Alcuni hacker russi avrebbero letto delle email di Obama lo scorso anno

di

I rapporti diplomatici e politici tra Russia e Stati Uniti non sono certo idilliaci. Nonostante i tentativi di mediazione, infatti, tra le due potenze mondiali non scorre certo buon sangue, e la “guerra” negli ultimi anni si sarebbe spostata anche sul campo tecnologico. Secondo una relazione diffusa dal New York Times, nel corso dello scorso anno alcuni hacker russi avrebbero ottenuto l'accesso alla casella di posta elettronica privata del presidente Barack Obama per leggere la corrispondenza del numero uno della Casa Bianca. Nonostante ciò, però, i malviventi non hanno compromesso in alcun modo i server classificati, così come quelli che controllano il traffico BlackBerry di Obama.

Anche l'account personale di Obama non sarebbe stato compromesso, ma gli hacker sarebbero comunque riusciti a leggere diverse email.
Secondo lo stesso sito, la Casa Bianca ogni giorno subirebbe diversi attacchi informatici, ma fonti vicine ad Obama fanno sapere che questo sarebbe stato mirato: “questo è stato uno degli attacchi più sofisticati che abbiamo visto” afferma un funzionario al Times.
All'inizio della scorsa settimana, il Pentagono ha rivelato che la Russia avrebbe violato le proprie reti non classificate, ma la Casa Bianca non ha fornito dettagli sull'eventuale collegamento tra i due eventi.
C'è però anche da dire che molti dipendenti di alto rango della Casa Bianca hanno due computer personali: uno che opera sui server classificati, ed uno no. FONTE: The Verge