AGCOM: Diffida a Wind per il mancato rispetto delle normative europee

di
INFORMAZIONI SCHEDA
L’Autorità Garante per le Comunicazioni ha annunciato oggi di aver presentato una diffida nei confronti di Wind Tre a causa dell’applicazione del zero rating.

Si tratta, per i meno esperti, di quella pratica commerciale che consente di utilizzare applicazioni di messaggistica ed intrattenimento senza andare a toccare i gigabyte di banda previsti dalla promozione attiva.
Il Garante, nella diffida visualizzabile a questo indirizzo, si appella alla normativa Europea, e nella fattispecie a quella legge che, pur non vietando esplicitamente pratiche commerciali di zero rating, stabilisce comunque che i fornitori di servizi di accesso ad internet non possono “commercializzare offerte che limitino l’esercizio dei diritti degli utenti ad avere accesso a un’Internet aperta (art. 3, comma 2) ed, inoltre, devono trattare tutto il traffico allo stesso modo”.
Nella Diffida, il presidente Angelo Marcello Cardani, ha invitato le due società ad adeguarsi alla normativa europea ed a “comunicare a questa Autorità entro il 15 aprile 2017 le misure adottate al fine di adeguare la propria offerta alle succitate disposizioni

Iscriviti alla pagina Facebook di Everyeye Tech