AirBar, la barra magica che rende touch lo schermo dei MacBook

di
Presentando il suo MacBook Pro 2016, Apple ha portato (a caro prezzo) il touch sui computer portatili. Non sullo schermo però, ma su una graziosa barra LED posta appena sopra la tastiera, utile a raggiungere tasti relativi alle app in uso su schermo.

In molti però si sono chiesti: perché Apple non ha direttamente reso tutto lo schermo touch come hanno fatto molti competitor? Per non diventare un concorrente dell’iPad, per non far lievitare ulteriormente il prezzo finale? Non lo sappiamo, in ogni caso sembra ci sia una soluzione per chiunque desideri che lo schermo del proprio Mac diventi per magia touch: si chiama AirBar, come suggerisce il nome è una piccola barra che si posiziona appena sotto lo schermo del MacBook Air 13 (dove si collega magneticamente). Sfrutta la tecnologia zForce AIR di Neonode e permette di utilizzare lo schermo come fosse touch, o quasi.

Possiamo fare con le dita tutto ciò che è permesso con il puntatore del mouse, però dimentichiamoci il multi-touch e prepariamoci a vedere molte ditate sullo schermo, che del resto non è stato creato per essere toccato come quello degli smartphone. AirBar per MacBook Air arriverà su Amazon a partire dal prossimo mese di marzo, dopo la sua presentazione al CES 2017 di Las Vegas, ad un prezzo di 99 dollari, l’obiettivo dell’azienda però è di raggiungere altri modelli di MacBook e altri mercati nel mondo. Nel frattempo AirBar è già disponibile anche per i computer portatili con Windows 10 e schermo da 15,6 pollici, per soli 69 dollari.

MacBook Air

MacBook Air
  • Produttore: Apple inc
  • Disponibile: 10/10/2010
  • Prezzo: A partire da 999 Euro
  • Sito Ufficiale: Link
    • Caratteristiche tecniche
    • +