Adobe sincronizzerà gli aggiornamenti con il patch day di Microsoft

di

Quello che siamo abituati a chiamare patch day, potrebbe presto divenire qualcosa di ancora più importante per la sicurezza dei sistemi informatici: fino ad oggi, ogni secondo martedì del mese, Microsoft ci ha abituati al rilascio degli aggiornamenti di sicurezza, cosa che da ora dovrebbe coinvolgere anche Adobe. L’accordo che le due società andranno a fare, sarà semplicemente una sincronizzazione più intelligente degli aggiornamti: così facendo, i rapporti tra Adobe e Microsoft diverranno maggiormente coordinati e stretti, dopo il precedente passo che ha portato all’inclusione del Flash Player all’interno di Internet Explorer 10 così che non debba più essere installato come plugin esterno. L’accordo eliminerà le difformità di tempistiche tra gli update rilasciati dall’una e dall’altra azienda, così da non confondere l’utenza e rendere meno efficace il meccanismo di aggiornamento; d’ora in poi, quindi, ogni secondo martedì del mese, oltre agli update automatici distribuiti da Microsoft, troveremo anche quelli relativi al Flash Player. Il patch day si avvia ad essere una sorta di standard.