Adobe: un attacco degli hacker ha compromesso 2.9 milioni di account

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Se siete dei freschi acquirenti di un prodotto Adobe state molto attenti a futuri acquisti effettuati sulla piattaforma dell'azienda software. La compagnia informatica infatti ha rivelato che degli hacker sono penetrati nel proprio sistema e hanno rubato il codice sorgente dei prodotti più popolari ed acquistati, insieme ai dati relativi a quasi tre milioni di utenti. Proprio il furto del codice sorgente dei diversi programmi potrebbe comportare delle azioni illegali, difficili anche da scoprire, nei confronti degli utilizzatori finali. Tra i software "in pericolo" troviamo Adobe Acrobat, ColdFusion e ColdFusion Builder. Le prime dichiarazioni di Brad Arkin, capo della sicurezza di Adobe, sottolineano che da quando è stato scoperto il furto dei dati sensibili, niente di illegale e criminale è ancora accaduto (circa due settimane). I consigli principali per evitare fregature di ogni tipo, sono comunque relativi alla password per accedere ai servizi Adobe, da cambiare il prima possibile, e agli acquisti di nuovi software, che per un po' andrebbero evitati.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0