9 milioni di iPhone venduti: gli analisti "smontano" i numeri di Apple

di

E' di ieri l'annuncio di Tim Cook sulle vendite di iPhone 5s e iPhone 5c nel primo weekend di disponibilità: 9 milioni sarebbero i dispositivi acquistati dagli utenti dei primi paesi ad essere stati riforniti dalla Mela. Un numero impressionante, se si calcola che l'anno scorso gli iPhone 5 venduti in 3 giorni furono circa 5 milioni. Gli analisti però, non sono molto d'accordo con queste cifre. Secondo loro Apple non avrebbe detto tutta la verità, parlando di device spediti e non venduti effettivamente. E' Munster per primo a smuovere le acque e a fare dichiarazioni forti. Secondo la nota società d'analisi Piper Jaffray infatti, Cupertino avrebbe inserito nel proprio conteggio anche 3,5 milioni di iPhone 5c invenduti e che sono stati solo spediti. La cifra reale quindi, ammonterebbe a circa 5,5 milioni di melafonini attivati e funzionanti a tutt'oggi. Oltre a Munster anche altri importanti analisti hanno sminuito le cifre diffuse da Apple: Tony Sacconaghi, appartenente alla società Sanford C.Bernstein, ha espresso il proprio pensiero sulle colonne del Wall Street Journal. Secondo lui Apple avrebbe venduto circa 2 milioni di iPhone solo in Cina, paese che l'anno scorso non apparteneva al "primo gruppo", e grazie a questa nuova fonte di guadagno, la cifra totale di dispositivi venduti ammonterebbe a 7 milioni, non certo a 9.

Per quel che concerne l'iPhone 5c invece, quasi tutti concordano sul fatto che non sia stato un grosso successo, anzi, anche se c'è chi, come Raj Aggarwal di Localytics, invita a non dichiarare subito il 5c un flop. Secondo Raj infatti, chi ha acquistato subito l'iPhone ha optato per il 5s, poichè si tratta di fan incalliti che vogliono solo il meglio. Il successo del 5c, semmai dovesse arrivare, si noterà a lungo termine, poichè è indirizzato ad una categoria di utenti diversa da quella del "day one".
FONTE: WSJ
Quanto è interessante?
0