un pieno di carburante è possibile volare per circa un'ora grazie al serbatoio interno da 1,5 litri. Sfruttando tutta la potenza dei motori, lo Yeair! raggiunge una velocità massima di 100 km/h e può percorrere una distanza massima di 55 km. Inoltre, può sollevare un carico massimo di circa 5 Kg.
Le dimensioni di questo APR, vista la tecnologia utilizzata, sono abbastanza importanti, con una larghezza di 750 mm, una lunghezza di 900 mm ed un'altezza complessiva di 506,6 mm, per un peso di 4,9 Kg.
Allo Yeair! può essere agganciato ogni genere di camera e supporta ogni tipo di gimbal a tre assi. E' dotato, inoltre, di un'aggiuntiva connessione elettrica (servoslot) open source, programmabile liberamente dall'utente. A bordo dello Yeair! è alloggiato un chip GPS di nuova generazione che consente anche la modalità di volo automatica. Il drone sarà, infatti, capace di seguire una rotta predeterminata dall'utente. Il drone supporta sia la connessione WiFi con smartphone e tablet con a bordo Android e iOS (fino a 100 m), sia i tradizionali sistemi di controllo grazie al telecomando a 8 canali, con frequenza a 2,4 Ghz, fornito in dotazione. Questo consente il controllo del drone fino ad una distanza massima di 2 Km.
Infine, nel corso del prossimo anno, sarà possibile acquistare un modulo aggiuntivo di controllo basato sulle reti GSM/3G (ad un prezzo di 299 euro ). Inoltre, l'azienda prevede di vendere ulteriori accessori, come il sistema di rilevamento degli ostacoli ad ultrasuoni con un raggio d'azione di 10 m (a 79 euro ) ed un kit che aggiunge controlli di volo ridondanti (599 euro ).
Lo Yeair! sarà anche equipaggiato con una serie di luci a Led programmabili e di diversi colori, disposte sia nella parte frontale sia in quella posteriore. Queste saranno molto utili per comandare il drone in ogni condizione di luminosità.
Per garantire atterraggi nella massima sicurezza e per non danneggiare la fotocamera di bordo, questo APR utilizza delle gambe retrattili comandabili manualmente o automaticamente.

Prezzi e disponibilità

Sin dal suo esordio lo Yeair! ha riscosso un grande successo sulla piattaforma Kickstarter raccogliendo più di 150.000 dollari. I primi esemplari sono stati venduti ad un prezzo di 1399 dollari e il suo arrivo sul mercato è previsto per la metà del prossimo anno. I primi acquirenti riceveranno anche il modulo WiFi per lo streaming video da smartphone e tablet e potranno partecipare, addirittura, ad una lezione di volo tenuta dall'azienda.
Sfortunatamente il team di sviluppo non è riuscito a raccogliere i fondi necessari per lo sviluppo di un ala aggiuntiva che avrebbe esteso del 30% il raggio d'azione di questo drone. Facilmente smontabile e posizionata sulla sua sommità e con un costo di 299 euro, avrebbe dovuto avere una lunghezza complessiva di 1,5 metri ed un peso di 370 gr.
Il team di Yeair! guarda anche al futuro con progetti davvero interessanti. Nei piani dell'azienda c'è, infatti, un piccolo aereo adibito al trasporto di due persone. Questo piccolo velivolo sarà dotato di otto eliche e impiegherà la stessa tecnologia presente sullo Yeair!

Yeair! Lo Yeair! può essere impiegato, grazie alle sue sofisticate caratteristiche tecniche, in molteplici scenari. E’ sicuramente adatto anche ad un impiego professionale. Grazie alla sua lunga autonomia può essere utilizzato, ad esempio, nella ripresa di documentari ed eventi sportivi e la sua alta velocità lo rende adatto a riprendere oggetti in rapido movimento. Può ospitare, grazie all'elevata capacità di carico, videocamere molto sofisticate e pesanti. La sua potenza gli consentirà, inoltre, di eseguire riprese stabili anche in presenza di condizioni climatiche avverse e di resistere a forti venti laterali. Infine, grazie ai 2 motori per ogni elica è in grado di atterrare senza danni anche in caso di un eventuale malfunzionamento ad un’unita propulsiva. Lo Yeair! è però una piattaforma molto complessa, non adatta ad essere impiegata in ambienti chiusi a causa dei suoi motori a scoppio. Questi, inoltre, sono decisamente più complessi e richiedono molta più manutenzione dei normali propulsori elettrici.